Musart Festival: gli eventi e i nuovi spazi della IV edizione

Posted on
Tre nuovi spazi per ospitare 30 eventi a ingresso gratuito: l’ex tipografia dell’Istituto Geografico Militare, il Chiostro di Levante della Facoltà di Lettere e piazza Brunelleschi trasformata in foyer. Un itinerario speciale tra locali, cantine e altri spazi che hanno fatto la storia della musica a Firenze. Le visite guidate ai luoghi d’arte. I docufilm Italian Masters in collaborazione con Sky Arte. Gli incontri a tema musicale di Stefano Senardi con testimoni e ospiti d’eccezione. La mostra fotografica Because The Night dedicata al decennio 1999/2009.
Sono solo alcune delle novità della quarta edizione di Musart Festival Firenze, da 13 al 24 luglio in piazza Santissima Annunziata, nel cuore della città, a due passi dal Duomo.Agli spettacoli di Roberto Bolle, Caetano Veloso, Francesco De Gregori, Steve Hackett, Loreena Mckennitt… andrà ad affiancarsi un programma di eventi e iniziative – tutti a ingresso gratuito – a conferma di un grande festival a cielo aperto.

1. E ADESSO CHE TOCCA A ME
Prende in prestito il titolo della canzone di Vasco Rossi questa nuova sezione del festival. 5 concerti in una location suggestiva: la Ex Tipografia dell’Istituto Geografico Militare, spazio solitamente non aperto al pubblico, che coniuga lo stile industriale al liberty, dove si possono ammirare le vecchie macchine con le quali venivano stampate fino a qualche anno fa le carte geografiche. Protagonisti degli incontri cinque solisti che negli anni passati hanno accompagnato i grandi artisti ospiti del Musart. 
Redi Hasa, il violoncellista più creativo fra le sponde italiche e balcaniche, stretto collaboratore di Ludovico Einaudi (Lunedì 15 luglio). Jimmy Villotti, il musicista a cui Paolo Conte ha dedicato la canzone “Jimmy, ballando”, che negli anni ha collaborato con Lucio Dalla, Francesco Guccini, Ornella Vanoni e Gianni Morandi (Martedì 16 luglio). Carlo Guaitoli, musicista eclettico, interessato ai diversi linguaggi contemporanei, da più di vent’anni è stretto collaboratore di Franco Battiato come pianista e direttore di orchestre (Mercoledì 17 Luglio). Giuseppe Scarpato, storico chitarrista di Edoardo Bennato (Giovedì 18 luglio). Anthony Sidney, chitarrista del Perigeo, una tra le più significative band italiane di jazz-rock (Venerdì 19 luglio).
Da lunedì 15 a venerdì 19 Luglio – ore 18.00 via Cesare Battisti 12
Tutti i concerti sono a ingresso gratuito con prenotazione sul sito www.musartfestival.it

2. …E CHE BELLO IL MIO TEMPO
Testimonianze di Musica e Spettacoli. Otto incontri a cura di Stefano Senardi, produttore discografico e direttore artistico, citando il grande Fabrizio De Andrè.
Dal 15 al 23 luglio dalle ore 18.30, nel Chiostro di Levante della Facoltà di Lettere, un altro prezioso angolo della città diventa protagonista di una iniziativa speciale: Stefano Senardi, insieme a ospiti e testimoni d’eccezione, fra cui Eugenio Finardi, Franz Di Cioccio, Patrick Djivas, Fran Tomasi, Francesco Sanavio, Bruno Sconocchia ci guiderà ogni sera in viaggi sospesi tra storia, musica e memoria. Tra gli argomenti la Bologna di Lucio Dalla, lo storico concerto dei Pink Floyd a Venezia, l’indimenticabile serata di Bob Marley a San Siro…
Tutti gli incontri sono a ingresso gratuito con prenotazione sul sito www.musartfestival.it

3. I LUOGHI DELLA MUSICA: MAPPA DEGLI SPAZI STORICI FIORENTINI

Club, locali, garage, cantine, discoteche ma anche piazze, gallerie e musei. 
Spazi fiorentini che hanno visto sfilare la migliore musica nazionale e internazionale, testimoni di concerti memorabili e di sperimentazione live. Alcuni non ci sono più, altri hanno cambiato identità, ma la loro storia, a partire dagli anni Sessanta, è un passato ricco da raccontare.
Musart Festival 2019 propone un percorso attraverso questi luoghi della memoria sonora. In ogni spazio sarà posta una targa descrittiva. Tra le 15 tappe, la storica cantina/sala prove dei Litfiba – da anni meta di pellegrinaggio dei fan – in via de’ Bardi, La Siesta di via dei Cimatori (qui le prime uscite live di Patty Pravo, i concerti di Ricky Shayne e Motowns), il Gala Club di via dei Pandolfini, l’ex Teatro Apollo, il Salt Peanuts…

 

4. PIAZZA BRUNELLESCHI
Sarà il nuovo foyer di questo “teatro a cielo aperto”. Per la prima volta gli organizzatori del festival decidono di recuperare e mettere in atto un nuovo progetto di utilizzo delle aree adiacenti a Piazza SS. Annunziata. Questo permetterà di privilegiare un nuovo spazio della città, negli ultimi anni fin troppo dimenticato e purtroppo trascurato, per ospitare dei concerti ad ingresso gratuito dal 13 al 23 luglio dalle ore 19.30 alle ore 21.00. Sarà allestito un palco per una session di diversi generi musicali, una rassegna dal titolo “Musica dal mondo” che anticipa i concerti in programma in Piazza SS. Annunziata. Inoltre, dalle ore 18.00 alle ore 22.30 circa sarà attivo uno spazio bar.5. 33 GIRI – ITALIAN MASTERS
Dopo il successo dell’anno passato, tornano i documentari tratti dalla serie “33 Giri – Italian Masters”, in collaborazione con Sky Arte. Dal 15 al 23 luglio (escluso domenica 21) alle 20 e alle 21 – Chiostro di Levante in piazza Brunelleschi. Tutti gli incontri sono a ingresso libero.


6. PROGRAMMA D’AUTORE
Un programma di sala, quello di Musart, che oltre a dettagliate informazioni su spettacoli e iniziative, si caratterizza per scritti inediti di protagonisti della scena culturale fiorentina e toscana. Dopo Sandro Veronesi, Stefano Massini, Marco Vichi, Federico Tiezzi e molti altri, quest’anno Sergio Bustric per Nicola Piovani, Pietro Grossi per Francesco De Gregori, Antonio Natali per Rock The Opera, Lapo Pistelli per Steve Hackett, Petra Magoni per Caetano Veloso, Stefano Corsi e Giulia Lorimer per Loreena McKennitt, Edoardo Rialti, traduttore di G.R.R. Martin, per Il gran concerto della barriera – Game of Thrones Tribute e Fabio Morgera per Perigeo.7. CONCERTO ALL’ALBA
E’ uno degli appuntamenti che contraddistingue il festival. Quest’anno, dopo i pianisti e compositori Remo Anzovino, Cesare Picco e Roberto Cacciapaglia, sarà Danilo Rea il protagonista del concerto alle prime luci dell’alba, mercoledì 24 luglio (ore 4.45), nel Cortile degli Uomini dell’Istituto degli Innocenti. Studi classici, rock e pop influenzano la sua formazione e convergono attraverso il jazz, la sua vera passione, in uno stile inconfondibile e unico composto di due ingredienti fondamentali: melodia e improvvisazione. I suoi concerti di piano solo che spaziano su qualsiasi repertorio, conquistano le platee di tutto il mondo.  Il primo jazzista ad avere un concerto di piano solo alla sala Santa Cecilia dell’Auditorium Parco della Musica (nel 2003), nel 2006 è stato protagonista di un memorabile concerto al Guggenheim Museum di New York.

8. BECAUSE THE NIGHT
Immancabile la mostra fotografica “Because the night”, dagli archivi di Press Photo, Tania Bucci e Marco Borrelli, dedicata ai grandi concerti del passato. Curata dal giovane regista Edoardo Zucchetti, all’interno degli spazi espositivi dell’Istituto degli Innocenti, quest’anno sarà ospitata da due sale, con ingresso dal bookshop del Museo. La mostra ripercorre una nuova decade dei grandi eventi che si sono svolti a Firenze dal 1999 al 2009. L’iniziativa intende offrire un altro nuovo tassello per la ricostruzione di una memoria collettiva della città, che grazie ai numerosi appuntamenti con gli spettacoli realizzati nel corso degli anni hanno fatto diventare Firenze una delle piazze più interessanti per qualità, quantità e varietà di proposte (dal 13 al 23 luglio durante l’orario di apertura del Museo).

9. PORTONI APERTI: VISITE GUIDATE AI LUOGHI D’ARTE

Prima dei live in piazza SS. Annunziata si potranno visitare gratuitamente giardini, luoghi di culto e palazzi monumentali. Portoni aperti per scoprire i luoghi d’arte adiacenti alla piazza, scrigni di preziosa bellezza: la Basilica di Santissima Annunziata, la Mensa della Caritas di San Francesco, il Giardino del Museo Archeologico, i Cortili dell’Istituto degli Innocenti, la Chiesa di San Francesco Poverino, la Biblioteca Umanistica della Facoltà di Lettere dell’Università di Firenze, il Museo dell’Istituto Geografico Militare e, fra le novità di questa edizione, l’Accademia di Belle Arti di Firenze. 

Biglietti disponibili nei punti vendita di Box Office Toscana (www.boxofficetoscana.it/punti-vendita tel. 055.210804) e online suwww.ticketone.it. 

Promozioni speciali: ai possessori del biglietto di uno dei concerti in programma sarà possibile accedere con biglietto ridotto al Museo degli Innocenti, al Museo Archeologico, alle mostre di Palazzo Strozzi, a Villa Bardini (ingresso a 5 euro per visita alla villa, al giardino e alla mostra su Isadora Duncan). 

Inoltre, grazie alla Fondazione CR Firenze, i possessori di un biglietto per la mostra su Isadora Duncan avranno diritto ad uno sconto per alcuni dei concerti del Musart Festival.

Sono disponibili biglietti Gold Package che al biglietto di primo settore abbinano ingresso dedicato, visita guidata ai luoghi d’arte, area hospitality, cena al Caffè del Verone, carnet di omaggi e riduzioni per mostre e musei. 

Musart Festival 2019 è prodotto da associazione culturale Musart in co-organizzazione con Istituto degli Innocenti. È realizzato con il contributo di Comune di Firenze/Estate Fiorentina, Città Metropolitana di Firenze, Toscana Promozione Turistica, Fondazione CR Firenze. E’ sostenuto da Toscana Aeroporti, Publiacqua, Unicredit, Firenze Parcheggi, Unicoop Firenze, Findomestic, Sammontana, Ruffino, Prinz, Birra Messina. Media partners Sky Arte e Radio Capital. Si avvale dei partners Trenitalia, Destination Florence. In collaborazione con Istituto Geografico Italiano e Università degli Studi di Firenze.

Da Marie Curie al jazz: la settimana di Anconella Garden

Posted on

Concerti e performance live in mezzo al verde ogni sera, da martedì 11 a domenica 16 giugno, e un punto ristoro sostenibile immerso nel polmone di Firenze sud

Concerti jazz, performance live e relax in mezzo al verde: è il programma di Anconella Garden, nuovo spazio dell’Estate Fiorentina che fino a settembre anima i pomeriggi e le serate del parco di Firenze sud (accesso da via di Villamagna 39/d).

 

Ogni sera, da martedì 11 a domenica 16 giugno, un evento diverso, sempre a ingresso libero.
Si comincia domani, martedì 11 giugno, con il concerto Assolo: loopguitar di Giovanni Cifariello (primo set ore 18.45, secondo set ore 21.15). Nato a Firenze nel 1967, Cifariello inizia giovanissimo lo studio della musica, si diploma al Conservatorio e segue poi corsi con E. Fisk e L. Brouwer e studia Jazz con G. Sicuteri e T. Lama a ‘Siena Jazz’. La sua passione per la chitarra e l’interesse per i diversi approcci lo hanno portato a confrontarsi con svariati artisti e generi musicali: dalla musica antica a quella colta contemporanea, da quella etnica fino al blues, al jazz e alla musica commerciale. Ha tenuto concerti di musica classica come solista, in gruppi cameristici o con orchestra, suonando tra gli altri con V. Bugli, A. Baracchi, il Ricercare Strumentale Italiano, il Millennium Guitar Quartet e l’ensemble ‘Lucidarium’. Dagli anni ’90 ha collaborato in qualità di strumentista, arrangiatore e/o compositore con artisti italiani e stranieri quali poeti, attori, ballerini, cantanti e formazioni di musica etnica, pop e jazz esibendosi in tutto il mondo con Antonella Ruggiero, i Milk & Coffe, gli UrbanFunk, l’Indoeuropean Ensemble, Archea String Quartet, Jamal Ouassini, Amit Arieli, Maurizio Solieri, Tullio De Piscopo, Alan Sorrenti, Riccardo Fogli, Walter Paoli, Franco Santarnecchi, Stefano ‘Cocco’ Cantini e tantissimi altri. Nel 2000 ha formato un proprio trio col quale tuttora si esibisce suonando jazz e presentando progetti musicali originali. Dal 2007 detiene la cattedra di chitarra presso una scuola secondaria ad indirizzo musicale di Scandicci.

Giovedì 13 giugno alle ore 21.30 appuntamento con “La scienza è bellezza”, narrazione sulla vita di Madame Curie e sul contributo alla ricerca scientifica delle donne. Testo e performance a cura di Elisabetta Mari, serata organizzata in collaborazione con L’Affratellamento.

Venerdì 14 giugno torna il jazz con il concerto NOW, primo set ore 18.45, secondo set ore 21.15. Il live, a cura di Roberto Cagnoli, spazia tra jazz sperimentale, elettro-acustico e d’ambiente, con una performance di musica elettronica accompagnata dalla proiezione di video astratti modulati dal beat.

Sabato 15 giugno sarà la volta di Andrea Mucciarelli Trio, per una serata di jazz d’autore (primo set ore 18.45, secondo set ore 21.15). Chiude la settimana, domenica 16 giugno, il concerto Jazz Garden, con Max Calderai, uno dei più affermati pianisti jazz toscani, pronto a esplorare sonorità afroamericane e linguaggi più innovativi (primo set ore 18.45, secondo set ore 21.15).

La programmazione culturale di Anconella Garden è a cura del festival Diramazioni, che ha attivato una serie di prolifiche collaborazioni con le associazioni attive nel quartiere. Un cartellone in grado di crescere nel corso dei mesi, proprio grazie a queste sinergie, nel rispetto dei residenti e dell’ambiente del parco.

Nato nel 2000 come festival itinerante, pensato per gli spazi pubblici fiorentini da artisti, studenti e associazioni riunite, dal 2008 Diramazioni, a cura dell’associazione culturaleCambiamusica! Firenze, ha trovato una casa base nel Parco dell’Anconella, grazie alla collaborazione con l’Estate Fiorentina.

Ogni giorno, dalle 16 fino a tarda serata, sarà inoltre possibile fare una sosta all’Anconella Garden per gustare una merenda, un aperitivo, una cena o un drink in mezzo al verde. Sul menu burger di manzo e di tonno, alette di pollo, frittura di mare con verdure, ma anche pizze, calzoni, covaccini e alternative vegetariane a prezzi pop. Per accontentare i gusti di tutta la grande famiglia Anconella.

I grandi cori americani nella Basilica di Santa Croce

Posted on
in collaborazione con 
MidAmerican Production

nell’ambito della
Estate Fiorentina 2019 promossa dal Comune di Firenze

Martedì 4 giugno 2019 – ore 20,30 – ingresso libero
Basilica di Santa Croce – Piazza Santa Croce – Firenze
ORCHESTRA DA CAMERA FIORENTINA &
GREAT AMERICAN CHOIRS IN FIRENZE

Direttore GIUSEPPE LANZETTA
Direttori ospiti TERRE JOHNSON, CHERYL DUPONT, CLELL WRIGHT

Musiche di F. Schubert, G. Pergolesi, T. Johnson

Mercoledì 5 giugno 2019 – ore 20 – ingresso libero
Basilica di Santa Croce – Piazza Santa Croce – Firenze
ORCHESTRA DA CAMERA FIORENTINA &
GREAT AMERICAN CHOIRS IN FIRENZE

Direttore ospite principale
PETER TIBORIS

Musiche di  L.V. Beethoven, F. Schubert

  Si rinnova l’appuntamento tra l’Orchestra da Camera Fiorentina e i grandi cori americani. La quarta edizione di Great American Choral Series in Firenze si svolgerà martedì 4 e mercoledì 5 giugno nella Basilica di Croce di Santa Croce e vedrà protagonisti alcune delle più note formazioni corali, oltre a direttori e compositori, sempre d’Oltreoceano.

Le due serate sono organizzate nell’ambito dell’Estate Fiorentina promossa dal Comune di Firenze e in collaborazione con MidAmerican Production, società che svolge i suoi concerti alla Carnegie Hall di New York.

Il programma di martedì 4 giugno (ore 20,30) si aprirà con la prima mondiale di “Story of a Soul” di Terre Johnson, a seguire la “Messa in Sol Maggiore D 167” di Franz Schubert e lo “Stabat Mater” di Giovanni Battista Pergolesi.

Ad affiancare l’Orchestra da Camera Fiorentina saranno le voci di New Orleans Children’s Chorus, New Covenant United Methodist Church Choir, Houston Baptist University Choir, The Celebration Choir of First Presbyterian Church, New Covenant United Methodist Church Choir, Hardin-Simmons University Concert Choir e del coro fiorentino Harmonia Cantata. Solisti il soprano Kathryn Wieckhorst, il mezzo soprano Patrizia Scivoletto, il tenore Vladimir Reutov e il basso Diego Colli. Sul podio si alterneranno Giuseppe Lanzetta, Peter Tiboris, Terre Johnson, Clell Wright e Cheryl Dupont.

Mercoledì 5 giugno, sempre nella Basilica di Santa Croce, dalle ore 20 a ingresso libero, in programma due note pagine di Ludwig van Beethoven, l’Ouverture da “Fidelio” e la sesta sinfonia “Pastorale”, e la “Messa in sol maggiore D 167” di Franz Schubert. La direzione dell’Orchestra sarà affidata a Peter Tiboris. Parteciperanno i cori Houston Baptist University Choir, The Celebration Choir of First Presbyterian Church e Hardin-Simmons University Concert Choir. Voci soliste il soprano Kathryn Wieckhorst, il tenore Vladimir Reutov e il basso Diego Colli.

Una solida tradizione americana, quella delle formazioni corali. Ensemble di ottimo livello nati in seno a chiese, università e college da cui sono usciti, non di rado, grandi nomi della musica.

La 39esima stagione dell’Orchestra da Camera Fiorentina è realizzata con il sostegno di Ministero dei beni e delle attività culturali, Regione Toscana, Città Metropolitana di Firenze, Comune di Firenze, Fondazione CR Firenze, Intesa Sanpaolo e Leggiero Foundation.

Informazioni 
Segreteria Orchestra tel. 055-783374 – www.orchestrafiorentina.it – info@orchestrafiorentina.it

La Biblioteca delle Oblate compie 12 anni

Posted on

Da venerdì a domenica, festeggiamenti, spettacoli, mostre, presentazione di libri ed eventi per i 12 anni di apertura

Tre giorni di festeggiamenti, presentazioni di libri, eventi. Per festeggiare i 12 anni di apertura della Biblioteca delle Oblate, da venerdì 24 a domenica 26 maggio, avrà luogo una tre giorni molto intensa a cui tutti sono invitati a partecipare.

Del resto la biblioteca delle Oblate, aperta da soli 12 anni, fa numeri molto importanti: ha una media di 1200 accessi al giorno, nel 2018 ha organizzato 970 eventi al di là dei servizi di base ed è la biblioteca che ha la maggiore affluenza allo spazio bambini, oltre che a rimanere aperta fino alle 23.30.
Per festeggiare questo importante appuntamento, moltissimi saranno gli eventi organizzati.

Si parte venerdì 24 maggio alle ore 17 con la  presentazione del libro ed esposizione fotografica “Siena in contrada” di Andrea Moneti. Il libro racconta come si svolge la vita contradaiola per tutti i giorni dell’anno, e non solo nei giorni del palio, toccandone la realtà che contraddistinguono in maniera così singolare la vita sociale della città, divisa da mille invisibili confini. Oltre alla presenza dell’autore, spazio ai saluti istituzionali e interventi di Simone Sabatini, Presidente de Il Cupolone, il tutto a cura del Gruppo Fotografico “Il Cupolone” di Firenze in collaborazione con la V Commissione cultura e sport del Comune di Firenze; l’ingresso è libero. Sempre venerdì alle ore 20 e ore 21 si svolgerà “Non avrà mai fine la carità”. La Compagnia delle seggiole presenta un viaggio teatrale itinerante nella Biblioteca delle Oblate. Il testo è di Riccardo Ventrella, la regia di Sabrina Tinalli; la partecipazione anche in questo caso è gratuita, ma su prenotazione al numero 333 22 84 784. Porterà i saluti e gli auguri dell’Amministrazione l’assessore alle biblioteche.

Festa grande anche sabato 25 maggio: alle 16 “Biblioteche junior – I libri cantastorie”. In occasione del compleanno della biblioteca in Sezione Bambini e Ragazzi andrà in scena una curiosa e accattivante sfilata di libri, nel corso della quale ogni libro si presenterà e cercherà di attirare l’attenzione, scegliendo il suo “repertorio” migliore. Su di un piccolo palcoscenico si alterneranno titoli diversi. E come nella tradizione dei cantastorie, ogni libro si racconterà accompagnato da una musica – suonata dal vivo con l’uso di strumenti auto prodotti e chitarra – in linea con le sue caratteristiche tematiche e con i ritmi narrativi. L’evento è per bambini e ragazzi dai 5 anni, in collaborazione con l’Associazione culturale Allibratori. La partecipazione è gratuita su prenotazione al numero 0552616512 fino ad esaurimento dei posti disponibili, oppure scrivere all’indirizzo bibliotecadelleoblate@comune.fi.it. Alle ore 16.30 Passeggiata in Biblioteca. Visita guidata per scoprire la storia del complesso delle Oblate, le tracce del suo passato, i suoi segreti e la biblioteca che è ospitata al suo interno. La visita è organizzata dall’Associazione culturale Akropolis. La partecipazione è gratuita su prenotazione al numero 0552616512 fino ad esaurimento dei posti disponibili, oppure scrivere all’indirizzo bibliotecadelleoblate@comune.fi.it. Alle 17 presentazione dell’ultimo libro di Renato Ranaldi “Forse piove”. Lo scrittore dialoga con il filosofo Sergio Givone, il critico d’arte Bruno Corà e l’editore Francesco Gurrieri. Letture a cura di Giancarlo Cauteruccio e sonorizzazione dal vivo di Letizia Fuochi e Orietta Giunti (voce e percussioni). A cura dell’Associazione La Nottola di Minerva. Ingresso libero. Alle 18 inaugurazione alla presenza dell’assessore alle biblioteche dell’istallazione dell’opera Plein air di Renato Ranaldi nel chiostro della biblioteca, sarà accompagnato con letture e sonorizzazioni dal vivo. L’installazione rimarrà esposta dal 25 maggio al 29 luglio. Sempre a cura dell’Associazione culturale La Nottola di Minerva, l’ingresso è libero, come evento speciale del progetto Reading in the Sound.
Alle 18.30 “Buon compleanno Biblioteca” con i saluti istituzionali dell’assessore, taglio della torta e rinfresco offerto dalla Caffetteria delle Oblate. Il sabato finirà alle 20 e ore 21 con “Non avrà mai fine la carità” la Compagnia delle seggiole presenta un viaggio teatrale itinerante nella Biblioteca delle Oblate. Testo di Riccardo Ventrella, regia di Sabrina Tinalli. La partecipazione è gratuita su prenotazione al numero 333 22 84 784.

Festa anche domenica 26 maggio. Alle ore 16 biblioteche junior: passaporto per un pappagallo. Lettura animata con il Kamishibai del volume “passaporto per un pappagallo” di Gaia Stella Desanguine (Edizioni dell’Arco). Pensate sia sempre facile passare da un paese all’altro? E che succede se a tentare l’impresa è un viaggiatore insolito, come il pappagallo di Magdalena? A seguire laboratorio creativo di realizzazione di un pappagallo molto speciale con materiale di recupero. Per bambini da 5 a 10 anni, in collaborazione con Raffaella Di Salvatore, Associazione culturale Sottosopra. La partecipazione è gratuita su prenotazione al numero 055 261 65 12 fino ad esaurimento dei posti disponibili, oppure scrivere all’indirizzo bibliotecadelleoblate@comune.fi.it.
Alle 16 passione in musica. “Nessun m’avrà. La Principessa degli enigmi” dalla Turandot di Giacomo Puccini. Racconto in prosa, musica e canto da Gozzi a Puccini: due attori, una cantante e un pianista guideranno il pubblico dentro una fiaba che racconta il fascino dell’oriente. Con gli attori Chiara Casalbuoni, Gabriele Zini, il soprano Sara Cervasio e il pianista Alessandro Manetti. A cura dell’Associazione culturale Venti Lucenti. Ingresso libero.

Da Woody Allen ai Franz Ferdinand: tutti i concerti alla Cavea del Maggio

Posted on

Da Woody Allen ai Franz Ferdinand: tutti i concerti alla Cavea del Maggio

L’estate fiorentina quest’anno avrà uno spazio in più in cui ascoltare buona musica: la Cavea del Maggio infatti riapre i battenti grazie alla ricca programmazione de Le Nozze di Figaro per ospitare una mezza dozzina di concerti e spettacoli. Si comincia l’8 luglio con i Negrita, l’11 toccherà ai Franz Ferdinand e il 14 luglio i Marlene Kuntz. 

Data memorabile quella del 25 luglio quando saliranno sul palco due entità del rock indipendente americano: Calexico e Iron e Wine. Il 30 luglio invece si esibirà il regista cult Woody Allen con la sua Eddy Davis New Orleans Jazz Band in cui suona il clarinetto.

Questi i concerti in programma quest’anno:

27 giugno Stairway to Heaven

8 luglio Negrita
11 luglio Franz Ferdinand
14 luglio Marlene Kuntz
25 luglio Calexico and Iron & Wine
30 luglio Woody Allen

Per informazioni:
https://www.lndf.it

Aspettando Firenze Rocks

Posted on

In scena dal 13 al 16 giugno 2019 alla Visarno Arena di Firenze, il festival, giunto alla sua terza edizione, si prepara a bissare il successo delle annate precedenti che  hanno visto convogliare oltre 350.000 spettatori giunti da tutto il mondo e portato sul palco stelle del calibro di Guns ‘N’ Roses, Aerosmith, Eddie Vedder, Foo Fighters, Ozzy Osbourne, Iron Maiden e System of A Down.

In quest’edizione, invece, saliranno sul palco i TOOL e THE SMASHING PUMPKINSnella giornata del 13 giugno, ED SHEERAN il 14, EDDIE VEDDER il 15, e THE CURE il 16.

 

#day1 – giovedì 13 giugno 
TOOL
THE SMASHING PUMPKINS
DREAM THEATER
BADFLOWER
SKINDRED
FIEND
#day2 – venerdì 14 giugno
ED SHEERAN
SNOW PATROL
ZARA LARSSON
MATT SIMONS
#day 3 – sabato 15 giugno 
EDDIE VEDDER
GLEN HANSARD
NOTHING BUT THIEVES
THE STRUTS
THE AMAZONS
#day4 – domenica 16 giugno 
THE CURE
SUM 41
EDITORS
BALTHAZAR

La via sonora – idee in movimento

Posted on

I progetti de La via sonora – Idee in movimento sono eventi che coinvolgono artisti affermati e giovani promesse in ambito musicale e teatrale ma anche persone “normali” che presentano idee e obiettivi speciali che collegano l’arte a problematiche sociali. I progetti coinvolgono espressioni artistiche di vario tipo, che vanno dal teatro d’autore e popolare, alla musica, alla letteratura, alla pittura. L’obiettivo è di convincere e coinvolgere il pubblico che l’arte rappresenta una forma di linguaggio che non assolve solo il gusto del bello ma comprende aspetti collegati alla condizione umana, all’ambiente, alla storia, alla vita quotidiana. Tutti gli eventi si svolgono a Villa Vogel e sono a ingresso gratuito. 

martedì 9 ottobre ore 18 Sala Consiliare Tosca Bucarelli-Cortile. Firenze: Villa Capponi  Vogel e due grandi storie… Youtuber Enrico Ciabatti e Anna Piana. Flauti di Bambù e Musicisti erranti. Storia e musica

mercoledì 10 ottobre ore 18 Sala Consiliare Tosca Bucarelli. L’altro Rossini. 150° anniversario Un percorso tra musica, parole e profumi di cucina. Scelta dei testi Nicola Bianchi, con Maria Elena Romanazzi soprano, Diana Colosi arpa letture a cura di Enrico Ciabatti e Musicisti erranti Concerto/letture. Giovedì 11 ottobre Sala Consiliare Tosca Bucarelli. Il buio, i sensi, la musica e le parole: Quando la vista non serve. Con Lucia Focardi, Gloria Lucchesi, Sauro Albisani, Nicola Michelassi, Musicisti erranti. Concerto-evento.

venerdì 12 ottobre ore 18 Sala Consiliare Tosca Bucarelli “Vento italiano” con Fumyo Unno – Flûte a bec e Francesca Giovannelli Clavicembalo – Mostra di Cristina Bazolli. In collaborazione con Firenze Magnifico Club. Concerto e mostra.

sabato 13 ottobre ore 18 Sala Consiliare Tosca Bucarelli. XIX secolo: Cesare Ciardi un flautista toscano a S. Pietroburgo. 200° anniversario. Presentazione di Rossella Fabbri, Enrico Ciabatti, Musicisti erranti, Anbima Firenze Prato. Concerto.

Musica a Traverso promuove a tutti gli eventi un Posto Occupato e diffonde la mostra: VIOLATE di Lelio Bonaccorso https://www.youtube.com/watch?v=oJKQIPr3OXM Direttore artistico Gloria Lucchesi

FACEBOOK: https://www.facebook.com/musicatraverso/

Info: 3284124421

Oro, musica e mercanti: musica e strumenti nell’era della globalizzazione

Posted on

Il secondo concerto della rassegna “Oro, Musica e Mercanti” a cura di Arti e Mercati è  intitolato “Alla fiera dell’Est – Musica e strumenti nell’era della globalizzazione” ed è in programma il 6 ottobre alle ore 21 presso l’Auditorium dell’Ente Cassa di Risparmio.

L’evento vede come protagonista l’interpretazione degli scambi e del valore della moneta in tempi moderni. La chiave di lettura è offerta dal dinamico duo “Le Noir”, composto da Valentina Pecchioni alla voce e pianoforte e da Simona Liguori al violino, che attraverso l’esecuzione di cover di Mina, Mattia Bazar, Branduardi, Conte e Mango, insieme ad una selezione di brani inediti, ripercorreranno le idee e le trasformazioni economiche, trasposte in ottica musicale e artistica.

“Le Noir” sono un progetto editoriale/musicale molto coeso e unico nel suo genere. Un duo di ragazze nato da un’idea di Tania Montelpare ed Elisabetta Agonigi che è anche protagonista di un fumetto intitolato “SUITE N.6”edito da ERASMO con disegni di Laura Tedeschi, distribuito nelle librerie Feltrinelli di tutta Italia. Nel vestire un look Streampunk/Manga, le ragazze uniscono musicalità moderne ad incursioni classiche, descrivendo nei testi dei loro inediti, realtà attuali con parole semplici e una teatralità quasi cabarettistica. I concerti sono ad ingresso gratuito.

L’ingresso all’Auditorium Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze è consentito nei limiti dei posti previsti ai sensi della normativa in materia di sicurezza.

E’ consigliato prenotarsi al numero 371/3553669 chiamando o mandando un messaggio dalle ore 10:00 alle ore 14:00.

Il concerto  sarà introdotti da un approfondimento storico sull’evoluzione del commercio e della storia della moneta, nel suo passaggio da mezzo di pagamento cartaceo a strumento sempre più elettronico, fino al recente sviluppo del Bitcoin, a cura di Cesare Grifoni.

Incanto d’Estate a Villa Pozzolini

Posted on

Quattro concerti  ogni mercoledì tenuti da artisti provenienti da tutta Italia ci porteranno suggestioni uniche attraverso accostamenti coraggiosi tra musica e letteratura: è Incanto d’estate dal 12 settembre a Villa Pozzolini (Viale Guidoni, 188). Dopo il successo delle prime due edizioni, dedicate a come la musica si intrecci rispettivamente con le tematiche di religione e amore, il titolo di quest’anno è “La Musica delle Sfere”. Quattro concerti per indagare sulle attinenze tra Musica e Scienze, sul rapporto sonoro e metafisico tra suono e natura, tra Universo e uomo. La matematica, la numerologia, la filosofia, sono solo alcune delle discipline che nel corso dei secoli hanno cercato di scoprire la densità e, al tempo stesso la semplicità e linearità, della musica.

 

PROGRAMMA

Mercoledì 12 settembre, ore 21.00

ROTAZIONI E RIVOLUZIONI

Stefano Zanobini e Hildegard Kuen, viole

Alessandra Morellato, voce recitante

Musiche di W.A. Mozart e G. Cambini

 

Mercoledì 19 settembre, ore 21.00

IL DISCORSO DELLE COMETE

dialoghi con Galileo Galilei

per voci, violoncello e live electronics

Lamberto Curtoni, violoncello e live electronics

 

Mercoledì 26 settembre, ore 21.00

LABIRINTI E CIRCOLARITA’

La matematica come musa ispiratrice

da Bartok a Debussy, da Ligeti a Messiaen

Susanna Pagano, pianoforte

Autrice del libro “Labirinti e Circolarità – Viaggio nella musica del ‘900 e dintorni”

Concerto – conferenza

 

Mercoledì 3 ottobre, ore 21.00

VENERE

Alle prime ore del giorno

La musica come ricerca antropologica

Stefano Agostini, flauto
Filippo Burchietti, violoncello

Massimo Signorini, fisarmonica

Musiche di Sariaaho, M.F.R. Terreni, S. Di Gesualdo, I. Battiston, S. Gubaidulina e altri

 

www.agimusfirenze.it – 055 580996 – Agimus.firenze@agimus.it

Lo Stato Sociale, Brunori Sas, I Ministri, Motta e Zen Circus per Campus della Musica 2018!

Posted on

Un progetto di formazione, produzione e promozione del talento musicale emergente unico in Italia. È il Campus della Musica, che il 6 e il 7 ottobre torna al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino (Piazza Vittorio Gui 1, Firenze) con un programma ricco di incontri, workshop, concerti e molto altro ancora.

Tra gli ospiti annunciati nella due giorni fiorentina Lo Stato Sociale, Brunori Sas, I Ministri, Motta e Zen Circus, nomi che si vanno ad aggiungere alla lunga lista di big della musica italiana che in passato hanno deciso di aderire e partecipare al Campus, tra questi solo per citarne alcuni: Renzo Arbore, Francesco De Gregori, Gianna Nannini, Mario Biondi, Niccolò Fabi, Mauro Pagani, Alberto Fortis, Daniele Silvestri, Max Gazzé, Morgan, Mara Maionchi.

Il Campus della Musica è diretto da Claudio Fabi e da Carmen Fernandez ed è realizzato con il supporto del Comune di Firenze – Estate Fiorentina 2018, Città Metropolitana di Firenze, Fondazione CR Firenze, Siae – società Italiana degli Autori ed Editori, Nastro Azzurro e Gerist.

Tra i contenuti di questa V edizione la presentazione in anteprima della compilation YesWeCampus Vol. 2, distribuita da Universal Music Italy, che contiene 15 brani originali di altrettanti artisti che fanno parte del Programma di Sviluppo del Talento Emergente del Campus della Musica.

Tra gli incontri con gli esperti del settore spicca sicuramente quello con Franco Fussi: medico-chirurgo, specialista in foniatria e otorinolaringoiatria e consulente foniatra presso il Teatro Comunale di Bologna, l’Accademia d’Arte Lirica di Osimo, il Rossini Opera Festival e la Fondazione del Maggio Musicale Fiorentino. A Franco Fussi (foniatra, tra gli altri, di Laura Pausini, Zucchero, Andrea Bocelli, Elisa, Alessandra Moroso, Emma,

Luciano Ligabue e Francesco Renga) sarà affidato il corner tecnico “Gli esercizi di riscaldamento vocale dei cantanti: significato e pratica”.

“La creazione di un artista attraverso i videoclip musicali” sarà materia dell’incontro con Francesco D’Argenzio, regista e autore di programmi televisivi come “Rapido”, “XFactor”, “Scalo 76”, “Quelli che il calcio” e regista di concerti, videoclip e documentari per artisti musicali come Jovanotti, Gianna Nannini, Pino Daniele, Raf, Niccolo Fabi, Max Gazzè, Daniele Silvestri e Valeria Rossi.

Gli autori di Warner Chappell Music, editore di riferimento dei più grandi artisti, autori e compositori nazionali e internazionali, incontreranno il pubblico del Campus nel corner “La costruzione emotiva di una canzone”. L’incontro vedrà inoltre la partecipazione del “cantiere degli autori” del Campus della Musica, progetto che riunisce autori, compositori e arrangiatori provenienti dal Programma di sviluppo e produzione del talento musicale coordinato da Claudio Fabi.

“La musica elettronica nella produzione contemporanea” sarà il tema affrontato da Aidan Zammit: polistrumentista e cantante in progetti discografici e dal vivo con molti artisti Italiani, tra i quali Andrea Bocelli, Claudio Baglioni, Nicola Piovani, Gianni Morandi, Simone Cristicchi, Il Volo, Niccolò Fabi, Marco Mengoni, Antonelli Venditti e molti altri.

Matteo Zanobini (label manager di Picicca e manager di Brunori Sas) sarà lo speaker de “Il punto di vista della discografia indipendenti: artisti emergenti imprenditori di sè stessi”, mentre “L’arte del cajon flamenco”, strumento sempre più diffuso nella musica pop, sarà diretto da Ane Carrasco, uno dei musicisti di cajon più importanti della Spagna.

In questa prima carrellata di anticipazioni, ultima ma sicuramente non meno importante, la presentazione dei Campusini 2018: i giovani che, conclusa questa edizione del Campus, entrano a far parte del Programma di sviluppo e produzione del talento musicale.

INFO, ISCRIZIONI e PROGRAMMA completo Campus della Musica 6/7 ottobre – Firenze: www.campusdellamusica-firenze.com