“Fochi” di San Giovanni: istruzioni per l’uso

Maggiori controlli e un’area presidiata sui lungarni per garantire un sereno svolgimento dell’evento

Il 24 giugno un’area presidiata sui lungarni, per assistere ai Fochi di San Giovanni, limitata a non più di 20mila persone. La novità è stata decisa dal comitato per la sicurezza che ha applicato la circolare emanata dal capo della polizia dopo quanto avvenuto in piazza San Carlo, a Torino, in occasione della finale di Champions League.  Con l’obiettivo di prevenire eventuali problemi e garantire uno svolgimento sereno dell’evento.
L’area avrà quattro varchi per l’ingresso (tutti presidiati e aperti a partire della 20 del 24 giugno) sistemati in lungarno della Zecca, lungarno alle Grazie, lungarno Cellini e lungarno Serristori.

A ciascun varco gli addetti alla sicurezza effettueranno i controlli. Questi ultimi avranno un conta persone: una volta raggiunta la capienza massima (20mila persone in tutto) non sarà più consentita l’entrata. A quanti accederanno (sarà possibile farlo solo a piedi) verrà consegnata una piccola cartina nella quale sono indicate le vie di fuga (nove in tutto) e i numeri da chiamare per qualsiasi emergenza.
Sono previste deroghe solo per i residenti, che potranno entrare anch’essi a piedi e dopo aver esibito la carta di identità ad uno dei quattro varchi, e per gli ospiti di alberghi all’interno dell’area presidiata (anche questi ultimi lo potranno fare solo a piedi e dovranno dimostrare, con la prenotazione, di avere diritto all’accesso). Gli ospiti dei residenti potranno entrare ma solo fino alle 20.
Due sono gli spazi aperti, l’Easy Living e la Spiaggetta. Dalle 18 alle 24 sarà vietata la vendita di bevande in bottiglie, contenitori di vetro e lattine in tutti gli esercizi pubblici e di vicinato e in forma ambulante che si trovano all’interno dell’area. In tutta la zona transennata è inoltre vietata l’introduzione di bottiglie e contenitori di vetro, lattine nonché di artifici pirotecnici sia classificati che di libera vendita e di qualsiasi altro materiale esplodente.

Chiusure e provvedimenti di viabilità
Chiuso il transito veicolare (dalle 20): ai consueti lungarni delle Zecca Vecchia e lungarno alle Grazie, viale dei Colli (da piazza Ferrucci a piazzale Galileo) e la zona di piazzale Michelangelo, si aggiunge la chiusura dell’area compresa tra Ponte alle Grazie (compreso) e Ponte San Niccolò (escluso).

TRAMVIA

L’orario della tramvia, visto lo straordinario afflusso di pubblico sarà prolungato fino alle 2. Ed è prevista la possibilità di parcheggiare lungo l’A1, nell’area di Villa Costanza, dove si può prendere la tramvia direzione Cascine e Stazione

Per ulteriori info clicca qui 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone