Continuano gli appuntamenti di Teatro Studio Krypton “Nel Chiostro delle geometrie 4”

Dal 13 settembre riprendono gli appuntamenti di “Nel Chiostro delle geometrie 4” progetto nato dall’intesa tra Teatro Studio Krypton e il DIDA – Dipartimento di architettura di Firenze.  Spettacoli, concerti, conferenze, architettura, tutti gli eventi si svolgono nel complesso di Santa Verdiana (Piazza Ghiberti, 27) alternandosi tra la chiesa e il chiostro.  Un luogo sconosciuto ai più, parte centrale della sede del Dipartimento di Architettura. Nell’ottica di rigenerazione urbana, questo luogo viene restituito alla cittadinanza e trasformato, dandogli centralità come luogo attivo nel sistema culturale e architettonico del quartiere di Sant’Ambrogio.

 

PROGRAMMA

MERCOLEDI’ 13 SETTEMBRE ORE 21.15

CHIESA

MAURIZIO DONADONI

Finnegans Wake di James Joyce

Studio I dal primo capitolo

Finnegans Wake di James Joyce, monumento alla letteratura, fatto di letteratura che va oltre la letteratura è un mondo, o meglio, un “parolmondo”.
Dal primo capitolo l’attore Maurizio Donadoni ha selezionato brani in cui l’autore espone i temi principali del libro.

La serata sarà preceduta nei giorni 7 – 8 – 11 – 12 settembre da un interessante workshop sul lavoro dell’attore.

VENERDI’ 15  SETTEMBRE ORE 21.15

CHIESA

FULVIO CAUTERUCCIO

POESIA E CITTA’

reading/incontro

con il poeta Francesco Capaldo

Poesia e città. Questo è il tema della serata che si svoglerà il 15 settembre presso la Chiesa di Santa Verdiana alle ore 21.15. L’attore Fulvio Cauteruccio leggerà i versi di Francesco Capaldo e ci condurrà in un percorso di sublimi visioni alla riscoperta tra architettura e poesia di un mondo ancestrale, concreto ed allo stesso tempo mitico. La città nei versi di Capaldo diventa ‘madre’, spazio dell’anima, luogo di incontro tra il reale e l’ideale, materia di imagerie poetica.

 

LUNEDI’ 18 SETTEMBRE ORE 21.15

CHIESA

MAURIZIO DE VITA

CINEMA ARCHITETTURA

al pianoforte Marcello De Vita

Un viaggio nel tempo e nei territori dell’architettura attraverserà 150 anni di creatività e di relazioni intense fra tante e diverse forme di attività artistiche. Narrazione scenica, filmati di architettura ed un commento musicale dal vivo racconteranno la Vienna dei primissimi anni del novecento e le invenzioni architettoniche di Josef Hoffmann, l’architettura modernista francese esibita nel film “L’Inhumaine” del 1924,  la Villa cubista di Mallet-Stevens a Hyères attraverso un filmato visionario di Man Ray del 1929, per poi attraversare l’oceano ed i decenni per raggiunger la poetica di Lina Bo Bardi a San Paolo in Brasile. Le immagini filmiche e la narrazione di Maurizio De Vita saranno commentate dal vivo al pianoforte da Marcello De Vita che eseguirà musiche di Robert Schumann, Francis Poulenc, Philip Glass, Erick Satie,  Heitor Villa-Lobos.

 

VENERDI’ 22  SETTEMBRE ORE 21.15

CHIESA

TEMENOS

S.M.I

coreografia GRUPPO M.U.D

con la danzatrice FRANCESCA VALERI

regia visuale Massimo Bevilacqua

Temenos, recente formazione guidata dal polistrumentista Gianfranco De Franco e dallo scenografo Massimo Bevilacqua, realizzerà un concerto-performance dal titolo S.M.I (spazio musica immagine). Il lavoro si concentrerà sulla visualità del suono. Il Gruppo M.U.D. con la danzatrice Francesca Valeri, darà  corpo al racconto ritmico attraverso gesti e movimenti in relazione allo spazio virtuale.

L’evento sarà anticipato da due giornate di workshop  in cui i ragazzi del laboratorio di architettura, attraverso l’insegnamento del polistrumentista Gianfranco De Franco e lo scenografo Massimo Bevilacqua prenderanno parte alla realizzazione del concerto a partire dalle fasi di allestimento.

LUNEDI’ 25  SETTEMBRE ORE 21.15

CHIESA

ANDRE’ BENAIM

SCENOGRAFIA ARCHITETTURA

lezione scenica

con la partecipazione straordinaria del professore SIRO FERRONE

Lo scenografo-architetto Andrè Benaim, con la partecipazione straordinaria del professor Siro Ferrone, affronterà il tema “Scenografia/Architettura”

VENERDI’ 29 SETTEMBRE ORE 21.15

CHIESA

FRANCESCA DELLA MONICA

Architetture e spazi dell’azione vocale

alla fisarmonica FRANCESCO GESUALDI

Francesca Della Monica sarà protagonista, con Francesco Gesualdi alla fisarmonica, di un concerto per voce e spazio che nasce da una riflessione sullo spazio teatrale e la sua assenza. Nella performance la cantante alternerà una conversazione sugli spazi dell’azione vocale con l’esecuzione di partiture sperimentali della voce dei grandi maestri della nuova notazione musicale, come John Cage, Sylvano Bussotti, Daniele Lombardi, George Crumbs, Karlheinz Stockhausen.

GIOVEDI’ 5 OTTOBRE ORE 21.15

CHIESA

PIETRO GAGLIANO’

CORPO/GESTO/NEGAZIONE
incontro/azione
con la partecipazione di Susannah Iheme

La storia dell’arte come atto fondativo e strumento egemonico opera ablazioni e riscritture che costantemente vengono smentite dalla riemersione del gesto: misura del corpo, elemento comune all’umanità attraverso il tempo e lo spazio.
Pietro Gaglianò propone un viaggio lungo il gesto e attraverso le immagini, descritte e mostrate, e interpretate da Susannah Iheme in un coreografia estemporanea.
Nell’incontro laboratoriale con gli studenti verrà indagato il senso dell’immagine o della sua negazione come atto politico.

MERCOLEDI’ 18 OTTOBRE

CHIESA

PER UNA CULTURA COMMESTIBILE

la rivista che osserva l’arte, l’architettura, la città e la cultura

 

La rivista contiene rubriche di musica, letteratura, teatro, poesia, arte. Fin dal primo numero si occupa con frequenza delle questioni relative alla al vivere urbano, alla città come oggetto culturale nella sua interezza e nello stesso tempo contenitore di attività e proposte dei diversi fenomeni culturali. Questioni approfondite anche attraverso la pubblicazioni per i tipi dell’editore Maschietto di due volumi: “Dentro Firenze. Architetture, architetti, progetti e percorsi del tempo presente”, di John Stammer, a cura di Aldo Frangioni, Michele Morrocchi e Simone Siliani” e “Il nuovo tram di Firenze. La linea 1”, di Andrea Bacci, Aldo Frangioni e John Stammer. Prefazione di Sergio Givone.

Questi temi saranno al centro dell’incontro del 18 ottobre 2017, con la partecipazione di Francesco Gurrieri, Antonio Natali, Eva Parigi, Giuseppe Centauro

e i redattori Emiliano Bacci, Gianni Biagi, Aldo Frangioni, Michele Morrocchi, Simone Siliani.

GIOVEDI’ 26 OTTOBRE ORE 21.15

CHIOSTRO

Teatro Studio Krypton

ROBERTO VISCONTI

FILIPPO BRUNELLESCHI.

UN UOMO NEL FUTURO

di Giancarlo Di Giovine regia Giancarlo Cauteruccio

L’attore Roberto Visconti vestirà i panni di un inedito Filippo Brunelleschi in “Muovere un cielo pieno di figure vive”, drammaturgia originale di Giancarlo Di Giovine con la regia di Giancarlo Cauteruccio. Uno spettacolo itinerante nel chiostro di Santa Verdiana e in altri spazi del complesso, in cui l’interprete ci condurrà nell’opera e nella vicenda biografica di Ser Filippo.

_______________________

Tutti gli eventi sono a ingresso libero

Info: Tel. 055 2345443

Sito web Krypton

Sito web Chiostro delle Geometrie

Facebook

 

 

 

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone