Is That Folk? Comaneci live a San Salvi

Posted on

Secondo appuntamento della rassegna musicale “Is That Folk?” a cura di Lungarno in collaborazione con La Chute Associazione Culturale e Chille de La Balanza. Mercoledì 22 agosto dalle 21.30 a San Salvi Comaneci in concerto, quindicennale perla dell’underground italiano.

O Comaneci di Glauco Salvo e Francesca Amati, alle prese con la presentazione del nuovo album, quarto della loro carriera, “Rob a Bank”. I Comaneci nascono a metà degli anni duemila, grazie all’incontro tra il chitarrista (e molto altro) Glauco Salvo e la cantante Francesca Amati (anche Amycanbe). Dalla loro formazione a oggi, il duo – adesso diventato trio grazie all’ingresso in formazione del batterista e percussionista Simone Cavina (IOSONOUNCANE, Arto, Ottone Pesante) – ha intrapreso con coerenza un personale percorso tra melodia, canzone folk, blues primitivo e attitudine sperimentale.

Ex ospedale psichiatrico San Salvi – mercoledì 22 agosto

ore 21:30 – ingresso libero

Evento facebook : Comaneci live

Musica popolare al Flower al Piazzale, il programma 14-26 agosto

Posted on

La canzone popolare italiana e le atmosfere del Sud del Paese protagoniste delle prossime serate al Flower al Piazzale, lo spazio dell’Estate Fiorentina all’ombra del David di Michelangelo, con vista sulla città. Domani, martedì 14 agosto, Maurizio Sazio e gli ‘Ncurunati porteranno in scena uno spettacolo tra musica e teatro, intitolato “Dell’Amore e Altri Miti”, viaggio tra le regioni d’Italia con incursioni nell’area mediterranea e Oltreoceano, connesse alla tradizione dell’italico belcanto (ore 21, ingresso libero).

Maurizio Sazio alla voce, Max Jacob alla chitarra classica acustica, Gionni dall’Orto a chitarra e cori, Nicola Pedroni alle percussioni e Lisa Lazzarini alla regia e allestimenti, alterneranno canzoni celebri e brevi citazioni di prosa per parlare della molteplicità del sentimento amoroso. Canti tratti da colonne sonore di film, da grandi autori italiani, dagli anonimi siciliani e pugliesi, in un’alternanza di colori ed emozioni: tra i brani in scaletta Te vurria vasa (Russo), Era de maggio (Di Giacomo), Stranizza d’amuri (Battiato), Canzone per te (Endrigo), Che cosa sono le nuvole (Pasolini/Modugno), Sinno me moro (Germi/Ferri), Canzone Arrabbiata (Melato), Virrineddra(anonimo siciliano).

Il gruppo ‘Ncurunati nasce a Firenze nel 2007 ed è composto da Maurizio Sazio, unico siciliano del gruppo, cantante e attore formatosi alla “Bottega teatrale” di Vittorio Gassman, il tedesco Max Jacob, voce e chitarra classica acustica, e il fiorentino polistrumentista attore-autore Gionni Dall’Orto. Gli ‘Ncurunati hanno diffuso le canzoni popolari siciliane in tutta Italia e all’estero: dal Messico alla Costa Rica, da San Francisco in California a Rio de Janeiro in Brasile.

La settimana del Flower al Piazzale prosegue con i concerti del ciclo “Artisti di strada” giovedì 16 agosto alle ore 20 con Maurizio Piccioli Duo (Jazz e blues), venerdì 17 agosto alle ore 21 con David Vaggelli (folk, pop USA/UK), sabato 18 agosto alle ore 20 con Beatriz Oyarzabal Duo (musica classica/rinascimentale). Tutti i concerti sono a ingresso libero.

Sabato 25 agosto, invece, tornano Maurizio Sazio e gli ‘Ncurunati per lo spettacolo musical-teatrale “Ballata in Rosa”, omaggio a Rosa Balistreri, racconto simbolico sulla Sicilia nella forma del Cuntu dei cantastorie ed esortazione alla cura e alla difesa dell’identità territoriale e culturale. Tra le fonti di ispirazione dello spettacolo Alberto Favara, musicologo che ha permesso il recupero di centinaia di canti, ballate, abbanniatine della tradizione siciliana per la maggior parte di autori anonimi, raccolte nel Corpus di Musiche Popolari Siciliane edito a cura di Ottavio Tiby. Molti si questi canti sono poi stai ripresi musicati e interpretati da vari artisti tra i quali spicca: Rosa Balistreri.

Chiude la settimana, domenica 26 agosto, un nuovo appuntamento con Sunday Night Jazz: sul palco del Flower ci saranno Fabio Morgera (tromba), Michelangelo Scandroglio (contrabbasso), Michele Andriola (batteria) e Francesco Zampini (chitarra). Ingresso libero, ore 21.

 

Musica sul sagrato di Santo Spirito, concerti per tutto agosto

Posted on

Da venerdì 3 agosto alle 21 concerti serali sul sagrato della basilica di Santo Spirito e
aperture straordinarie della Fondazione Salvatore Romano

Si inizia venerdì 3 agosto alle 21 con l’esibizione de I Solisti di Toscana Classica

La vita culturale cittadina nei venerdì e sabato di agosto si arricchisce con nuove iniziative gratuite rivolte agli amanti della musica e dell’arte: a partire dal 3 agosto si terranno 8 concerti serali sul sagrato della basilica di Santo Spirito, ai quali si affiancheranno altrettante giornate di aperture straordinarie del museo civico Fondazione Salvatore Romano con visite libere e guidate con cui ammirare l’affresco trecentesco di Andrea Orcagna e l’importante raccolta di sculture, frammenti di decorazione architettonica, affreschi staccati e arredi, di epoca compresa tra l’antica età romana e il XVII secolo, donate al Comune nel 1946 dal collezionista e antiquario Salvatore Romano: lo ha deciso la giunta, che ha approvato il progetto presentato da MUS.E per valorizzare il sagrato della basilica aumentandone così la fruizione pubblica e la valorizzazione e la promozione del museo.

Sia i concerti che le visite guidate saranno gratuite, così come gli accessi al museo.

Il calendario di iniziative è un fuori programma dell’Estate Fiorentina.

Con i concerti sul sagrato della basilica di Santo Spirito si inizia il 3 agosto alle 21 per poi proseguire nei giorni del 4, 10, 11, 17, 18, 24 e 25 agosto. Venerdì 3 agosto andrà in scena la performance de I Solisti di Toscana Classica (Vivaldi Le Quattro stagioni violino solista Kevin Mukai), mentre sabato 4 agosto sarà la volta del Florence Brass Quintet. Venerdì 10 e sabato 11 agosto spazio alla musica jazz, rispettivamente con Sine Tempo Gruppo Jazz e By Chance Group Jazz.

Per quanto riguarda il museo civico della Fondazione Salvatore Romano, le aperture straordinarie si terranno nelle giornate del 3, 10, 17 e 24 agosto. In questi giorni sono previste visite guidate su prenotazione e ingresso libero dalle 10 alle 22.30. Nelle giornate del 4, dell’11, del 18 e del 25 agosto ci sarà il prolungamento dell’orario di apertura al pubblico del museo con visite guidate su prenotazione e ingresso libero nella fascia oraria 10 – 22.30. Le visite guidate si svolgeranno alle 17.00 e non si terranno il 18 agosto.


Le visite guidate saranno a cura di MUS.E.

Per info e prenotazioni delle viste guidate alla Fondazione Salvatore Romano e alla basilica di Santo Spirito telefonare a: Tel. 055-2768224 e 055-2768558 (da lunedì a sabato 9.30-13.00 e 14.00-17.00, domenica e festivi 9.30-12.30) oppure inviare una e-mail all’indirizzo info@muse.comune.fi.it

Colori e suoni un po’ africani, un po’ latini: Firenze Suona con Dr Jobby ed Emiblues

Posted on

Colori, suoni un po’ africani, un po’ latini e un po’ europei danno vita al “mardi gras” il giorno più “magico” del carnevale di New Orleans. In questo clima si inserisce il repertorio di Dr. JOBBY, pianista e cantante fiorentino, che ha collaborato con vari artisti, fra i quali: Bruno Mariani, James Thompson, Eric “Two scoops” Moore, Sax Gordon e Guitar Crasher. Anche Emiblues ha collaborato con Guitar Crusher, Ben E King, Eddie Floyd, the Miracles ed altri artisti americani di Blues e Soul. Due album all’attivo, il suo stile è un solido ed originale ponte basato su una matura ricerca artistica fra il Blues delle origini e quello dei giorni nostri. Li potrete ascoltare venerdì 10 agosto alle 21.30 al One Eyed Jack pub a Firenze in piazza Nazario Sauro 2/r a (nei pressi del Ponte alla Carraia), per un nuovo appuntamento della rassegna Firenze Suona Estate, a cura dell’Associazione Culturale Firenze Suona.

Ingresso gratuito/Free entry

Si tratta del dodicesimo appuntamento della rassegna musicale Firenze Suona Estate 2018 che per questa terza edizione è itinerante e proseguirà fino al mese di ottobre portando sui palchi cittadini i migliori talenti – tra emergenti e veterani – della musica toscana.

Il prossimo appuntamento sarà il 7 settembre al parco dell’Anconella con Sabrina Ancarola Jazz Project.

Orchestre giovanili: dall’Europa a Broadway con i coreani Gwangju Ymca ‘Dream’ Youth Orchestra

Posted on

La formazione coreana Gwangju Ymca ‘Dream’ Youth Orchestra diretta da Kang Jae Jin chiuderà la ventesima edizione del Festival internazionale delle Orchestre Giovanili.

I 60 giovani musicisti della Corea del Sud si esibiranno mercoledì 8 agosto alle ore 20.30, in Piazza della Signoria, sotto la Loggia dei Lanzi.

La serata si aprirà con l’Ouverture dall’operetta Cavalleria leggera di Franz von Suppé, censurata dall’impero asburgico perchè prendeva in giro il suo apparato militare.

Dall’Austria alla Germania con l’esecuzione dell’Allegro con brio, ultimo dei quattro movimenti della Sinfonia n. 7 in La maggiore op. 92, di Ludwig van Beethoven, nel quale il tema degli archi si unisce al motivo trionfale dei fiati per terminare la creazione musicale del maestro tedesco.

Rimaniamo al Classicismo europeo con l’esecuzione dell’Ave verum corpus del genio salisburghese Wolfgang Amadeus Mozart che porta numero di catalogo K 618, scritto nel 1791, pochi mesi prima della morte, in occasione del corpus Domini e dedicato ad Anton Stoll, Kappellmeister della parrocchia di Baden.

L’orchestra si cimenterà, poi, nell’esecuzione del Bacchanale dall’opera Sansone e Dalila del compositore francese Camille Saint-Saëns, che trova ispirazione nell’episodio biblico ed è collocato, musicalmente, nel terzo atto dell’opera. Una pagina di sapore esotico che ci riporta nella terra dell’atavico conflitto israeliano-palestinese.

Dal Classico alle colonne sonore, la Gwangju Ymca ‘Dream’ Youth Orchestra eseguirà le note pagine di Justin Hurwitz Danze sinfoniche dal film La La Land con le quali il compositore ha vinto, nel 2017, due premi Oscar nelle categorie Miglior colonna sonora cinematografica e Miglior canzone originale cinematografica e ben due Grammy Award per le stesse categorie; seguirà Between calm and passion di Roy Yoshimata per il film giapponese Calmi cuori appassionati, colonna sonora del 2001.

Dalle colonne sonore alla musica folk e al musical. Chiudono il concerto Arirang Fantasy di Choi Sung Hwan, costruita sulla canzone folk nazionale Arirang, spesso considerata come inno ‘non’ ufficiale coreano e inserita, dal 2012, dall’UNESCO nei Patrimoni orali e immateriali dell’umanità; concludono le musiche de Les miserables di Claude-Michael Schönberg, compositore, produttore e cantante francese, attivo a Londra e a Broadway, dall’omonimo musical tratto dal romanzo storico di Victor Hugo e rappresentato, in prima assoluta, a Parigi, nel 1980.

Per le colonne sonore l’Orchestra si avvarrà della partecipazione straordinaria della tromba solista Kim Shin Hyeok.

Ingresso libero.

PER INFO:

FESTIVAL ORCHESTRE GIOVANILI

via G. D’Annunzio 121, 50135 Firenze, Italy

tel +39 055 611299, tel & fax +39 055 6123516

Forte Belvedere: concerto jazz al tramonto con l’israeliana Noa

Posted on

Dopo la recente presenza ad Umbria Jazz al fianco di Quincy Jones per la grande festa in suo onore , la cantante israeliana NOA torna a Firenze, accompagnata dalla chitarra di Gil Dor, giovedì 2 agosto alle ore 20.30, per la rassegna JAZZ AL FORTE curata da EMPOLIJAZZ, nella splendida location della Terrazza di Forte di Belvedere per un  concerto al tramonto.

Noa ha una voce che diffonde gioia ed entusiasmo. Il suo canto mescola armoniosamente jazz, rock americano e suggestioni mediorientali, superando tutte le frontiere culturali. Interprete in Vaticano di un’Ave Maria che ha commosso il mondo e protagonista di numerosi festival di musica etnica, Achinoam Nini (Noa per tutti) è diventata in pochi anni una stella acclamata della world music. “I miei genitori, israeliani di nascita e yemeniti di origine, si sono trasferiti negli Stati Uniti – racconta – quando avevo un anno. Ho vissuto fino a 17 anni a New York, dove ho studiato e fatto le prime esperienze artistiche. Una crisi di identità e il richiamo della mia terra, un giorno, mi hanno spinto a tornare in Israele. Lì ho proseguito gli studi, ho prestato il servizio militare e con una scuola di jazz e musica classica di Tel Aviv, la Rimon School, ho completato la mia formazione, avviata alla High School di New York. Vivo poco lontano da Tel Aviv e non andrei mai a stare altrove. Quando non sono in tournée, scrivo, produco, canto e faccio spettacoli”. E che produzione, si può aggiungere, e quali avanzamenti sulla via del successo in quindici anni. Grazie anche alla collaborazione con Gil Dor e con il chitarrista americano Pat Metheny, Noa ha messo a frutto le capacità e la fantasia compositiva che uno spiccato talento musicale ha profuso in lei.

Il duo ha affascinato e incantato il pubblico di tutto il mondo con uno stile unico, passionale ed intelligente. Artista internazionale molto amata in Italia, NOA ha fatto dell’impegno artistico, dell’attenzione ai temi della pace e della difesa delle popolazioni che subiscono il peso della guerra, da qualunque parte stiano, uno dei caratteri più distintivi della sua attività. Il suo infaticabile e coraggioso impegno per la pace, le è valso una lunga lista di riconoscimenti tra cui “Ambasciatrice di buona volontà della FAO”, “Cavaliere della Repubblica Italiana” il “Christal Award” dal WWF, il “Dove of Peace” ricevuto da Shimobn Peres. Noa tocca i cuori di qualsiasi pubblico di fronte al quale si esibisce, questo è il suo grande dono. Dopo il concerto contro il razzismo e quello in occasione della giornata delle memoria 2018, a fine Agosto 2018 NOA sarà di nuovo in Italia al Quirinale, per ritirare l’onorificenza di Commendatore della Repubblica Italiana dal Presidente Mattarella.

Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/252430248688476/

www.empolijazz.com

info@empolijazz.com

posto unico € 25,00

prevendite online senza commissioni: www.ciaotickets.com/evento/noa-gil-dor-terrazza-forte-belvedere

Prevendite Toscana: tel.3356164845

Firenze Suona Estate alle Murate con il piano di Eleonora Betti

Posted on

Nuovo appuntamento con la rassegna Firenze Suona Estate, venerdì 27 luglio al Caffè Letterario de Le Murate. Alle ore 21.30 si esibirà live Eleonora Betti (ingresso gratuito).

Eleonora Betti cresce tra le note della musica classica, suonate al pianoforte, e quelle delle grandi voci del jazz, del musical, del fado portoghese. Originaria della Toscana, incontra poi il mondo musicale della capitale. Trascorre un periodo all’estero, proponendo la sua musica sulla scena londinese. Tornata a Roma, arrivano i primi riconoscimenti come cantautrice, vincendo i concorsi PiùVolume e Sabina Music Summer, ed esibendosi su palchi prestigiosi come quello dell’Auditorium Parco della Musica di Roma. Opening act per Ivan Segreto, Raffaella Misiti, Rita Marcotulli. Ha collaborato come coautrice e interprete del brano “Under the blood of the Moon” per l’ep “When we dream we are all creators” di Diego Buongiorno, un progetto che la vede coinvolta insieme a Little Red Lang, Carolina Crescentini, Claudia Pandolfi. È uscito a marzo per RadiciMusic Records il suo primo album da solista: “Il divieto di sbagliare”.

Si tratta del nono appuntamento della rassegna Firenze Suona Estate 2018 che per questa terza edizione è itinerante e proseguirà fino al mese di ottobre portando sui palchi cittadini i migliori talenti – tra emergenti e veterani – della musica toscana. Il prossimo appuntamento sarà giovedì 2 agosto in piazza Bartali con The Cleopatras in concerto (aprono la serata i giovanissimi Flat Out).

L’Associazione Culturale Firenze Suona nasce negli anni 2000 allo scopo di promuovere e sostenere la musica e la cultura fiorentina e toscana. Da anni cura e organizza eventi musicali e letterari, principalmente concerti, talk show e presentazioni di libri. La direzione artistica è affidata alla Presidente, la scrittrice Elisa Giobbi. L’associazione si avvale del contributo di media partner radiofonici e televisivi del territorio.

L’opera a tavola. Cena e selezione d’opera al Forte Belvedere

Posted on

Da un lato le arie più conosciute del Rigoletto, dall’altro una serie di piatti ad esse ispirati: con la prima edizione de “L’Opera a tavola” il calendario estivo del Forte Belvedere si arricchisce di una contaminazione tra musica e buon cibo, in seno all’Estate Fiorentina. Nel mese di luglio, due delle opere liriche più note di Giuseppe Verdi – il Rigoletto (24 luglio) e la Traviata (martedì 31 luglio) – saranno protagoniste di altrettante serate in cui l’aspetto musicale si fonderà con quello gastronomico: arie indimenticabili come La donna è mobile, Bella figlia dell’amore o Libiamo ne’ lieti calici, eseguite live da quattro cantanti in costume d’epoca accompagnati da altrettanti musicisti, saranno precedute dalla degustazione di piatti ispirati proprio alle due opere liriche, il tutto proprio sulla terrazza del Forte Belvedere, con una vista mozzafiato sulla città. Inserito nel calendario dell’Estate Fiorentina, il progetto nasce dalla collaborazione tra Once Extraordinary Events e OMEGA Musica, e mira a offrire al pubblico di fiorentini e turisti l’occasione di concedersi una serata che è allo stesso tempo un concerto e una cena.

Dirette da Alan Freiles, arie indimenticabili come La donna è mobile, Bella figlia dell’amore Libiamo ne’ lieti calici verranno eseguite live da cantanti in costume d’epoca accompagnati da musicisti: nel primo caso saranno cinque musicisti e altrettanti cantanti (tenori, soprano e baritoni), nel secondo invece ben sette strumentisti accompagneranno i cantanti. Le arie saranno precedute dalla degustazione di piatti ispirati proprio alle due opere liriche, il tutto proprio sulla terrazza del Forte Belvedere, con una vista mozzafiato sulla città.

Concerto gratuito con obbligo di consumazione.
Cena e selezione d’opera : prezzo 60 euro, vini inclusi

Omaggio a Duke Ellington alle Murate

Posted on

Lunedì 23 luglio ore 21 – Murate Caffè Letterario, piazza delle Murate

“Nuovo Cinema Duke Ellington” è un omaggio al grande musicista jazz e alle atmosfera anni ’29, uno spettacolo cinematrografico con musica dal vivo eseguita dall’orchestra jazz di nove elementi OsmannGold.

L’evento – ideato dall’associazione Rosebud in collaborazione con Social Arts Factory – è una celebrazione del grande jazzista Duke Ellington, considerato uno dei massimi compositori del ‘900.

Nel corso della serata saranno proiettati due cortometraggi “Black and Tan” (1929) e “A Bundle of Blues” (1933) e una scena del film “Check and double check” di Melville W. Brown che vede protagonista assoluto Duke Ellington e la sua orchestra. L’intento è quello di ricreare l’atmosfera che si respirava nello storico locale di Harlem, il “Cotton Club”, dove Ellington si esibiva con grande successo sul finire degli anni ’20. Le varie proiezioni saranno intervallate da dei brani tratti dall’autobiografia di Duke Ellington “La musica è la mia signora” (edito da Minimun Fax). Gli attori che leggeranno i brani sono: Daniele Di Stefano e Leonardo Ceccatelli

L’ingresso all’evento è gratuito.

Tra Spiaggia sull’Arno e Piazza Bartali: gli appuntamenti musicali di agosto con Letizia Fuochi

Posted on

Le atmosfere intime e raffinate della canzone d’autore rivivono  con “Fuochi e dintorni”: dal teatro canzone alla musica d’autore, sei appuntamenti per raccontare il percorso artistico di Letizia Fuochi. La cantautrice fiorentina porterà in scena da Bertolt Brecht a Tina Allori fino al suo recente progetto discografico “Inchiostro”. Gli spettacoli sono organizzati dal Comune e da Materiali sonori in collaborazione con l’Associazione Culturale La Chute, il Paracadute di Icaro e Fluidamente. Vengono proposti gli spettacoli di teatro canzone dell’artista fiorentina in cui al c’è centro la parola, come in un laboratorio sperimentale in cui raccontare la memoria personale e collettiva. Il suo ultimo disco è in questo senso la dimostrazione di una sintesi poetica e musicale in cui far confluire energie e ispirazioni sempre filtrate da una forte autoironia. Il titolo della rassegna, infatti, presuppone il percorso creativo di Letizia Fuochi prima di approdare a “Inchiostro” con cui – quasi fosse un flashback – si apre la rassegna. Insieme a Letizia ci saranno Francesco Cusumano, Federica Fabbri, Oretta Giunti, Andrea Laschi e Andrea Marianelli che si alterneranno nelle varie performance.

Prossime date:

lunedì 13 agosto ore 19 Spiaggetta sull’Arno –Le Pazze sul Fiume. Ivan Graziani Special Night
mercoledì 29 agosto ore 21 Piazza Bartali –Fuochi e dintorni: Fra Gaber e Faber
giovedì 20 settembre ore 21.15 Villa Arrivabene –Fuochi e dintorni: Tina Allori La Bella Voce della Radio.