Museo Novecento – tutti gli appuntamenti di agosto tra proiezioni e presentazioni di libri

Museo Novecento, gli eventi di agosto

La rassegna cinematografica, la presentazione di un libro, mostre e installazioni

 

CIAK NOVECENTO

Domenica 6 agosto ore 20.45

Le diable/Il diavolo

Proiezione del film di Andrzej Żuławski (Pol 1972)

A cura di Associazione Rive Gauche – Arte Cinema

Ingresso libero fino ad esaurimento posti. L’ingresso non prevede l’accesso al percorso museale

Nel 1793, in seguito alla seconda spartizione della Polonia, l’esercito Prussiano invade il paese. Il giovane nobile Jakub, imprigionato per cospirazione contro il re, è inaspettatamente liberato da un misterioso personaggio. Desideroso di partire per Varsavia per combattere per la libertà del suo paese, Jakub viene distolto dal suo proposito dal suo salvatore che lo invita a tornare a casa.
Seguendo il misterioso personaggio, il protagonista si imbatte nel caos generale e nella corruzione morale. Profondamente colpito da ciò che vede, in preda ad una follia omicida, Jakub commette una serie di atroci assassini, apparentementesenza motivo. Drammatico secondo film di Zulawski, lungamente vietato dalle autorità polacche e poi scomparso del tutto dalla distribuzione, racchiude in sé tutta la forza visionaria del cinema del regista polacco.

 

CIAK NOVECENTO

Domenica 27 agosto ore 20.45

The age of shadows

Proiezione del film di Kim Jee Woon (Kor. 2016)

A cura di Associazione Rive Gauche – Arte Cinema

Ingresso libero fino ad esaurimento posti. L’ingresso non prevede l’accesso al percorso museale

Corea, primi anni Trenta. Lee Jung-choel, capo della polizia di stato al servizio degli invasori giapponesi, è il terrore della resistenza coreana. Incaricato di una missione speciale  si mette sulle tracce di Kim Woo jin, leader di un gruppo armato di combattenti. Mentre le trame dei due personaggi si dipanano, l’esplosivo viene caricato su un treno diretto oltre confine, verso la capitale.
The Age of Shadows è un’impeccabile spy-story di ambientazione pre-bellica, fatta di intrighi e tradimenti, ambiguità e atti eroici.

 

VISIONI DAL NORD

Mercoledì 30 agosto ore 17.30

Il meteorite iperboreo

Presentazione del volume di Syusy Blady, Karl Kello e Felice Vinci

Gli autori in dialogo con Gianni Glinni e Ülle  Toode

Ingresso libero fino ad esaurimento posti. L’ingresso non prevede l’accesso al percorso museale

«La caduta del meteorite di Saaremaa, con la conseguente produzione del ferro del lago di Kaali da parte di antichissimi fabbri, può aver avuto un ruolo tutt’altro che secondario nella storia dell’Europa preistorica, come ci mostra l’importanza del mito di Fetonte, presumibilmente ispirato da quell’evento, nel pensiero dell’antica Grecia, che a sua volta ha permeato tutta la cultura dell’Occidente». (Felice Vinci)

Recenti studi sull’ età del bronzo in area nordica ne mostrano l’affinità con la civiltà micenea in Grecia, in particolare con i poemi omerici, che rappresentano i testi fondanti della cultura occidentale.

Si aprono così inedite, affascinanti prospettive riguardo agli inizi della civiltà greca ed alla stessa preistoria europea. Non solo, il comune retaggio culturale che unisce il Baltico al Mediterraneo potrebbe favorire un diverso approccio all’idea di unità dell’Europa, basata non tanto sull’economia e sulla finanza, quanto sulla cultura e sulla memoria delle nostre comuni origini. 

Sito web

Facebook 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone