Logo Comune di Firenze

Cinema all’aperto, opera e dj set: tutti gli eventi di fine agosto alla Limonaia di Villa Strozzi

Cinema all’aperto, opera e dj set: tutti gli eventi di fine agosto alla Limonaia di Villa Strozzi

Per tutto il mese di agosto la Limonaia di Villa Strozzi anima i suoi spazi con cinema all’aperto, opera e dj set! Ingresso libero

PROGRAMMA:

MARTEDÌ 21 AGOSTO ore 21.00 

Cinema al fresco

CROSSING THE BRIDGE – THE SOUND OF ISTANBUL

Un film di Fatih Akin. Con Orhan Gencebay, Baba Zula, Orient Expression, Salim Sesler, Alexander Hacke. Documentario – Germania, Turchia 2005, durata 90 min. Alla scoperta di Istanbul, attraverso la musica, il ritmo, i suoi rumori

MERCOLEDÌ 22 AGOSTO ore 21.00

Cinema al fresco

Per il ciclo di cinema africano, Festival Kibaka, l’Associazione angolana Njinga Mbande presenta:

THE FIRST GRADER

Regia di Justin Chadwick GB/Usa/Kenya, 2010 103′

Storia di Kimani Maruge nato nel 1920 in un povero villaggio di montagna,  partecipò alla rivolta dei Mau Mau che si opposero ai coloni inglesi e che furono sconfitti nel 1956. Il kenya otterrà l’indipendenza pochi anni dopo. All’età di 84 anni, dopo aver passato la vita a sfamare la sua famiglia, l’anziano veterano decise che era giunto il momento di imparare a leggere, a scrivere e a far di conto. Si presentò alla scuola primaria del suo paese e chiese di essere ammesso alle lezioni. All’inizio la direttrice e gli insegnanti pensarono ad uno scherzo. Ma in breve tempo il vecchio finì in una classe di bambini di 6 anni, che lo adottarono come un nonno.

 GIOVEDÌ  23 AGOSTO ore 21

Cinema al fresco

Per il ciclo Nuovi Orizzonti

L’OSPITE INATTESO

Un film di Thomas McCarthy. Con Richard Jenkins, Haaz Sleiman, Danai Jekesai Gurira, Hiam Abbass, Marian Seldes. Commedia – USA 2007, durata 104 min..

Walter Vale è un professore universitario di economia, rimasto vedovo, che insegna ormai svogliatamente e vive monotonamente in una cittadina del Connecticut. Quando di malavoglia accetta di sostituire un collega a una conferenza a New York, scopre che il suo appartamento, da tempo disabitato, è stato affittato con l’inganno ad una giovane coppia, il siriano Tarek, che suona il djembe in un gruppo jazz, e l’africana Zainab, disegnatrice di gioielli. Dopo la sorpresa iniziale, Walter invita i due a restare, almeno fino a che non troveranno un altro tetto, e inizia con Tarek un’amicizia nel nome della musica. Ma un contatto incidentale con la polizia, in metropolitana, fa finire Tarek, immigrato irregolare, in un centro di detenzione nel Queens. L’arrivo della madre del ragazzo, Mouna, rinnova l’impegno e l’affetto di Walter per Tarek ma il suo fermo assume sempre più i connotati della prigionia.

 LUNEDÌ  27 AGOSTO ore 21

Cinema al fresco

Per il ciclo Nuovi Orizzonti

UN TOCCO DI ZENZERO

Regia di Tassos Boulmetis. Un film con Georges Corraface, Tassos Bandis, Basak Köklükaya, Ieroklis Michaelidis, Renia Louizidou – Grecia, Turchia, 2003, durata 108 minuti.

Astronomo all’università di Atene, Fanis organizza un pranzo in onore del nonno che non vede da anni, invitando tutti i suoi vecchi amici. Eppure il vecchio Vassilis non arriva. Da qui l’occasione per tornare con la mente alla propria infanzia quando giocava felice nel negozio di spezie che il nonno aveva a Costantinopoli, insieme all’amichetta Saime. Tra gli altri, si fa avanti anche il doloroso ricordo della deportazione della sua famiglia ad Atene, nel 1964, quando i greci di Istanbul sono confinati in patria a causa del conflitto fra Turchia e Grecia per via degli interessi sull’isola di Cipro.

MARTEDÌ 28 AGOSTO ore 21

A  grande richiesta, Per il ciclo di cinema africano, Festival Kibaka, l’Associazione angolana Njinga Mbande presenta:

MAMMA AFRICA

Regia di Mika Kaurismak, Finlandia, Germania e Sudafrica, 90’

Donna dalle mille vite, simbolo di lotta contro l’oppressione e di fisicità inesauribile nelle sue performance, dalla statura artistica pari a quella socio-politica, Miriam Makeba è un personaggio troppo complesso e sfaccettato per essere limitato allo stereotipo della cantante di Pata Pata.

 MERCOLEDÌ 29 AGOSTO ore 21

Cinema al fresco

Per il ciclo Nuovi Orizzonti

QUANDO SEI NATO NON PUOI PIÙ NASCONDERTI

Regia di Marco Tullio Giordana. Un film con Alessio Boni, Michela Cescon, Rodolfo Corsato, Matteo Gadola, Andrea Tidona. Cast completo Genere Drammatico – Italia, Gran Bretagna, Francia, 2005, durata 115 minuti.

Sandro è il giovane figlio di un industriale bresciano. La sua esperienza quotidiana lo mette a contatto con persone provenienti da diversi paesi extracomunitari ma la sorte che lo attende gliene farà sperimentare direttamente le profonde sofferenze. Infatti, nel corso di una vacanza in barca a vela verrà sbalzato fuoribordo, creduto morto dai genitori ma salvato e issato a bordo di una ‘carretta del mare’ che trasporta clandestini. Qui diventerà amico di due giovani romeni, Radu e Alina. Una volta sbarcati e alloggiati in un centro di raccolta i tre conserveranno il loro legame al punto che Sandro chiederà ai genitori di adottarli. I due però tradiranno la fiducia loro accordata anche se Sandro non smetterà di sostenerli.

GIOVEDÌ  30 AGOSTO ore 21

Open Mic e Dj set

AFFLUENTI

Una sessione di letture poetiche con autori emergenti e sottofondo musicale dal vivo

VENERDÌ  31 AGOSTO ore 21.30 

Opera poetica

TERRA MATER

Prove aperte

Terra Mater, Opera poetica di Fulvio Renzi e Sergio Talenti.

Testi di Sergio Talenti.

Lettura di Syntesis: Pierpaolo Capovilla.

Letture dal vivo di Sergio Talenti Musica da vivo di Fulvio Renzi e Alex Biagi Brani tratti dall’album “Aware of Truth” di F.Renzi, colonna sonora del lungometraggio “Restiamo Umani – The Reading Movie” di Renzi, Incorvaia.

Riprese e montaggio video di Lorenzo Righini

Contributi video di Francesco Villa e Luca Incorvaia

TERRA MATER è la storia di un viaggio di ritorno. Oltre cinquecento anni dopo. Il 12 ottobre del 1492, si dice, Cristoforo Colombo fu il primo uomo occidentale a mettere piede nelle Americhe. Ma non fu un incontro con i popoli Amerindi. Fu una strage. Dal genocidio nasce l’Occidente. Poi tocca all’Africa. Le potenze europee inventano nuove forme di dominazione moderna sui popoli e le comunità locali di quel continente: occupazione militare, predazione delle risorse locali, colonialismo politico ed economico. Ancora una volta un incontro mancato. Ma quei popoli oggi varcano il Mediterraneo. Bussano alla porta.

 

 Per info:  Sylvia 3667874404 – lalimonaiadivillastrozzi@gmail.com

Related Posts