Agosto in città con Enjoy Firenze, 8 percorsi culturali guidati, tra vie del centro, itinerari acquatici ed escursioni

8 percorsi culturali guidati, tra pomeriggi alla scoperta di curiosità nascoste per le vie del centro, itinerari acquatici e escursioni che si trasformano in spettacoli teatrali. È questa la proposta per chi ad agosto rimane in città firmata “Enjoy Firenze”, il cartellone di attività alla scoperta dei tesori artistici e architettonici di Firenze e della Toscana in compagnia di esperti e archeologi, a cura di Cooperativa Archeologia. Si parte giovedì 3 alle Gualchiere di Remole, prezioso esempio di archeologia preindustriale che appartenne prima alla potente famiglia degli Albizi per divenire poi proprietà dell’Arte della Lana. Appuntamento alle 19.30 per una visita condotta secondo l’originale metodo dell’archeologia narrante, che vedrà accanto ad archeologi professionisti gli attori Mario Pietramala e Alessio Sardelli impegnati nella messa in scena di “I fantasmi del fiume”, spettacolo firmato da Alessandro Fani con la regia di Carlo Sciaccalunga. Lo spazio circostante le Gualchiere si popolerà degli spettri di chi le ha abitate, per comprenderne a fondo la storia e capire perché siano state così importanti per la città. L’iniziativa è nell’ambito di Ridistribuire lo sguardo, progetto per Estate Fiorentina 2017 che promuove un turismo culturale insolito, e sarà in replica il 31 del mese (www.enjoyfirenze.it).

 

Sempre per Ridistribuire lo sguardo, da non perdere anche un suggestivo percorso sui barchetti originali dei Renaioli, con la navigazione del tratto monumentale di Firenze tra Ponte Vecchio e ponte S. Trinita, per ammirare gli edifici che costeggiano le rive del fiume da una prospettiva curiosa e inconsueta (26 agosto). Per chi invece preferisce rimanere con i piedi ben saldi a terra è stato pensato un pomeriggio nel quartiere di Santa Croce alla ricerca di angoli dove si concentrano storie, arte ed architettura. Un’occasione per scoprire piccoli gioielli d’arte nascosti: i tabernacoli, depositari di sentimenti e di significati strettamente connessi con le vicende storiche cittadine, e alcuni canti dai nomi significativi, che racchiudono in una nomenclatura spesso tutta particolare, portatrice della più sincera fiorentinità, storie affascinanti e singolari (5 agosto). E ancora: in programma anche una passeggiata al tramonto alla scoperta dell’Oltrarno fiorentino e dei quartieri di Santo Spirito e San Frediano, dello loro viuzze strette e delle loro piazze e piazzette tipiche, dove ancora vive e si respira la fiorentinità più autentica (27 agosto).

 

Ad arricchire il cartellone un’iniziativa fuori porta presso il cantiere di allestimento del Museo delle Antiche Navi di Pisa, che espone le imbarcazioni di epoca romana emerse durante lavori per l’ampliamento della Stazione di Pisa S. Rossore con il loro carico di anfore, ceramiche, vetri, metalli e strumenti di bordo. A partire da questi reperti è stato ricomposto il mosaico di una lunga storia, fatta di commerci e marinai, navigazioni e rotte, vita quotidiana a bordo e naufragi. Gli Arsenali Medicei sono sembrati da subito il luogo più adatto per la realizzazione di un Museo dedicato, ancora in corso di completamento ma già visitabile (20, 26 e 27 agosto).

 

Ingresso a pagamento alle visite, prenotazione obbligatoria allo 055-5520407 e a turismo@archeologia.it

Per ulteriori informazioni www.enjoyfirenze.it

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone