Il cinema al Museo Novecento, con gli “Inediti d’autore”

 

Dopo il successo della IV edizione di Firenze Filmcorti International Festival che ha visto il regista cinese Hong Heng Fai aggiudicarsi il primo premio con il film “Crash” (China min.21’) torna al Museo Novecento di Firenze (piazza Santa Maria Novella 10) l’appuntamento con la rassegna cinematografica “Inediti d’autore”, organizzata dall’associazione Rive Gauche ArteCinema, diretta dallo scrittore di cinema Marino Demata, evento inserito nel programma dell’Estate Fiorentina. La kermesse propone pellicole inedite, spesso anche molto recenti, che non hanno avuto alcuna circolazione nel nostro Paese, pur trattandosi di capolavori. Il pubblico fiorentino avrà perciò anche quest’anno il privilegio di scoprire film mai sbarcati nelle sale italiane, opere di autori di spicco come Xavier Dolan, Jim Jarmush, Andrzej Żuławski, Paul Schrader, Jia Zhangke e molti altri talenti emergenti del cinema internazionale. Tutte le proiezioni, con ingresso libero, avranno luogo la domenica, a partire dal 9 luglio, fino al 29 ottobre, con inizio alle ore 20.45, all’interno del Chiostro del Museo Novecento e, da settembre, in Altana.

A dare il via alla rassegna domenica 9 luglio sarà il film della regista libanese Randa Chahal Sabbag, scomparsa prematuramente, dal titolo “The Kite” (L’aquilone,  75 min.,  2003), vincitore del Leone d’Argento a Veneziauna storia dei nostri tempi che ripropone il topos di Romeo e Giulietta, in un paese diviso in due tra Libano e Israele.

Ecco il programma completo.

Domenica 9 luglio The Kite (L’aquilone) – min. 75 (Lib. 2003) di Randa Chahal Sabbag

Un paese diviso in due tra Libano e Israele e una quindicenne, promessa in sposa al cugino nel territorio israeliano, che si ritrova innamorata di una delle guardie di confine. Bellissimo Romeo e Giulietta dei nostri tempi della grande regista libanese prematuramente scomparsa. Leone d’Argento a Venezia

Domenica 16 luglio Serata Xavier Dolan: “Elephant song” – min. 110 (Can 2014) di Charles Binamè.

Thriller psicologico. Grandissima interpretazione di Xavier Dolan, nel film di Charles Binamé, nei panni di un paziente di una clinica psichiatrica che è l’unico a sapere qualcosa di preciso della misteriosa scomparsa di un dottore.

Domenica 23 luglio “The limits of control” – min. 116 (Usa 2009) di Jim Jarmush

Thriller/Road movie. Un killer americano alla ricerca di strani indizi per compiere una missione che dovrebbe avere come fine l’uccisione di un uomo, in una Spagna meravigliosamente assolata. Grandi interpretazioni di Isaach De Bankolé, Tilda Swinton, Bill Murray, John Hurt.

Domenica 30 luglio “The Rover” – min. 102 (Aus.lia 2004) di David Michôd
Film distopico. In un futuro imprecisato, dieci anni dopo il collasso mondiale dell’economia, non esistono più punti di riferimento istituzionali e gli uomini sono guidati dallo spirito di sopravvivenza, che lascia spazio alla violenza e alla vendetta. E’ la storia appassionante di due di questi uomini.

Domenica 6 agosto “Le diable/Il diavolo” – min. 119 (Pol 1972) di Andrzej Żuławski
Drammatico. Secondo film di Zulawski lungamente vietato dalle autorità polacche e poi scomparso del tutto, ha già tutta la forza visionaria del cinema del regista polacco ed è un’opera imperdibile. Nel 1793 le armate prussiane entrano in Polonia. L’eroico patriota polacco Jakub viene aiutato a fuggire dalla prigione da un misterioso personaggio…

Domenica 27 agosto “Still walking” ( Jap. 2009) di Hirokazu Kore-Eda
Still walking è l’ennesino capolavoro intimista sui rapporti umani e famigliari di Hirokazu Kore-Eda, dopo il successo degli altri due film sempre sul tema della famiglia: After life e Nobody nows.

Domenica 3 settembre “The Brother of another planet” – min. 104 (USA 1984) di John Sayles
Che succede se un alieno viene arriva in America con le sembianze di un afro-americano? Che ne penserà di quello che succede quaggiù? Ironica e pesante critica ai guasti alla civiltà e ai rapporti umani introdotti dal capitalismo, dal genio indipendente di Sayles.

Domenica 10 settembre “Dominion: prequel to the exorcist” – min. 116 (USA 2005) di Paul Schrader
Drammatico. Film inizialmente affidato a Schrader dalla produzione hollywoodiana e poi sconfessato. Il film fu affidato ad altro regista e fu un fiasco clamoroso, mentre quello di Schrader fu riconosciuto poi nettamente superiore.  E’ il prologo de “L’esorcista”.

Domenica 24 settembre “The hunter” – min. 102 (Aus.lia 2011) di Daniel Nettheim
Il mercenario Martin David (Willem Dafoe) viene incaricato da una azienda biotecnologica di trovare esemplari della tigre della Tasmania, e nel caso ucciderle per assicurarsi che nessuna organizzazione concorrente otterrà il loro DNA.

Domenica 8 ottobre “The Loft” – min. 115 (Jap. 2005) di Kiyoshi Kurosawa
Horror. Una scrittrice in cerca di tranquillità affitta un appartamento in una campagna sperduta. Ma c’è qualcosa di molto strano che succede nella casa vicina… 

Domenica 22 ottobre “Platform” – min. 154 (Cina 2000) di Jia Zhangke
Anni ’80: una compagnia teatrale segue l’evoluzione politica in Cina, mentre i singoli personaggi sono impegnati nei loro amori e passioni private. 

Domenica 15 ottobre “Climates” – min. 101 (Tur. 2006) di Nuri Bilge Ceylan
Uno dei capolavori del nuovo cinema turco. Una storia d’amore ove i due amanti sono sempre nei posti sbagliati e nei momenti più inopportuni. Eppure non potrebbero fare a meno l’uno dell’altra…

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone