“Tuttapposto a Ferragosto” la rassegna musicale del giardino dell’Artecultura per chi resta in città ad Agosto

GIARDINO DELL’ARTECULTURA DI FIRENZE

Programma giornaliero dal 5 al 20 agosto al Giardino dell’Orticoltura

Nel mese più caldo dell’anno, il Giardino dell’Orticoltura di Firenze continua la sua ricca programmazione con tanti eventi per tutte le età, come sempre arricchiti dalle bontà del chiosco caffetteria aperto dal lunedì alla domenica dalle 10 alle 24 a ingresso gratuito.

 

Tutte le sere da sabato 5 agosto: Cena al chiosco a base di pizza, insalatone e piadine romagnole tirate a mano. Birre alla spina, artigianali, senza glutine, bevande bio, bicchieroni di frutta fresca e atmosfera relax!

 Dall’11 al 20 agosto, ore 19, torna per la 4 edizione la  rassegna musicale TUTTAPPOSTO A FERRAGOSTO: la dieci giorni musicale a ingresso gratuito che il cartellone del Giardino dell’ArteCultura regala a tutti coloro che passeranno la settimana più calda dell’anno in città.

 Inaugurazione rassegna /  venerdì 11: 2Vibes. Lasciatevi trasportare da questo duo acustico tutto al femminile e dalle loro sonorità blues e soul… Membri: Camilla Barbugli (vox), Chiara Vichi (guitar).

 sabato 12: Giulia Barontini Trio. Show con standard jazz della grande tradizione, arrangiati in chiave moderna e brani di musica brasiliana, specialmente bossa nova e samba. Line up: Giulia Barontini (voce), Andrea Cagnola (chitarra), Michele Andriola (batteria).

 domenica 13: I Rabarbari. Scatenata band conosciuta per le composizioni originali e i classici riarrangiati in chiave swingata/rabarbarata. Durante il loro live sarà facile trovare vari generi che spaziano dal jazz alla bossa nova, dallo swing classico a quello più funkeggiante, nel nome dell’aspetto ludico e “messaggero” della musica. Sul palco Luca Frosinini (voce e chitarra) e Duccio Bonciani (percussioni).

 

lunedì 14: Tumbason. Repertorio di musica “tradicional cubana” con Daniele Bracaloni (tres e voce), Andrea Marianelli (contrabbasso), Filippo Sgrani (percussioni e coro), Jordi Roldan (percussioni e coro), Rachele Sforzi (coro). La band propone dal vivo i ritmi e le melodie che hanno reso celebre la musica tradizionale cubana in tutto il mondo.

 martedì 15: Alien Roy Trio. Originale show sospeso tra jazz, swing, bossa nova e fusion realizzato dal talento di Roy Binder Galluppi (tastiere/piano elettrico), Corrado Cerbara (basso) e Leonardo Antonini (batteria).

mercoledì 16: Rick HuttonAcoustic Trio. Lo storico volto di Videomusic è oggi il frontman della sua band con cui racconta la storia del rock rivisitata in chiave acustica con aggiunta di brani inediti. Line up: Rick Hutton (voce), Gianmarco Volpe (chitarra acustica), Gino Ariano (basso).

 giovedì 17: PRYSM tribute band dei Pink Floyd. Il gruppo nasce con l’intento di riproporre i brani di una delle band più famose al Mondo. Il progetto, che prende il nome dalla figura simbolo di uno dei loro album più famosi, cerca di ricreare sia il sound che le atmosfere floydiane. L’uso del computer per ricreare gli effetti audio, monete suonanti, orologi, sveglie e quant’altro servono solo a valorizzare ogni nota che, dal vivo, verrà suonata sul palco. I PRYSM sono: Dino Giusti (voce, chitarre elettriche e acustiche), Antonio Darone (basso e cori), Piero Biagi (piano fender,moog, synt,hammond e cori), Stefano Fortunati (batteria e percussioni), Fulvio Burberi (chitarre elettriche e acustiche e cori).

 venerdì 18: Filippo Barontini BluesBoy Trio. Lo spettacolo, adatto a tutti e tutte le età, è un concerto con cui viene rivisitato il blues degli anni 50 e 60 di Chicago, il blues più famoso, con sentiti accenti swing e con omaggi ai più famosi artisti del genere.  Particolarità dello spettacolo è che il concerto è arricchito con aneddoti, storie, leggende del Mississippi e di Chicago sul blues pre e post bellico che fanno da introduzione e contorno ai brani suonati.

 sabato 19: SpeakEasy, jazz, blues & more. Con un repertorio che abbraccia i grandi classici del jazz, gli SpeakEasy offrono un’interpretazione intima e personale del genere. Il duo, composto da Luciana Capasso alla voce e Luigi Gallucci alla chitarra, fa della calda sonorità della tradizione il suo tratto distintivo.

Chiusura rassegna / domenica 20: Heidi Li. Talentuosa cantautrice originaria di Hong Kong presenta il suo progetto neo soul pop con un tocco di jazz proponendo una musica coinvolgente e raffinata. Dalla melodia pop, alla classica canzone soul con armonia jazz, alle composizioni ritmicamente più complesse, il repertorio presenta una diversità di idee musicali, pur mantenendo un suono coerente e riconoscibile. Heidi (voce e tastiere) è accompagnata da Ruggero Fornari (chitarra), Luca Giachi (basso) e DuccioBonciani (batteria).

_________________________

Il Giardino dell’ArteCultura è anche social: i programmi delle serate saranno costantemente aggiornati sulla fanpage ufficiale di Facebook all’indirizzo facebook.com/giardinoartecultura2 oltre che sul sito www.giardinoartecultura.it.

 

Informazioni: 371.3977474 – info@giardinoartecultura.it   www.giardinoartecultura.it / facebook.com/giardinoartecultura2

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone