Bolero & Carmina Burana, per Musart Festival sul palco un ensemble di 150 elementi

mercoledì 19 luglio, ore 21.15 – Piazza della Santissima Annunziata

Bolero & Carmina Burana 

ORCHESTRA DELLA TOSCANA
Direttore DANIELE RUSTIONI
Coro Città di Roma diretto da Mauro Marchetti
Coro Vivilevoci _ Pescetti diretto da Viviana Apicella
Giuliana Gianfaldoni – soprano
Antonio Giovannini – controtenore
Enrico Marabelli – baritono

 

il Musart Festival di Firenze apre alla musica classica con una serata dedicata a due opere cardine del repertorio novecentesco: il “Boléro” di Maurice Ravel e i “Carmina Burana” di Carl Orff.
Protagonista l’Orchestra della Toscana diretta da Daniele Rustioni, arricchita dalla presenza del Coro Città di Roma diretto da Mauro Marchetti e dal  Coro Vivilevoci _ Pescetti diretto da Viviana Apicella. Voci soliste, il soprano Giuliana Gianfaldoni, il controtenore Antonio Giovannini e il  baritono Enrico Marabelli.
Uno straordinario ensemble che conta in totale centocinquanta elementi.

Nato come  musica da balletto, il “Boléro” di Ravel, con i suoi ritmi sostenuti e il suo crescendo, è tra i brani più amati dal grande pubblico. Trae ispirazione dall’omonima danza spagnola e fu commissionato a Ravel dalla ballerina russa Ida Rubinštejn. La prima andò in scena nel novembre del 1928 all’Opera di Parigi, mentre nel 1930 fu lo stesso Ravel a dirigerne la prima esecuzione concertistica per orchestra.

Cantata scenica composta da Carl Orff tra il 1935 e il 1936, “Carmina burana” è basata su 24 poemi medioevali di “clerici vagantes”. Trionfale l’accoglienza che fu riservata alla prima rappresentazione, nel giugno 1937 a Francoforte. Per il musicologo Sergio Sablich, i Carmina burana” rappresentano la “rifondazione di un linguaggio barbarico e primitivo, eloquente e immediatamente comunicativo, nel quale la forza elementare del ritmo e la continua segmentazione del canto, sullo sfondo di una modalità ora arcaica ora popolare divengono invenzione prodigiosamente novecentesca, insieme giocosa e leggendaria, stupefatta e terrificante”.

___________________________

I biglietti – da 20 a 40 euro – sono disponibili in prevendita nei punti Box Office Toscana http://www.boxofficetoscana.it/punti-vendita tel. 055.210804 e online su www.boxol.it e www.ticketone.it. Il giorno del concerto biglietti in vendita dalle ore 15,30 alla biglietteria del festival, in piazza Brunelleschi all’interno del chiostro dell’Università, dove è un funzione anche il cambio voucher per chi ha acquistato online.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone