Logo Comune di Firenze

Uno spettacolo ironico sul concetto di clandestinità e a seguire aperitivo multietnico

Uno spettacolo ironico sul concetto di clandestinità e a seguire aperitivo multietnico

giovedì 4 ottobre ore 18.30 – BibliotecaNova Isolotto

CLANDESTINO

testo e regia di Riccardo Rombi

con Aleksandros Memetaj, Rosario Campisi, Virginia Billi

produzione Catalyst

Uno spettacolo di prosa che rovescia il concetto stesso di clandestinità. Un’ironica critica ai modelli culturali che hanno stravolto le nostre abitudini e snaturato le nostre radici. In Clandestino chi vuole darsi alla clandestinità è un anziano signore che piuttosto che finire i suoi anni in un ospizio, preferisce darsi alla “clandestinità” e scappare in Africa assieme al suo compagno di stanza, un professore senegalese. Una produzione di Catalyst-Theatre Company, testo e regia di Riccardo Rombi. Aperitivo multietnico dalle ore 19.30

Teatro, musica, arte: un progetto multidisciplinare che indaga la periferia con particolare attenzione alle problematiche dell’immigrazione e dell’integrazione nella società contemporanea. Una rassegna “itinerante” di spettacoli teatrali e musicali che tra luglio, settembre e ottobre coinvolgeranno diverse discipline e generazioni di pubblico con produzioni originali della compagnia CATALYST e il coinvolgimento di artisti impegnati da tempo sui temi della multiculturalità, delle migrazioni, della diversità e dell’inclusione, come l’attore albanese Aleksandros Memetaj e Benedetta Manfriani fondatrice del Coro multietnico CONfusion, nato all’interno del Progetto Accoglienza di Borgo San Lorenzo. In quest’ottica rientrano anche il seminario di produzione PASSEGGERI DEL MONDO realizzato da TEATRO OFFICINA DEL PANE e gli spettacoli musicali per ragazzi VERDEMENTA e FIABE DAL MONDO.

Related Posts