Musart Festival: concerti, arte e cibo in Piazza SS. Annunziata

17 – 23 LUGLIO

Piazza della Santissima Annunziata

“MUSART FESTIVAL” 

Grandi concerti, visite ai tesori dell’arte fiorentina, una mostra fotografica che rinverdisce i fasti musicali degli anni 70/80, uno spazio dedicato ai gourmet e proposte package con cena, parcheggio e staff dedicato. Tutto in una settimana, da lunedì 17 a domenica 23 luglio, in piazza della Santissima Annunziata a Firenze per Musart Festival.

CONCERTI – Musart Festival prende il via lunedì 17 luglio con il concerto per piano solo di YANN TIERSEN. Compositore e musicista di culto, autore della celebre colonna sonora de “Il favoloso mondo di Amelie”, Yann Tiersen presenta il nuovo album “Eusa”, ispirato all’omonima isola bretone dove l’artista ha scelto di vivere.

Martedì 18 luglio è la volta di RAPHAEL GUALAZZI e del suo “Love Life Peace TOUR”. La scaletta spazia dai nuovi brani di “Love Life Peace” fino ai grandi successi contenuti negli album “Reality and Fantasy” e “Happy Mistake”. Filo conduttore dello show è il “divertissement” musicale, tema che lega i brani dell’ultimo disco. Attorno al pianoforte di Gualazzi troviamo la sua eccezionale band, con sezione fiati.

Mercoledì 19 luglio è dedicato a due opere note della classica novecentesca, i “CARMINA BURANA” di Carl Orff  e “BOLÉRO” di Maurice Ravel. Sul palco sale un ensemble di 200 elementi composto da ORCHESTRA DELLA TOSCANA e CORO DI ROMA, la direzione è affidata al giovane e apprezzatissimo DANIELE RUSTIONI, maestro del coro Mauro Marchetti.

E grande è l’attesa anche per la tappa fiorentina di PAOLO CONTE, in concerto giovedì 20 luglio. A cavallo delle 80 primavere, l’avvocato/cantautore si regala uno spettacolo in cui celebra l’uscita del nuovo album “Amazing game”, e riporta in scena i suoi classici: da “Sotto le stelle del jazz” ad “Aguaplano”, da “Via con me” a “Max”… A impreziosire il tutto è un ensemble di dieci elementi.

Venerdì 21 luglio sbarcano a Musart il talento e vitalità di FRANCESCO GABBANI, vincitore dell’ultimo Festival di Sanremo, campione di click in rete e di passaggi radiofonici, ma soprattutto alfiere di una nuova generazione di cantautori/interpreti, ispirati e disincantati al contempo. La gettonatissima “Occidentali’s Karma” – 82 milioni di visualizzazioni su youtube e certificato triplo platino per gli oltre 150mila download e streaming – è solo uno dei brani del nuovo album “Magellano”. Ad aprire la serata è Hugolini.

Sabato 22 luglio piazza della Santissima Annunziata ospita “BOTANICA”, spettacolo a ingresso gratuito prodotto dal collettivo DEPRODUCERSVittorio Cosma, Riccardo Sinigallia, Gianni Maroccolo e Max Casacci – in collaborazione con ABOCA e il Prof. Stefano Mancuso. “Botanica” mette in relazione musica e scienza per raccontare le caratteristiche dello straordinario mondo vegetale, in modo semplice e al tempo stesso approfondito.

Musart Festival si chiude con un evento speciale, il CONCERTO ALL’ALBA di CESARE PICCO, alle prime luci di domenica 23 luglio (ore 4,45) nel Chiostro degli Uomini dell’Istituto degli Innocenti. Pianista di formazione classica ma da sempre aperto al contemporaneo, Cesare Picco attraversa generi e tradizioni, portando al suo pubblico la freschezza, l’intensità e la potenza di un pianismo molto intenso: approccio spirituale e profondo che non disdegna la leggerezza della melodia.

 

ARTE e PERCORSI EMOZIONALI – Dalle ore 20 fino a inizio spettacoli, gli spettatori potranno accedere allo Spedale degli Innocenti, alla Chiesa di San Francesco Poverino, al Giardino del Museo Archeologico, alla Basilica di Santissima Annunziata, alla Mensa della Caritas Diocesana – San Francesco e alla Biblioteca Umanistica dell’Università di Firenze, dove per l’occasione sarà allestita la mostra “Dalla censura e dal Samizdat alla libertà di stampa. Urss 1917/1990”: l’esposizione ripercorre il rapporto conflittuale tra intellettuali e potere in Unione Sovietica e riveste un significato storico, civile, sociale. Organizzata dalla ricercatrice Claudia Pieralli e cofinanziata dal Dipartimento di Lingue, Letterature e Studi Interculturali dell’Ateneo fiorentino, è curata dall’associazione Memorial e dalla Biblioteca Storica Statale di Mosca.

Inoltre, grazie all’iniziativa promossa da Findomestic Banca, i possessori del biglietto di uno dei concerti potranno visitare la mostra “Bill Viola. Rinascimento elettronico” in programma a Palazzo Strozzi fino al 23 luglio con ingresso ridotto a 9,50 euro (intero 12 euro). La sponsorizzazione di Musart si colloca all’interno di un ampio insieme di iniziative che Findomestic Banca sostiene e promuove nell’ambito della responsabilità sociale a livello locale e nazionale a sostegno della comunità in cui opera.

Sono previste riduzioni anche per l’ingresso al Museo degl’Innocenti e al Museo Archeologico.

I percorsi d’arte di Musart Festival 2017 sono realizzati in collaborazione e grazie alla disponibilità di Mibact, Caritas Diocesana, Istituto degli Innocenti, Università degli Studi di Firenze, Basilica di Santissima Annunziata.

In ogni luogo i visitatori saranno accolti da guide qualificate.

PACKAGE e GOURMET – Abbinati a quasi tutti gli spettacoli sono disponibili Package diversi che, a seconda della formula scelta, al biglietto aggiungono servizi plus come cena a buffet nel salone Brunelleschi dell’Istituto degli Innocenti, parcheggio riservato, staff dedicato, ingresso al Museo degli Innocenti (dal lunedì alla domenica, orario10/19).

Proposte gastronomiche di qualità anche nei punti ristoro attivi in piazza Brunelleschi, aperti prima e dopo i concerti.

MOSTRA FOTOGRAFICA | 10 ANNI DI CONCERTI – All’Istituto degli Innocenti per tutto luglio è in programma seconda tranche della mostra fotografica “Because the night”. Curata dall’agenzia New Press Photo, l’esposizione ripercorre, attraverso scatti e slide show, i grandi concerti svoltisi a Firenze e in Italia tra gli anni 70/80.

 

Musart Festival è una produzione Prg Firenze promossa da Comune di Firenze-Estate Fiorentina 2017, Camera di Commercio Firenze, Toscana Promozione Turistica. Con il sostegno di Unicoop Firenze, Sammontana, Findomestic Banca, Publiacqua, Petti, Prinz, Le Chiantigiane, Caffè Cesare Magnelli.

 


Biglietti 

Sito web

Facebook

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone