“Dove finiscono le parole”: Andrea Delogu presenta il suo libro

Posted on

Il 9 aprile 2019 è uscito, per RaiLibri, “Dove finiscono le parole. Storia semiseria di una dislessica”, nuovo libro di Andrea Delogu, in cui la conduttrice tv e radio racconta la sua dislessia.

Che cosa significa non riuscire a leggere qualcosa di scritto, anche la frase più semplice e comune? Come ci si sente quando le parole sembrano soltanto segni indecifrabili e oscuri? E cosa si prova a restare sempre indietro rispetto agli altri? “Dove finiscono le parole” è insieme testimonianza e terapia, è la storia di un percorso e di tutte le tappe che lo hanno composto.

Andrea Delogu racconta con intelligenza, ironia e sincerità la sua vita con la dislessia, disturbo specifico dell’apprendimento purtroppo ancora sconosciuto a molti. Le maestre non sempre comprensive, la preoccupazione di una mamma che prova a capirla e internet, con le sue risposte. Le discese ardite e le risalite di una vita né più facile né più difficile delle altre, ma semplicemente: diversa.

Nei giorni scorsi Andrea Delogu ha presentato il libro anche in alcune importanti trasmissioni, come “Che tempo che fa” e “Le parole della settimana”, che sono diventate un’occasione per parlare di disturbi specifici dell’apprendimento al pubblico televisivo.

La collaborazione con AID

Andrea Delogu ha deciso di devolvere parte del ricavato delle vendite del libro ai progetti di AID a favore dei ragazzi con DSA.

AID ha contribuito a realizzare una breve appendice al librocon indicazioni sul percorso diagnostico e su come ricevere consulenza e supporto sui disturbi specifici dell’apprendimento e accompagnerà l’autrice in alcuni degli incontri di presentazione.

Il libro sarà presentato giovedì 4 luglio alle 18 in Sala d’Arme a Palazzo Vecchio per la prima volta, alla presenza dell’autrice. Interverranno inoltre il sindaco Dario Nardella e la conduttrice e autrice tv Serena Dandini. Durante la presentazione, condotta dal giornalista Andrea Vignolini, si susseguiranno letture di brani da parte di Maurizio Lombardi. Ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili.

La Biblioteca delle Oblate compie 12 anni

Posted on

Da venerdì a domenica, festeggiamenti, spettacoli, mostre, presentazione di libri ed eventi per i 12 anni di apertura

Tre giorni di festeggiamenti, presentazioni di libri, eventi. Per festeggiare i 12 anni di apertura della Biblioteca delle Oblate, da venerdì 24 a domenica 26 maggio, avrà luogo una tre giorni molto intensa a cui tutti sono invitati a partecipare.

Del resto la biblioteca delle Oblate, aperta da soli 12 anni, fa numeri molto importanti: ha una media di 1200 accessi al giorno, nel 2018 ha organizzato 970 eventi al di là dei servizi di base ed è la biblioteca che ha la maggiore affluenza allo spazio bambini, oltre che a rimanere aperta fino alle 23.30.
Per festeggiare questo importante appuntamento, moltissimi saranno gli eventi organizzati.

Si parte venerdì 24 maggio alle ore 17 con la  presentazione del libro ed esposizione fotografica “Siena in contrada” di Andrea Moneti. Il libro racconta come si svolge la vita contradaiola per tutti i giorni dell’anno, e non solo nei giorni del palio, toccandone la realtà che contraddistinguono in maniera così singolare la vita sociale della città, divisa da mille invisibili confini. Oltre alla presenza dell’autore, spazio ai saluti istituzionali e interventi di Simone Sabatini, Presidente de Il Cupolone, il tutto a cura del Gruppo Fotografico “Il Cupolone” di Firenze in collaborazione con la V Commissione cultura e sport del Comune di Firenze; l’ingresso è libero. Sempre venerdì alle ore 20 e ore 21 si svolgerà “Non avrà mai fine la carità”. La Compagnia delle seggiole presenta un viaggio teatrale itinerante nella Biblioteca delle Oblate. Il testo è di Riccardo Ventrella, la regia di Sabrina Tinalli; la partecipazione anche in questo caso è gratuita, ma su prenotazione al numero 333 22 84 784. Porterà i saluti e gli auguri dell’Amministrazione l’assessore alle biblioteche.

Festa grande anche sabato 25 maggio: alle 16 “Biblioteche junior – I libri cantastorie”. In occasione del compleanno della biblioteca in Sezione Bambini e Ragazzi andrà in scena una curiosa e accattivante sfilata di libri, nel corso della quale ogni libro si presenterà e cercherà di attirare l’attenzione, scegliendo il suo “repertorio” migliore. Su di un piccolo palcoscenico si alterneranno titoli diversi. E come nella tradizione dei cantastorie, ogni libro si racconterà accompagnato da una musica – suonata dal vivo con l’uso di strumenti auto prodotti e chitarra – in linea con le sue caratteristiche tematiche e con i ritmi narrativi. L’evento è per bambini e ragazzi dai 5 anni, in collaborazione con l’Associazione culturale Allibratori. La partecipazione è gratuita su prenotazione al numero 0552616512 fino ad esaurimento dei posti disponibili, oppure scrivere all’indirizzo bibliotecadelleoblate@comune.fi.it. Alle ore 16.30 Passeggiata in Biblioteca. Visita guidata per scoprire la storia del complesso delle Oblate, le tracce del suo passato, i suoi segreti e la biblioteca che è ospitata al suo interno. La visita è organizzata dall’Associazione culturale Akropolis. La partecipazione è gratuita su prenotazione al numero 0552616512 fino ad esaurimento dei posti disponibili, oppure scrivere all’indirizzo bibliotecadelleoblate@comune.fi.it. Alle 17 presentazione dell’ultimo libro di Renato Ranaldi “Forse piove”. Lo scrittore dialoga con il filosofo Sergio Givone, il critico d’arte Bruno Corà e l’editore Francesco Gurrieri. Letture a cura di Giancarlo Cauteruccio e sonorizzazione dal vivo di Letizia Fuochi e Orietta Giunti (voce e percussioni). A cura dell’Associazione La Nottola di Minerva. Ingresso libero. Alle 18 inaugurazione alla presenza dell’assessore alle biblioteche dell’istallazione dell’opera Plein air di Renato Ranaldi nel chiostro della biblioteca, sarà accompagnato con letture e sonorizzazioni dal vivo. L’installazione rimarrà esposta dal 25 maggio al 29 luglio. Sempre a cura dell’Associazione culturale La Nottola di Minerva, l’ingresso è libero, come evento speciale del progetto Reading in the Sound.
Alle 18.30 “Buon compleanno Biblioteca” con i saluti istituzionali dell’assessore, taglio della torta e rinfresco offerto dalla Caffetteria delle Oblate. Il sabato finirà alle 20 e ore 21 con “Non avrà mai fine la carità” la Compagnia delle seggiole presenta un viaggio teatrale itinerante nella Biblioteca delle Oblate. Testo di Riccardo Ventrella, regia di Sabrina Tinalli. La partecipazione è gratuita su prenotazione al numero 333 22 84 784.

Festa anche domenica 26 maggio. Alle ore 16 biblioteche junior: passaporto per un pappagallo. Lettura animata con il Kamishibai del volume “passaporto per un pappagallo” di Gaia Stella Desanguine (Edizioni dell’Arco). Pensate sia sempre facile passare da un paese all’altro? E che succede se a tentare l’impresa è un viaggiatore insolito, come il pappagallo di Magdalena? A seguire laboratorio creativo di realizzazione di un pappagallo molto speciale con materiale di recupero. Per bambini da 5 a 10 anni, in collaborazione con Raffaella Di Salvatore, Associazione culturale Sottosopra. La partecipazione è gratuita su prenotazione al numero 055 261 65 12 fino ad esaurimento dei posti disponibili, oppure scrivere all’indirizzo bibliotecadelleoblate@comune.fi.it.
Alle 16 passione in musica. “Nessun m’avrà. La Principessa degli enigmi” dalla Turandot di Giacomo Puccini. Racconto in prosa, musica e canto da Gozzi a Puccini: due attori, una cantante e un pianista guideranno il pubblico dentro una fiaba che racconta il fascino dell’oriente. Con gli attori Chiara Casalbuoni, Gabriele Zini, il soprano Sara Cervasio e il pianista Alessandro Manetti. A cura dell’Associazione culturale Venti Lucenti. Ingresso libero.

Marcello Simoni alla biblioteca dell’Orticultura

Posted on

Marcello Simoni autori di besteller come “Il mercante di libri maledetto” sarà alla Biblioteca dell’Orticoltura, giovedì 27 settembre, per un reading musicale dedicato al suo ultimo libro “Il monastero delle ombre perdute”(Einaudi), oltre a letture tratte dal libro a cura dell’autore saranno previste sonorizzazioni a cura di Paolo Casu.

L’evento fa parte di Reading in the sound, seconda edizione della rassegna a cura della Nottola di Minerva, cinque giovedì con grandi autori, dal 12 luglio all’11 ottobre, per portare in tutti i quartieri di Firenze, nelle biblioteche centrali e periferiche, le ultime novità editoriali. Un programma che valorizza la rete delle biblioteche, inestimabile patrimonio culturale, per riportarle alla loro funzione di granai della cultura.

www.lanottoladiminerva.it 

eventi@lanottoladiminerva.it

333 3538916 – 389 4321201

Dal 21 al 23 settembre Firenze Rivista alle Murate: il festival dedicato al mondo dei periodici

Posted on

Dal 21 al 23 settembre nel complesso monumentale delle Murate – negli spazi PAC – Progetti Arte Contemporanea, Caffè Letterario Le Murate e Libreria Nardini – si terrà la quarta edizione di Firenze RiVista, festival delle riviste e della piccola e media editoria. L’edizione 2018 ruota attorno al tema “Mutazioni”, sociali, culturali e linguistiche, e sarà come sempre a ingresso gratuito, per favorire l’accesso alla manifestazione agli appassionati e soprattutto ai giovani.

Firenze RiVista è un evento del calendario dell’Estate Fiorentina, con il patrocinio del Comune e dell’Università degli Studi di Firenze, che quest’anno sarà presente con tre lectio magistralis dei professori Alberto Tonini, Cristiano Giometti e Marino Biondi. L’edizione 2018 vedrà inoltre come partner realtà di spicco del panorama culturale italiano: l’Accademia della Crusca, l’Ordine dei Giornalisti, il Festival del Giornalismo Culturale, il Premio Italo Calvino, RFK Human Rights – Italia e Book Pride, la fiera del libro con Giorgio Vasta direttore artistico.

Quest’anno, oltre ai consueti incontri con le realtà culturali – letteratura, cinema, giornalismo – è stato aperto uno spazio fieristico per la piccola e media editoria: saranno presenti le case editrici Black Coffee, effequ, minimum fax, Spider and Fish e Racconti edizioni.

Ampissima è stata la risposta da parte delle riviste: realtà di ogni tipo, provenienti da tutta Italia, hanno aderito alla manifestazione e saranno presenti in stand e con le molteplici presentazioni che formano un programma variegato con più di 30 incontri in tre giorni. La collaborazione con Book Pride parte da questo presupposto e si identifica in un incontro proprio sul tema delle riviste letterarie.

Ma non c’è solo letteratura a Firenze RiVista: si parlerà di cinema con i fiorentini In fuga dalla bocciofila e L’Eco del Nulla, di come Netflix ha trasformato il modo in cui guardiamo la televisione insieme alla rivista Intrattenimento.eu; ci saranno due incontri in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti sulla mutazione della comunicazione oggi; le lectio magistralis, una al giorno, dei professori dell’Università degli Studi di Firenze; persino i bambini vedranno a loro dedicato un laboratorio di filosofia pratica, domenica mattina, a cura de La Valigia del Filosofo.

 

Ecco di seguito gli highlight del programma:

Venerdì 21 settembre saranno presenti L’Accademia della crusca con Vera Gheno, che nel corso della giornata presenterà anche il suo ultimo libro (Tienilo acceso!, Longanesi); Furio Colombo in un incontro sul tema dei diritti in collaborazione con il Robert F. Kennedy Human Rights – Italia; il professore di scienze politiche Alberto Tonini, con una lectio magistralis sul difficile anniversario di Israele, per i settant’anni dello Stato ebraico; Leonardo Luccone, editor e agente letterario che terrà un workshop e presenterà il suo libro (Questione di virgole, Laterza).

Sabato 22 settembre saranno presenti L’Accademia della Crusca con Stefania Iannizzotto; Giulia Blasi con il premio Strega Helena Janeczek e Lella Mazzoli, direttrice del Festival del Giornalismo Culturale, per parlare del ruolo del giornalismo culturale in Italia; il professor Cristiano Giometti con una lectio magistralis sulla trasformazione dell’identità degli italiani nelle mostre fiorentine della prima metà del Novecento; Vanni Santoni con Teresa Ciabatti per un incontro sul tema degli esordi letterari in collaborazione con il Premio Italo Calvino; Ilide Carmignani, traduttrice di Marquez e Bolaño, che parlerà della trasformazione del testo.

Domenica 23 settembre saranno presenti Il professor Marino Biondi con una lectio sugli intellettuali e le riviste fiorentine del primo Novecento; Giulia Blasi per la presentazione di #Quellavoltache, il libro- denuncia sulle molestie che nasce contemporaneo al fenomeno del #metoo; Violetta Bellocchio con un panel sulle distopie contemporanee; minimum fax con la presentazione di Aspettando i naufraghi di Orso Tosco insieme a Marta Zura Puntaroni.

Il programma completo è disponibile sul sito www.firenzerivista.it

Tornano i talk a Villa Bardini: venerdì 14 settembre lo scrittore Aldo Nove racconta i profumi che hanno fatto la storia

Posted on

La città delle Fragranze sarà protagonista del doppio appuntamento dei ‘Talk a Villa Bardini’, il ciclo d’incontri sui grandi temi della contemporaneità promosso dalla Fondazione CR Firenze in collaborazione con l’Associazione Culturale Wimbledon e con la Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron, ed inserito nella programmazione dell’Estate Fiorentina 2018 del Comune di Firenze. Venerdì 14 settembre (Costa San Giorgio 2 -ingresso libero) un percorso che inizierà alle ore 17 per i ragazzi con il laboratorio “Storie di profumi e profumi di storie – Racconti odorosi di fine estate” a cura di Gabriele Pino e Oriana Picceni, e poi continuerà alle ore 19 on l’incontro-lettura “All’inizio era il profumo” con lo scrittore ed esperto di profumi Aldo Nove.

 Seguirà cocktail e la visita alla mostra “Icons” di Steve McCurry

 Gli appuntamenti sono inseriti nel programma degli eventi dedicati alla cultura del profumo in occasione di Pitti Fragranze 16.

PROGRAMMA

ore 17

Storie di profumi e profumi di storie – Racconti odorosi di fine estate

 Un laboratorio per i bambini dai 6 ai 10 anni a cura di Gabriele Pino e Oriana Picceni.

Avete mai provato ad annusare la mela di Biancaneve o la focaccia che Cappuccetto porta alla nonna? E che profumo poteva avere la casa della strega di Hansel e Gretel? Le storie hanno un profumo, ma anche i profumi possono avere una loro storia. Per prenotazioni (posti limitati) rsvp@pittimmagine.com

ore 19

Fragranze

profumi e letteratura con Aldo Nove

 Incontro-lettura All’inizio era il profumo” con un ospite d’eccezione come Aldo Nove, non solo uno dei più acclamati scrittori italiani ma anche un grande esperto di fragranze. L’incontro percorrerà la storia e la letteratura dei profumi, in una esperienza sensoriale e culturale unica.

Aldo Nove è nato 51 anni fa in provincia di Varese. Ha pubblicato il suo primo libro di poesie nel 1988 e nel 1995 divenne un caso editoriale con Woobinda (Castelvecchi editore), poi uscito in versione arricchita nel 1997 per Einaudi. Da allora ha pubblicato romanzi, poesie, saggi e ha collaborato con i principali musicisti e artisti italiani. Ultimi suoi lavori sono un’edizione dei Tarocchi per l’Istituto Italiano Treccani in collaborazione con Mimmo Paladino e il romanzo “Il Professore di Viggiù. Ha cominciato a interessarsi di profumi da piccolo, e da due anni collabora con l’Osmothèque di Versailles. Ha raccontato la storia del profumo in Occidente e la sua esperienza con i profumi, con cui “gioca” da quando aveva tre anni, in All’inizio era il profumo (Skira 2017)

 Talk a Villa Bardini è un modello di incontro, promosso da Fondazione CR Firenze in collaborazione con l’Associazione Culturale Wimbledon, che nasce dall’unione di due tipologie collaudate ma mai utilizzate in uno stesso appuntamento: l’incontro ‘da salotto’ stile Versiliana e l’evento TED, di concezione anglosassone, in cui in un breve intervento il relatore approfondisce temi di interesse culturale, sociale e tecnologico. Ciascun appuntamento è così strutturato: l’inizio dell’incontro sarà dedicato all’ospite, su un tema di cui lo stesso è esperto, a cui seguirà un breve confronto con il pubblico per chiarire e approfondire il tema appena trattato.

 

 

 

Reading in the tram: incursioni musicali e poetiche in tramvia al mattino

Posted on

Dall’11 al 19 settembre “Reading in the tram” pillole di poesia e di musica per iniziare bene la giornata, un’incursione sui treni che percorrono il nuovo tratto della tramvia dalla fermata Fortezza a Piazza Dalmazia. Dalle 9.30 alle 11, ogni mattina letture sceniche e performance diverse per continuare a leggere anche al ritorno, in regalo infatti il nuovo numero speciale di Ro.Ro.Ro di Clichy dedicato alla poesia. A cura de La Nottola di Minerva.

PROGRAMMA

Martedì 11 settembre 

RICCARDO ROMBI | voce recitante

ALBA GRIGATTI | voce recitante

PASQUALE RIMOLO | fisarmonica

GABRIELE SAVARESE | violino

Mercoledì 12 settembre

ROSARIO CAMPISI | voce recitante

MICHELE STAINO | contrabbasso

Giovedì 13 settembre

GAIA NANNI | voce recitante

LETIZIA FUOCHI | chitarra

Martedì 18 settembre

GAIA NANNI | voce recitante

LETIZIA FUOCHI | chitarra

Mercoledì 19 settembre

GAIA NANNI | voce recitante

RENATO CANTINI | tromba

 

 

Canti Orfici: maratona musicale per Dino Campana

Posted on

Una intera giornata dedicata a Dino Campana, il “folle di Marradi”, in collaborazione con il Centro Studi Campaniani di Marradi e Materiali Sonori di San Giovanni Valdarno. Sabato 18 agosto tre differenti location fiorentine – Forte Belvedere, Libreria IBS Libraccio e Caffè Letterario Le Murate – ospitano reading, momenti musicali e interpretazioni ispirate al poeta e ai suoi Canti Orfici, alternando letture a performance di carattere innovativo rivolte a giovani e appassionati di letteratura e musica.

Ospite d’onore il cantautore Zibba, tra i finalisti del Festival di Sanremo, che alle ore 12  aprirà la giornata alla Libreria Il Libraccio con un reading con aperitivo (via dei Cerretani 16r). Alle ore 18 al Caffè Le Murate interverranno i giovani della band Il Vento dell’Altrove per un set acustico in assaggio del loro programma musicale dedicato a Dino Campana distribuito da pochi giorni su ITunes.

L’evento si sposterà poi al Forte Belvedere e in occasione della serata dedicata  sarà possibile visitare Gong, l’imponente mostra antologica dedicata a Eliseo Mattiacci. Dalle ore 19 reading musicale con Miro Sassolini & Monica Matticoli, insieme a Carmine Torchia e Daniele Vergni, con intervento di Il Vento dell’Altrove e del Centro Studi Campaniani insieme a Pape Gurioli.

Alle ore 21.30 concerto per Dino Campana con i cantautori Marco Parente e Massimiliano Larocca e l’apertura dei Secondamarea per una serata unica e irripetibile dedicata al rapporto tra la scena musicale indipendente italiana e uno dei più grandi poeti “maledetti” del Novecento. Il cantautore Zibba proporrà alcune sue letture e rivisitazioni personali del grande poeta di Marradi fino a mezzanotte .

Il progetto prosegue poi il 19 agosto a Faenza con una visita guidata ai luoghi campaniani mentre il 20 agosto a Marradi, città natale di Campana, come ogni anno, si terrà nel giorno della sua nascita, una giornata di celebrazioni realizzata dal Centro Studi Campaniani.

Il programma dettagliato della giornata di sabato 18 agosto 2018:

ore 12 Libreria IBS Libraccio – Via dei Cerretani, 16/R
Aperitivo e Reading Campaniano con il cantautore Zibba

ore 18 Caffè Letterario Le Murate – Piazza delle Murate
Set acustico de Il Vento dell’Altrove, vincitori del contest musicale dedicato a Dino Campana

dalle ore 19 Forte Belvedere

reading musicale con
Miro Sassolini & Monica Matticoli
insieme a Carmine Torchia e Daniele Vergni
il Vento dell’altrove
intervento del Centro Studi Campaniani
insieme a Pape Gurioli

Lo spettacolo, un omaggio al poeta marradiano in voce e canto con atmosfere musicali e melodiche dagli intensi sapori mediterranei, è frutto della collaborazione artistica fra Miro Sassolini, la poetessa e performer Monica Matticoli, autrice del concept, e il compositore, cantante e musicista Carmine Torchia, autore, insieme a Sassolini e con il contributo del musicista Daniele Vergni, delle musiche e delle melodie.

Dai Canti orfici ai Versi sparsi e fino agli Inediti il potente canto di Miro Sassolini, il raffinato spoken word di Monica Matticoli, la ritmica vigorosa e gli intensi equilibri armonici del polistrumentista Carmine Torchia, le allucinazioni acide e psichedeliche di Daniele Vergni, danno corpo e sonorità al tema del mare in Dino Campana.

Verso l’inquieto mare notturno intende esplorare e assaggiare la complessità della scrittura di Dino Campana in cui l’andamento del testo, la sua struttura profonda, nasce nella stessa zona dove nasce la musica: vicino al canto.

dalle ore 21.30 Forte Belvedere

Concerto per Dino Campana

con Massimiliano Larocca, Marco Parente, Secondamarea
ospite Zibba

I “Canti Orfici” del poeta visionario toscano diventano canzone.
Dino Campana: ignorato in vita, la sua poesia ha avuto poi nel tempo una rivalutazione clamorosa.
Oggi i “Canti Orfici”, l’unico suo libro scritto e pubblicato in vita, sono considerati un’opera imprescindibile della poesia moderna italiana e non solo.
Mentre la tormentata vicenda biografica di Campana e la sua follia sono state oggetto di film e di spettacoli teatrali, Massimiliano Larocca, musicista fiorentino giunto al quinto album, ha trasformato in canzone le liriche visionarie del poeta di Marradi, mantenendosi fedele a parole e metrica in una operazione mai tentata prima in Italia.

Il cantautore Zibba proporrà alcune sue letture e rivisitazioni personali del grande poeta di Marradi fino a mezzanotte .

 

Per informazioni: 0546.646012/349.4461825 , email: segreteria@materialimusicali.it, sito www.meiweb.it

METROPOLITANIA Ciclo di Letture: Spazi aperti alla riflessione collettiva

Posted on

Al via dal 24 luglio fino al 3 agosto la prima edizione di Metropolitania, ciclo di letture a cura del Teatro dell’Elce nell’ambito dell’Estate Fiorentina 2018. Sette biblioteche e un museo fiorentini ospiteranno letture legate alla cultura civile, alle sfide del cittadino contemporaneo immerso nei tratti caotici e multiformi del contesto metropolitano. Gli ascoltatori, in una sorta di intimità pubblica, saranno invitati a raccogliersi intorno al tavolo da cui la lettura sarà diffusa, per un momento di confronto e riflessione.
Gli appuntamenti con le letture di Metropolitania, ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, sono: 24 luglio ore 21 Biblioteca Mario Luzi; 25 luglio ore 21 Biblioteca Villa Bandini; 26 luglio ore 21 Biblioteca delle Oblate; 27 luglio ore 21 e 22 Museo Casa Siviero; 30 luglio ore 21 Biblioteca Pietro Thouar; 31 luglio ore 17.30 Biblioteca del Galluzzo; 1 agosto ore 21 Biblioteca Filippo Buonarroti; 2 agosto ore 21 BiblioteCaNova Isolotto; 3 agosto ore 21 e 22 Museo Casa Siviero (ingresso gratuito, altre informazioni su www.teatrodellelce.it/metropolitania).

ALTRE INFORMAZIONI

NOI RITORNEREMO!
brani scelti da “La Resistenza a Firenze” di C. Francovich
“Noi ritorneremo!” è l’intestazione di un volantino distribuito dai soldati tedeschi per le strade di Firenze il 6 agosto 1944, pochi giorni prima di lasciare la città, scacciati dall’insurrezione dei fiorentini e dall’incalzare degli alleati. Se è vero che la Storia non consentì ai nazisti di dar seguito a quella minaccia, la sua eco sinistra risuona come monito per tutti coloro che pensano che la libertà sia uno stato acquisito e permanente. La vicenda della liberazione di Firenze tra il ’43 e il ’44 è il racconto della presa di coscienza, da parte di un popolo, della propria dignità e della conseguente scelta di combattere per ottenerla.

LETTERA A EICHMANN
brani scelti da “Noi figli di Eichmann” di G. Anders

All’indomani della condanna e dell’esecuzione di Adolf Eichmann, uno dei principali esecutori materiali dell’Olocausto, processato in Israele tra il 1961 e il 1962, il filosofo tedesco Gunther Anders scrive una lettera al figlio, Klaus Eichmann, esortandolo a fare i conti con la sua eredità morale. Con lo scorrere delle pagine emerge un dubbio: l’eredità di Klaus non è forse la stessa di tutti noi, figli di un’epoca meccanizzata in cui il mostruoso potrebbe nuovamente manifestarsi con facilità? Siamo forse tutti figli di Eichmann?

UNDER FIRE
brani scelti da “L’arte fiorentina sotto tiro” di F. Hartt
Pubblicato nel 1949 con il titolo originale “Florentine Art Under Fire”, il libro è la cronaca delle vicende vissute in prima persona dall’autore, Frederick Hartt, allora giovane e intrepido storico dell’arte, nelle file dell’esercito americano durante la Seconda Guerra Mondiale come parte della commissione oggi conosciuta come “Monuments Men”. Hartt fu uno dei due responsabili della protezione delle opere d’arte per la Toscana: il suo resoconto, arricchito dalle testimonianze di altri protagonisti della lotta per la salvezza del patrimonio artistico toscano, costituisce uno stimolo alla riflessione sulla vulnerabilità e il ruolo dell’arte in relazione ai conflitti tra i popoli.

PROGRAMMA COMPLETO:

Martedì 24 luglio, ore 21
Biblioteca Mario Luzi • via Ugo Schiff 8 , Firenze
LETTERA A EICHMANN

Mercoledì 25 luglio, ore 21
Biblioteca Villa Bandini • via del Paradiso 5, Firenze
UNDER FIRE

Giovedì 26 luglio, ore 21
Biblioteca delle Oblate • via dell’Oriuolo 24, Firenze
NOI RITORNEREMO!

Venerdì 27 luglio, doppia replica ore 21 e ore 22
Museo Casa Siviero • lungarno Serristori 1, Firenze
UNDER FIRE

Lunedì 30 luglio, ore 21
Biblioteca Thouar • piazza Toruqato Tasso 3, Firenze
UNDER FIRE

Martedì 31 luglio, ore 17.30
Biblioteca del Galluzzo • via Senese 206, Firenze
UNDER FIRE

Mercoledì 1 agosto, ore 21
Biblioteca Filippo Buonarroti • viale Guidoni 188, Firenze
LETTERA A EICHMANN

Giovedì 2 agosto, ore 21
BiblioteCaNova Isolotto • via Chiusi 4/3 A, Firenze
NOI RITORNEREMO!

Venerdì 3 agosto, doppia replica ore 21 e ore 22
Museo Casa Siviero • lungarno Serristori 1, Firenze
UNDER FIRE

La partecipazione alle letture è a ingresso gratuito fino a esaurimento dei posti disponibili.
Il progetto Metropolitania 2018 è realizzato in collaborazione con le Biblioteche Comunali Fiorentine con il contributo del Comune di Firenze – Estate Fiorentina, della Regione Toscana e della Fondazione CR Firenze.

info@teatrodellelce.it

www.teatrodellelce.it

Metropolitania – Ciclo di Letture

Posted on

A cura di Teatro dell’Elce

Spazi aperti alla riflessione collettiva

Oggi, nel mondo, la popolazione urbana è più numerosa di quella insediata nelle campagne. Il contesto metropolitano è il paesaggio prevalente che circonda l’essere umano contemporaneo: un habitat dai tratti caotici, ingarbugliati, multiformi. Specchio, se si vuole, della forma di pensiero che abita il civis contemporaneo. A quali principî possono attingere la singola cittadina o il singolo cittadino di fronte alle sfide della contemporaneità? Come possono contribuire a modellare con umanità ed equità la nascente “Metropolitania”? Sette biblioteche e un museo fiorentini ospiteranno un ciclo di letture legate alla cultura civile. Gli ascoltatori, in una sorta di “intimità pubblica”, saranno invitati a raccogliersi intorno al tavolo da cui la lettura sarà diffusa. Attori e ascoltatori vi saranno immersi.

Programma Letture:

24 Luglio ore 21 – Biblioteca Mario Luzi LETTERA A EICHMANN
25 luglio ore 21 – Biblioteca Villa Bandini UNDER FIRE
26 Luglio ore 21 – Biblioteca delle Oblate NOI RITORNEREMO!
27 Luglio ore 21 e 22 – Museo Casa Siviero UNDER FIRE
30 Luglio ore 21 – Biblioteca Pietro Thouar UNDER FIRE
31 Luglio ore 17.30 – Biblioteca del Galluzzo UNDER FIRE
1 Agosto ore 21 – Biblioteca Filippo Buonarroti LETTERA A EICHMANN
2 Agosto ore 21 – BiblioteCaNova Isolotto NOI RITORNEREMO!
3 Agosto ore 21 e 22 – Museo Casa Siviero UNDER FIRE

 

  • NOI RITORNEREMO!
    da La Resistenza a Firenze di C. Francovich
    “Noi ritorneremo!” è l’intestazione di un manifesto affisso dai soldati tedeschi il 6 agosto 1944 per le strade di Firenze, pochi giorni prima di lasciare la città, scacciati dall’insurrezione dei fiorentini e dall’incalzare degli alleati. Se è vero che la Storia non consentì ai nazisti di dar seguito a quella minaccia, la sua eco sinistra risuona come monito per tutti coloro che pensano che la libertà sia uno stato acquisito e permanente. La vicenda della liberazione di Firenze tra il ‘43 e il ‘44 è il racconto della presa di coscienza, da parte di un popolo, della propria dignità e della scelta di combattere per ottenerla.
  • LETTERA A EICHMANN
    da Noi figli di Eichmann di G. Anders
    All’indomani della condanna di Adolf Eichmann, uno dei principali esecutori materiali dell’Olocausto, processato in Israele tra il 1961 e il 1962, il filosofo tedesco Gunther Anders scrive una lettera al figlio, Klaus Eichmann, esortandolo a fare i conti con la sua eredità morale. Con lo scorrere delle pagine emerge un dubbio: l’eredità di Klaus non è forse la stessa di tutti noi? Siamo forse tutti figli di Eichmann?
  • UNDERFIRE
    da L’arte fiorentina sotto tiro di F. Hartt
    Pubblicato nel 1949 con il titolo originale “Florentine Art Under Fire”, il libro è la cronaca delle vicende vissute in prima persona dall’autore, allora giovane storico dell’arte, nelle file dell’e- sercito americano durante la Seconda Guerra Mondiale come parte della commissione oggi conosciuta come “Monuments Men”. Hartt fu uno dei due responsabili della protezione delle opere d’arte per la Toscana: il suo resoconto, costituisce uno stimolo alla riflessione sulla vulnerabilità e il ruolo dell’arte in relazione ai conflitti tra i popoli.

 

Per info: www.teatrodellelce.it

Fiabe d’estate: racconti, suoni ed emozioni nel Quartiere 5

Posted on

La rassegna Fiabe d’estate offre alle famiglie del Quartiere 5 tre appuntamenti con il teatro e la letteratura per ragazzi. Perché anche i bambini hanno diritto alla loro Estate Fiorentina… senza allontanarsi troppo da casa! Gli spettacoli, liberamente ispirati ad alcuni famosi racconti per bambini, accompagneranno i piccoli spettatori in luoghi magici, lontani dal caos della vita quotidiana. La signorina gialla di e con Camilla Bonacchi narra le vicende di un gufo che, incredibilmente, ha paura del buio. In Libri animati-letture pazze in piazza! di e con Valentina Cappelletti e Guido Materi i più famosi classici della letteratura per l’infanzia prendono vita accompagnati da musica dal vivo e coloratissimi costumi. Il Grillo. Fiaba cinese di P’u Sung-ling di e con Daniela D’Argenio prende ispirazione da una antichissima una raccolta raccolta di fiabe cinesi.

Programma:

Giovedì 28 giugno ore 18.00 Giardino di via Allori

La signorina gialla di e con Camilla Bonacchi

 

Martedì 10 luglio ore 18.00 Giardino di via Allori

Libri animati-letture pazze in piazza! di e con Valentina Cappelletti e Guido Materi

 

Giovedì 12 luglio ore 18.00 Giardino di Via Guglielmo Jervis-Via Luigi Morandi

Il Grillo. Fiaba cinese di P’u Sung-ling di e con Daniela D’Argenio

 

Sito Web