Scarica le locandine
Eventi

Tornano gli appuntamenti di “Amir, come semi in viaggio”

Tornano a settembre gli appuntamenti con il ciclo di visite gratuite in giardini e orti di Firenze e Fiesole che Amir | accoglienza musei inclusione relazione (www.amirproject.com) propone fino al 31 ottobre, con un progetto dal titolo Come semi in viaggio. Storie di migrazioni di piante e persone, che si inserisce nell’Estate Fiorentina.

 Il primo è venerdì 13 settembre, alle 16.00, all’Orto Botanico di Firenze, “Giardino dei Semplici”. L’Orto Botanico è terzo al mondo per antichità, fondato da Cosimo I De’ Medici nel 1545, e vanta fra le sue collezioni botaniche piante medicinali e velenose, alimentari, cicadee, acquatiche, oltre ad agrumi, palme e alberi monumentali. È impreziosito da aiuole esterne e serre, dove è stato creato appositamente per quest’occasione un percorso tattile e odoroso per ipovedenti e non vedenti.

 Sabato 21 settembre, alle 16.30 è la volta del Giardino della Fondazione Primo Conti a Fiesole. Qui è possibile vedere oltre alla Villa quattrocentesca ‘Le Coste’, al cui interno c’è un frantoio circondato da alberi di olivo, lo spazio dedicato ad orto e frutteto, uno suggestivo roseto e cipressi secolari.

 Domenica 22 settembre, alle 10.30, la visita è riservata all’Area Archeologica di Fiesole. Adagiata sulla spianata proprio dietro la piazza principale della città, apre una porta sulla storia e sulla natura, uno spazio verde che, fin dall’epoca etrusco-romana, è stato luogo di incontro e di aggregazione, grazie agli edifici pubblici che vi erano riuniti.  Numerose varietà di erbe spontanee fioriscono da tempo immemore tra queste importanti testimonianze della lunga storia di Fiesole, assieme a molte specie arboree autoctone, naturalizzate o esotiche, come l’Osmanthus fragrans, proveniente dall’Oriente.

 Le visite sono realizzate grazie alla guida dei 18 mediatori a servizio del progetto, fra cui afgani, tunisini, egiziani, maliani, gambiani, marocchini, camerunensi, nigeriani, venezuelani, senegalesi, ivoriani, peruviani, ghanènsi, romeni, guineani, pakistani, cinesi

 

Una prospettiva senza dubbio affascinante e inusuale quella che accosta diversità botanica e culturale, una proposta preziosa per poter fare un viaggio nel tempo e nello spazio, tra culture e migrazioni, all’insegna della contaminazione.

Queste aree verdi sono da sempre laboratori dove si riproducono e incrociano forme vegetali e artistiche che provengono da altri climi e da altre colture e culture: nell’epoca delle grandi scoperte geografiche si può individuare il momento a partire da cui specie vegetali esotiche hanno iniziato ad essere introdotte in serre, orti e quindi nelle cucine delle principali corti europee, fra cui anche quella dei Medici a Firenze, conquistando sempre nuovi spazi. Grazie alla loro diffusione spontanea, come attraverso le spore, o artificiale hanno arricchito la morfologia dell’ambiente che conosciamo, finendo anche per modificare i nostri stessi organismi.

 

Amir | accoglienza musei inclusione relazione (www.amirproject.com) è un progetto sperimentale (il nome in arabo significa ‘giovane principe’) avviato lo scorso anno e tuttora in corso, a cura di una rete di musei del territorio, finalizzato a proporre attività di mediazione culturale condotte da cittadini stranieri. Attualmente coinvolge sette musei a Firenze e Fiesole (Museo e Area archeologica di Fiesole, Museo Bandini, Museo Primo Conti, Museo di Palazzo Vecchio, Museo Novecento, Museo degli Innocenti, Museo dell’Opera del Duomo | progetto Stazione Utopia).  Il progetto  coinvolge, in occasione dell’Estate Fiorentina 2019,  per la prima volta anche il Giardino di Boboli, grazie a una collaborazione con la Galleria degli Uffizi e l’Orto Botanico in collaborazione con il Sistema Museale dell’Università di Firenze e si avvale della consulenza della Rete Semi Rurali (www.semirurali.it ), associazione che si occupa di biodiversità in agricoltura.

 

Calendario dei prossimi appuntamenti:

Orto Botanico sab 5 Ottobre • 16:00

Giardino di Boboli ven 11 Ottobre • 10:00

Area archeologica di Fiesole dom 13 Ottobre • 10:30

Giardino di Boboli gio 31 Ottobre • 10:00

 

Le visite, su prenotazione (www.amirproject.com), si svolgono in italiano. Su richiesta si organizzano visite speciali per gruppi, associazioni, centri estivi in italiano, inglese, arabo e nelle diverse lingue madri dei partecipanti.

 

Il progetto è realizzato con il contributo del Comune di Firenze | Estate Fiorentina 2019, con l’adesione di

Gallerie degli Uffizi, Sistema Museale | Ateneo di Firenze, Comune di Fiesole, Fondazione Primo Conti, con la consulenza di Rete Semi Rurali. Coordinamento Stazione Utopia.

 

Background Estate Fiorentina
Illustrazione Estate Fiorentina Footer