Al Flower rivive Rosa Balistreri, anima profonda di Sicilia che recitò con Dario Fo

Una storia italiana, una donna siciliana che ha fatto delle canzoni di protesta la propria bandiera, la cui vita si lega indissolubilmente a Firenze: sabato 9 settembre l’ensemble ‘Ncurunati, composto da Maurizio Sazio, Max Jacob e Gionni Dall’Orto, porta “Alma di Sicilia” al Flower, lo spazio estivo al piazzale Michelangelo. Lo spettacolo ripropone le più celebri canzoni popolari siciliane interpretate da Rosa Balistreri, a cui la serata è dedicata. Artista di origini siciliane, visse per buona parte della sua vita a Firenze, dove cantava la terra sicula esortando alla ribellione nei confronti di uno stato assente.

Lo spettacolo parte proprio dalla figura di Rosa e attraverso un recitar–cantando, tipico del repertorio siciliano, intende ridare vita alle canzoni siciliane di un tempo, attualizzarle e restituirle alle nuove generazioni esortando al recupero dell’identità territoriale e alla difesa delle proprie radici.

Rosa Balistreri divenne cantante professionista in età matura dopo un matrimonio burrascoso che la portò ad abbandonare la Sicilia per Firenze. Qui incontrò personaggi del mondo della cultura tra cui Dario Fo che la volle in diversi dei suoi spettacoli e il poeta siciliano Ignazio Buttitta le cui poesie ispireranno molte delle sue canzoni.

“Si può fare politica e protestare in mille modi, io canto. Ma non sono una cantante… sono diversa, diciamo che sono un’attivista che fa comizi con la chitarra” diceva e con la sua voce strozzata, drammatica, la Balistreri evocava un mondo di invocazione, di protesta, di carcerati, di innamorati, una musica fatta di passioni e di ribellione.

Il gruppo ‘Ncurunati nasce a Firenze nel 2007 ed è composto da Maurizio Sazio, unico siciliano del gruppo, cantante e attore formatosi alla “Bottega teatrale” di Vittorio Gassman, il tedesco Max Jacob, voce e chitarra classica acustica, e il fiorentino polistrumentista attore-autore Gionni Dall’Orto. Gli ‘Ncurunati hanno diffuso le canzoni popolari siciliane in tutta Italia e all’estero: dal Messico alla Costa Rica, da San Francisco in California a Rio de Janeiro in Brasile.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone