Scarica le locandine
Eventi
Spazi Estivi

I nuovi spazi aperti della Manifattura Tabacchi

Con l’approvazione del Piano di Recupero e la firma della convenzione urbana, avvenuti ad aprile e maggio, sono partiti i lavori di trasformazione di Manifattura Tabacchi ed entro l’anno sarà ultimato l’edificio che accoglierà la terza sede cittadina di Polimoda, portando in Manifattura circa 800 studenti internazionali.

In questo contesto e con l’estensione dell’utilizzo temporaneo al cortile della Ciminiera e all’edificio 9, il vecchio deposito vendita sigarette accessibile dal civico 33 di via delle Cascine , si rinnova l’impegno di Manifattura Tabacchi rivolto all’attivazione dei suoi spazi attraverso un fitto calendario di progetti e iniziative rivolte al quartiere e alla città che li rendano fruibili in attesa della loro destinazione finale. “Il progetto B9 è il prototipo della Manifattura di domani: ce lo siamo immaginato come un luogo aperto a tutti, complementare al centro storico, contemporaneo: un polo culturale e artistico dove l’arte del fare è protagonista” dichiara Giovanni Manfredi, Managing Director Aermont Capital LLP.

Il progetto B9 (da Building 9) si articola su circa 3000 mq di superficie tra spazi interni ed esterni e propone una visione realistica della Manifattura di domani : aperta alla città, connessa con il mondo, sostenibile e creativa; un incubatore di innovazione per la città e una nuova eccellenza internazionale, dove quotidiano e straordinario convivono; un centro contemporaneo per Firenze, che sia polo culturale e artistico di giorno e palcoscenico della scena musicale di notte. Il progetto di allestimento di B9 è stato curato da Q-bic, studio di progettazione fiorentino, che ha voluto valorizzare l’architettura originale preoccupandosi di preservare il fascino industriale e il carattere unico della Manifattura mediante la conservazione delle superfici esistenti, il riutilizzo di elementi di recupero e la configurazione di spazi idonei a ospitare una comunità stabile di creativi e maker contemporanei che si insedieranno in atelier e laboratori a partire dal 21 giugno: Baba Ceramics, Canificio, Duccio Maria Gambi, Mani del Sud, Superduper Hats, Mono, Birrificio Valdarno Superiore, Bulli&Balene e Soul Kitchen.

Gli spazi che apriranno al pubblico contano quattro atelier e quattro laboratori allestiti ad hoc, uno spazio eventi multifunzionale/club, una caffetteria, un bistrot, uno spazio degustazione di birra artigianale e il cortile esterno attrezzato con palco per spettacoli e area verde con orto biodinamico e children’s garden.

B9 integra inoltre l’installazione site specific ideata dal neurobiologo Stefano Mancuso e a cura di PNAT: la prima Fabbrica dell’Aria , dispositivo sperimentale che riduce l’inquinamento indoor sfruttando la capacità delle piante di assorbire e degradare gli inquinanti atmosferici.

Il progetto B9 aprirà al pubblico venerdì 21 giugno in occasione di una Open Night realizzata in collaborazione con Boiler Room & 4:3 (Four by Three), leader internazionale della club culture che presenta un inedito progetto di contaminazione tra musica e arte: Plastic Dreams, percorso di nove video installazioni studiato appositamente per gli spazi espositivi di Manifattura Tabacchi. L’evento inaugura ufficialmente la stagione estiva, aperta tutti i giorni dalle 10:00 alle 02:00.

Il programma, in collaborazione con Estate Fiorentina, conta 200 eventi per 85 giorni consecutivi di programmazione culturale: 30 festival e main event, 50 film, 40 dj set, 30 concerti, 25 installazioni artistiche, 10 live performance, 10 talk, 10 reading, 5 mostre e 9 bike tour. Anche l’ arte contemporanea è presente nel cortile della Ciminiera con TOAST Project Space, un micro-spazio indipendente curato dall’artista Stefano Giuri dove giovani artisti di provenienza internazionale sono invitati a produrre opere site specific a cadenza bimestrale.

Background Estate Fiorentina
Illustrazione Estate Fiorentina Footer