Incanto d’Estate a Villa Pozzolini

Posted on

Quattro concerti  ogni mercoledì tenuti da artisti provenienti da tutta Italia ci porteranno suggestioni uniche attraverso accostamenti coraggiosi tra musica e letteratura: è Incanto d’estate dal 12 settembre a Villa Pozzolini (Viale Guidoni, 188). Dopo il successo delle prime due edizioni, dedicate a come la musica si intrecci rispettivamente con le tematiche di religione e amore, il titolo di quest’anno è “La Musica delle Sfere”. Quattro concerti per indagare sulle attinenze tra Musica e Scienze, sul rapporto sonoro e metafisico tra suono e natura, tra Universo e uomo. La matematica, la numerologia, la filosofia, sono solo alcune delle discipline che nel corso dei secoli hanno cercato di scoprire la densità e, al tempo stesso la semplicità e linearità, della musica.

 

PROGRAMMA

Mercoledì 12 settembre, ore 21.00

ROTAZIONI E RIVOLUZIONI

Stefano Zanobini e Hildegard Kuen, viole

Alessandra Morellato, voce recitante

Musiche di W.A. Mozart e G. Cambini

 

Mercoledì 19 settembre, ore 21.00

IL DISCORSO DELLE COMETE

dialoghi con Galileo Galilei

per voci, violoncello e live electronics

Lamberto Curtoni, violoncello e live electronics

 

Mercoledì 26 settembre, ore 21.00

LABIRINTI E CIRCOLARITA’

La matematica come musa ispiratrice

da Bartok a Debussy, da Ligeti a Messiaen

Susanna Pagano, pianoforte

Autrice del libro “Labirinti e Circolarità – Viaggio nella musica del ‘900 e dintorni”

Concerto – conferenza

 

Mercoledì 3 ottobre, ore 21.00

VENERE

Alle prime ore del giorno

La musica come ricerca antropologica

Stefano Agostini, flauto
Filippo Burchietti, violoncello

Massimo Signorini, fisarmonica

Musiche di Sariaaho, M.F.R. Terreni, S. Di Gesualdo, I. Battiston, S. Gubaidulina e altri

 

www.agimusfirenze.it – 055 580996 – Agimus.firenze@agimus.it

Un grande enigma da risolvere al Forte Belvedere: il 6 ottobre arriva Mysterion, dedicato agli under30

Posted on

Da due anni ormai i Musei Civici Fiorentini vengono periodicamente visitati da numerosi gruppi di giovani Under 30, attratti dalle iniziative e dagli eventi progettati da loro pari: il gruppo Giovani e Musei, infatti, composto di giovani provenienti da tutte le facoltà dell’ateneo fiorentino e coordinato da MUS.E, ha dato vita alla fortunata saga di Mysterion, che ha visto fra il 2017 e il 2018 centinaia di ragazzi interessarsi e appassionarsi al patrimonio civico. La formula è senza dubbio accattivante: a partire da opere, luoghi e vicende dei diversi musei i giovani creativi dello staff hanno dato vita a incredibili misteri, tutti da scoprire e da svelare grazie a un attento e impegnativo lavoro di squadra: ecco perché al museo si viene con il proprio gruppetto di amici, pronti a sfidare le altre squadre fino all’ultima data o all’ultimo dettaglio. Mysterion – un po’ rito, un po’ mistero, un po’ segreto – ha così portato tantissimi giovani (che gli addetti ai lavori definiscono tipicamente il “non-pubblico” dei musei) a visitare e conoscere i chiostri di Santa Maria Novella, le sale del Museo Novecento e di Palazzo Vecchio, le opere del Museo Bardini.

Per arrivare al gran finale: l’ultimo Mysterion avrà luogo infatti al Forte di Belvedere sabato prossimo 6 ottobre. Qui, tra le pieghe della fortezza medicea e le opere astrali di Eliseo Mattiaci, i giovani saranno chiamati a scoprire l’ultimo “mistero da museo”, che gravita intorno ai cieli, alle stelle e ai pianeti. Ispiratore è infatti il lavoro dell’artista Eliseo Mattiacci, che presso il Forte Belvedere espone le sue opere più celebri, capaci di interrogare gli spazi siderali sopra di noi e dentro di noi, così infiniti, profondi e stratosferici: “è quell’infinito che mi attrae, è quel mistero che mi tiene legato al mio lavoro, rivolto verso il cielo; il cosmo fa volare la fantasia e i fa concretizzare opere che sono rivolte verso quella dimensione imprendibile.”
I giovani partecipanti saranno così chiamati a sondare un universo artistico misterico e misterioso, indagandone i risvolti e interpretandone gli arcani. E come sempre, per la squadra vincitrice, il meritato premio: un aperitivo di gruppo sulla meravigliosa terrazza del Forte Belvedere.

Grazie a Unicoop Firenze

Per chi: per giovani under 30

Dove: Forte Belvedere

Quando: sabato 6 ottobre h14.30/19.30 (partenze ogni ora fino alle h18.30, squadre da 4/6 partecipanti)

Durata: 1h circa per ciascuna squadra

Per informazioni e prenotazioni:

Tel. 055-2768224

Mail info@muse.comune.fi.it

www.musefirenze.it

Tre appuntamenti tra musica, cinema e buon cibo per celebrare Rossini

Posted on

Anno rossiniano questo 2018, che celebra il 150° dalla morte di Gioachino Rossini, l’artista più famoso e osannato di ogni tempo già nel corso della sua esistenza. Anche Firenze è città di Rossini, dove il compositore abitò e trova sepoltura con i grandi d’Italia in Santa Croce. Amatissimo dai fiorentini, che dopo la sua morte a Parigi (1868) imposero al governo di riportarlo in patria (1887), si tassarono per il suo monumento fra le “urne de’ forti” (1902), gli intitolarono la Banda della città che ancora oggi porta orgogliosamente il suo nome, la Filarmonica Rossini appunto, che si propone come motore di iniziative in onore del grande maestro, declinate tra il colto e il popolare.

Eventi speciali di cultura – musicale, cinematografica, di costume, gastronomica –nei luoghi fiorentini che oggi lo ricordano, un disegno urbano targato ROSSINIMANIA. Diversi gli appuntamenti in programma sul finire dell’estate: due concerti, uno spettacolo di strada, cinema biografico d’autore, un piccolo percorso del gusto, tutti a ingresso libero.

Ecco il programma dettagliato dei tre APPUNTAMENTI Rossiniani:

30 settembre ore 18.00
Listen to Classic !

Bella occasione d’incontro con la musica da camera, visitata da un virtuoso e giovane ensemble della Filarmonica fiorentina (Clarinetto, Voce, Pianoforte) che unisce professionalità e freschezza.

Nell’anno di Rossini un appassionante viaggio nell’Ottocento europeo attraverso pagine scelte, sospeso tra brio, introspezione e lirismo.

Musiche di Schumann, Puccini, Grieg, Bizet, Schubert, Strauss e Rossini, naturalmente !

Suono delicato ed elegante, intimo e rispettoso della preziosità del luogo: la Sala Capitolare del Paradiso degli Alberti. Una cornice storica d’eccezione, una meraviglia segreta della cultura pittorica del Trecento fiorentino restituita al suo splendore, visita e ascolto da non mancare.
Dove: Paradiso degli Alberti, Sala Capitolare. Via del Paradiso 13, Quartiere 3. La Rossini “gioca in casa”. Meglio prenotare 055 6533084  info@filarmonicarossini.it

 

14 ottobre ore 18.15
Soirée Rossini Concerto lirico – da camera all’accademia Centro Studi Musica Arte.   Il pianoforte gran coda con Elisabetta Sepe accompagna il famoso soprano Paola Cigna nelle più brillanti arie rossiniane, prima fra tutte la “cavatina di Rosina” dal Barbiere.

Intrigante la parte strumentale del concerto, che prevede l’esecuzione degli originali quartetti per fiati di Rossini  (il n. 4 e il n. 6 Andante, Tema e Variazioni).

Fagotto: Leonardo Percival Paoli, Clarinetto: Tazio Borgognoni, Flauto: Niccolò Landi; Corno: Andrea Graziani, tutti prime parti della Filarmonica Fiorentina.
Dove: CSMA Centro Studi Musica e Arte – Salone. Via Pietrapiana 32 Firenze

Prenotazione consigliata 055 6533084  info@filarmonicarossini.it

 

20 ottobre 2018 ore 15.00-19.30
Rossini 150! Hommage au compositeur. Musica, Cinema & Degustazioni in sol maggiore
E’ la giornata più intensa e articolata del programma celebrativo, nei luoghi rossiniani della città cari ai fiorentini e più ancora alla Filarmonica. Tre appuntamenti in un giorno, in rapida sequenza.
Musica
In perfetto assetto da Banda ottocentesca la Rossini rende omaggio al compositore sul sagrato della Basilica Santa Croce (marce brillanti, d’epoca, musica di tradizione fiorentina, senza leggii ma con spartiti al braccio). Precede il concerto un devoto e ordinato pellegrinaggio al monumento-sepolcro di Rossini all’interno della Basilica con offerta ai Frati Conventuali Francescani che hanno espresso il loro plauso all’iniziativa musicale.
Cinema
L’intera banda con pubblico al seguito si sposta al vicinissimo Spazio Alfieri in via dell’Ulivo. Pomeriggio con proiezione del grande e dimenticato film biografico ROSSINI ROSSINI, un cult movie del grande e toscanissimo regista Monicelli (1991, sceneggiatura di Suso Cecchi d’Amico, cast d’eccezione: P. Noiret, S. Castellitto, G. Gaber, J. Bisset, V. Gassmann).
Degustazioni
Come gran finale non può mancare il tributo all’altra passione di Gioachino: il culto del cibo, il sapore della musica! Citazioni da gran gourmet rossiniano, brindisi d’onore a cura dei Ragazzi di Sipario-Alfieri Bistrò

Libri, poesia e arte del suono nella settimana del Flower. Domani Vanni Santoni al piazzale Michelangelo

Posted on

Lo scrittore fiorentino Vanni Santoni è il protagonista del nuovo appuntamento della rassegna Book Flower, a cura della Nottola di Minerva, martedì 25 settembre, nello spazio estivo Flower al piazzale Michelangelo. L’autore presenterà il suo ultimo romanzo, “L’impero del sogno” (Mondadori) accompagnato dalle sonorizzazioni dal vivo a cura di Renato Cantini, trasportando il pubblico in un’atmosfera sospesa tra la Toscana e il mondo onirico, tra gli anni Ottanta e i videogame (ore 19, ingresso libero).

La settimana prosegue mercoledì 26 settembre con la performance live di Nemoria, Collettivo per l’Arte del Suono, con Domenico Luca Longo a piano e sintetizzatori, Basilio Ruggiero a basso elettrico ed effetti sonori, Cosimo Marchese alla batteria e alle percussioni. Nato con l’intento di unire musicisti di generi diversi e differenti percorsi culturali, facendo coesistere sonorità lontane attraverso l’improvvisazione, il collettivo ha scelto il nome di una farfalla (Nemoria) per simboleggiare la trasformazione sonora che avviene durante le varie esibizioni in totale libertà espressiva, talvolta anche con il coinvolgimento di ballerini, pittori, poeti, teatranti. L’appuntamento è alle 19.30.

Giovedì 27 settembre alle ore 21 sarà la poesia la protagonista, con Alba Donati per la presentazione del libro “Tu, paesaggio dell’infanzia”. Con lei dialogherà Padre Bernardo, Priore di San Miniato al Monte. L’incontro fa parte del ciclo “Storia, visione, attesa”, a cura di Raffaele Palumbo in collaborazione con La Nave di Teseo. Alba Donati vive tra Fiorenze e Lucignana. Ha pubblicato: “La Repubblica contadina (1997, Premio Mondello Opera Prima e Premio Sibilla Aleramo), “Non in mio nome” (2004, Premio Diego Valeri, Premio Cassola), “Idillio con cagnolino (2013, Premio Dessì, Premio Ceppo). Ha fondato “Fenysia” la prima scuola dei linguaggi della cultura ed è presidente del Gabinetto Scientifico Letterario “G. P. Vieusseux”. L’incontro sarà trasmesso in diretta su Controradio e in web tv sui canali social, sul sito e sulla app dell’emittente radiofonica.

Il finale della settimana è affidato al jazz, colonna portante di questa estate al Flower al Piazzale. Venerdì 28 settembre alle ore 19.30 sarà la volta di Dr. Jobby & friends, sabato 29 settembre, sempre alle ore 19.30, si esibiranno Denise Lembo alla voce e Umberto Quattrone alla chitarra, attraverso un sentiero acustico volto all’improvvisazione, ricreando atmosfere intime e malinconiche. Domenica 30 settembre la chiusura della rassegna Sunday Night Jazz, con jam session e ospiti a sorpresa (ore 21). Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero. Flower al Piazzale è aperto tutti i giorni dalle 10 di mattina alle 01 di notte.

Oltre 64 mila presenze nei cinema sotto le stelle di Firenze!

Posted on

Oltre 64 mila presenze nei cinema sotto le stelle di Firenze questa estate. Il fascino del grande schermo non ha perso smalto nei mesi estivi e complice il caldo e la quantità e la qualità dell’offerta in tantissimi hanno affollato le varie arene all’aperto diffuse per Firenze, dal centro alla periferia.

Qualche numero: in centro è stato attivo per 47 serate ‘Apriti cinema’, il grande schermo nel piazzale degli Uffizi, con oltre 13 mila persone e gradinate sempre piene. Arene di Marte, il cinema al Mandela Forum, ha registrato oltre 32 mila persone. L’arena Chiar di luna ha conquistato 11.500 persone. Il Puccini, che quest’anno ha sperimentato il nuovo spazio della Manifattura Tabacchi, ha visto la presenza di oltre 6300 persone. Bene anche le rassegne più periferiche: La luna e i falò, cinque serate alle Piagge, ha visto circa 100 spettatori a sera, mentre il Cinema Tascabile, ovvero lo schermo itinerante nei quartieri ha registrato oltre un migliaio di cittadini per 16 serate.

“Un grande successo – dichiara il sindaco Dario Nardella – che da un lato segnala il feeling mai sopito tra fiorentini e grande schermo, e dall’altro premia la nostra volontà di portare l’Estate Fiorentina in tutta la città, dal centro alla periferia. La cultura, gli spettacoli di qualità, la musica, il cinema: questi gli ingredienti della nostra lunga Estate che abbiamo cercato di rendere il più possibile diffusi in tutti i quartieri. Vedere fiorentini e turisti gomito a gomito per i film d’autore agli Uffizi, le famiglie al Mandela Forum o chi si portava la sedia da casa per assistere agli spettacoli del Cinema Tascabile nelle zone meno centrali mi ha davvero emozionato”.

“Il cinema all’aperto fiorentino gode di ottima salute – rileva Tommaso Sacchi, curatore dell’Estate Fiorentina – e la città ha vissuto un’estate ricchissima. Grazie agli investimenti fatti negli anni, anche attraverso l’Estate, gli operatori culturali hanno potuto predisporre tanti grandi schermi in città che hanno portato in poco tempo a moltiplicarsi le arene cinematografiche e le visioni del cinema d’autore. Senza dimenticare che il cinema all’aperto rappresenta, anche nel mese di agosto, un’opportunità per i tanti che non possono lasciare Firenze e che possono scegliere tra un’ampia offerta di spettacoli a ingresso gratuito o a prezzi assolutamente calmierati”.

La settimana del Flower tra libri e musica

Posted on

Letteratura e musica saranno le costanti di questa settimana al Flower, spazio dell’Estate Fiorentina al piazzale Michelangelo. Si comincia domani, martedì 18 settembre, con la presentazione del libro “L’orrore” (Feltrinelli), alla presenza dell’autore Pietro Grossi, con musiche dal vivo tratte da The Doors. La penna inquieta e precisa come un bisturi di Grossi vira stavolta verso l’horror, tratteggiando le atmosfere di un romanzo al limite del possibile. L’appuntamento fa parte del ciclo “Book Flower” in collaborazione con La Nottola di Minerva (ore 19, ingresso libero).

Mercoledì 19, per il ciclo “Contro il logorio della vita moderna”, al Flower arriva Leonardo Previ, autore di “Zainocrazia. Teoria e pratica di un futuro preferibile” (LSWR). La zainocrazia è un fenomeno emergente che offre una risposta costruttiva alle trasformazioni del nostro tempo, in opposizione alla forza distruttiva della burocrazia. Al centro del libro campeggia la figura dello zainocrate, una persona capace di chiudere nello zaino tutto quello che serve per affrontare qualsiasi ostacolo: i profondi cambiamenti del mondo del lavoro, le incertezze dell’economia, le trasformazioni radicali che la rivoluzione digitale sta imponendo a ogni aspetto della nostra civiltà. Si esce dal libro riconoscendosi nella zainocrazia e ottenendo suggerimenti molto concreti per affrontare il futuro con maggiore fiducia ed efficacia. Insieme all’autore interverrà Riccardo Ventrella (ore 18.45, ingresso libero).

Finale di settimana sulle note jazz: venerdì 21 settembre arriva il Cosimo Marchese Jazz Trio (ore 19.30), con Marchese alla batteria, affiancato dai due giovani talenti Federico Calabretta (al piano) e Bernardo Sacconi (contrabbasso/basso elettrico), per un repertorio tra improvvisazione tipicamente jazz e contaminazioni funk e rock; sabato 22 (ore 19.30) è la volta di un altro trio, capitanato da Max Calderai, uno dei più affermati pianisti jazz toscani, insieme a Bernardo Sacconi al contrabbasso e Cosimo Marchese di nuovo alla batteria, pronti ad esplorare le sonorità afro-americane e linguaggi più innovativi. Chiude la settimana domenica 23 la Sunday Night Jazz, con un trio di big: Titta Nesti alla voce, Franco Santarnecchi al piano/organo e Piero Borri alla batteria (ore 21). Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero.

 

 

Reading in the tram: incursioni musicali e poetiche in tramvia al mattino

Posted on

Dall’11 al 19 settembre “Reading in the tram” pillole di poesia e di musica per iniziare bene la giornata, un’incursione sui treni che percorrono il nuovo tratto della tramvia dalla fermata Fortezza a Piazza Dalmazia. Dalle 9.30 alle 11, ogni mattina letture sceniche e performance diverse per continuare a leggere anche al ritorno, in regalo infatti il nuovo numero speciale di Ro.Ro.Ro di Clichy dedicato alla poesia. A cura de La Nottola di Minerva.

PROGRAMMA

Martedì 11 settembre 

RICCARDO ROMBI | voce recitante

ALBA GRIGATTI | voce recitante

PASQUALE RIMOLO | fisarmonica

GABRIELE SAVARESE | violino

Mercoledì 12 settembre

ROSARIO CAMPISI | voce recitante

MICHELE STAINO | contrabbasso

Giovedì 13 settembre

GAIA NANNI | voce recitante

LETIZIA FUOCHI | chitarra

Martedì 18 settembre

GAIA NANNI | voce recitante

LETIZIA FUOCHI | chitarra

Mercoledì 19 settembre

GAIA NANNI | voce recitante

RENATO CANTINI | tromba

 

 

Inaugura la nuova Piazza dei Ciompi

Posted on

Venerdì 7 settembre dalle 17 festa con Cirk Fantastik e Scuola di musica di Fiesole, a seguire taglio del nastro con il sindaco Nardella

Una nuova piazza-giardino con area verde centrale e postazioni non fisse per ospitare fiere e mercati temporanei lungo il perimetro. È il nuovo volto di piazza dei Ciompi che sarà svelato venerdì 7 settembre alla presenza del sindaco Dario Nardella e degli assessori allo Sviluppo economico Cecilia Del Re e all’Ambiente Alessia Bettini. A partire dalle 17, appuntamento con gli artisti del Cirk Fantastik e la Scuola di musica di Fiesole per festeggiare con i cittadini il completamento dei lavori di riqualificazione complessiva della piazza. Il nuovo disegno ha previsto la realizzazione di un’area verde centrale delimitata da siepi, con alberature laterali e un’aiuola a contornare il grande pino. Viene mantenuta la funzione mercatale con la collocazione di postazioni temporanee di vendita lungo le fasce perimetrali per realizzare fiere e mercati non alimentari con frequenza settimanale o mensile, a partire dalle prossime mostre di fiori e libri.

“Un passo importante nel quadro di una complessiva riqualificazione di una parte di città densamente abitata – ha detto l’assessore Del Re – Una piazza rinnovata che restituisce alla città uno spazio verde e si propone di creare un’area mercatale contigua tra l’area dei Ciompi e quella di piazza Annigoni, dove saranno realizzate le strutture permanenti del mercato delle pulci. Un’impostazione che consente di alleggerire piazza dei Ciompi, rendendola più fruibile dai cittadini attraverso la nuova area verde e il mantenimento della funzione mercatale per fiere e mercati saltuari con postazioni non fisse”.

«Grazie a questo intervento – ha dichiarato l’assessore all’ambiente Alessia Bettini – una piazza degradata è tornata ad essere un luogo urbano di qualità. Restituiamo più bella e, soprattutto, più verde, una piazza molto amata dai fiorentini».

L’intervento di riqualificazione ha riguardato la realizzazione della pavimentazione lapidea in pietra forte tipo Alberese, rifinita con punzecchiatura; i cordoli esterni lungo la piazza sono stati realizzati in granito mentre per i cordoli interni è stata utilizzata la stessa pietra forte alberese di tipo fiammato. I marciapiedi di Borgo Allegri sono anch’essi stati realizzati in pietra forte Alberese, rifinita con rigatura a spina e cordoli in granito. Si è proceduto inoltre alla riqualificazione della pavimentazione stradale tra via Martiri del Popolo e via Buonarroti con sostituzione della vecchia pavimentazione in cls con materiale lapideo montato in ‘opera incerta’. Nell’ambito dell’intervento, i gestori dei sottoservizi hanno colto l’occasione per la riqualificazione delle reti con particolare riferimento a fognature, acquedotto e linee telefoniche. Per una migliore vivibilità da parte dei cittadini la piazza è stata dotata di un giardino di estensione superiore a 500 mq, realizzato con percorsi pedonali in calcestruzzo architettonico e finiture in acciaio. Incrementato anche il livello di illuminazione della piazza con installazione di nove nuovi punti luce a led.

Come previsto da progetto, è stata realizzata un’area verde recintata centrale che si articola lungo percorsi che la attraversano longitudinalmente, bordati da aiuole fiorite di liriope muscari (liriope muscari), iperico (hypericum ‘Hidcote’), cisto (cistus ‘Alan Fradd’), salvia (salvia Microphylla), circondata peritralmente da una doppia siepe di rose bianche (Rosa ‘White Meidiland’) all’interno e tasso (Taxus Baccata) all’esterno della recinzione. Al centro dell’area recintata è stato mantenuto il preesistente esemplare isolato di Pino domestico. Il resto dell’arredo verde è costituito da 12 alberi di aranci amari (Citrus aurantium) posti sui bordi della piazza (sui fronti lungo Borgo Allegri e via Buonarroti) sei per lato, in aiuole inserite nella pavimentazione con alla base una siepe di Mirto (Mirtus communis) da potare in forma obbligata.

La piazza conserva la sua tradizionale vocazione per fiere e mercati: a tal fine sono state installate delle infrastrutture per l’alimentazione elettrica per una fruizione anche durante il periodo invernale. La realizzazione dell’area centrale della piazza è stata sviluppata sotto il coordinamento e la direzione scientifica della Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio di Firenze visto anche il ritrovamento di reperti archeologici di epoca moderna, e in misura più limitata di epoca tardo medioevale, rinascimentale e romana. In collaborazione con la stessa Soprintendenza, è in fase di sviluppo un progetto pilota per la realizzazione di un sistema di comunicazione e diffusione multimediale, a testimonianza della storia della piazza, partendo dalle analisi archeologiche svolte in occasione del cantiere. (sc)

Libri, dibattiti e tanta musica nella settimana del Flower

Posted on

Con l’autrice Caterina Bonvicini, in dialogo con la giornalista Chiara Dino, prosegue martedì 4 settembre il ciclo “Book Flower”, in collaborazione con l’associazione Nottola di Minerva, al Flower al Piazzale, spazio dell’Estate Fiorentina con uno degli affacci più scenografici sulla città, ai piedi del David di Michelangelo. L’autrice presenterà il suo ultimo libro “Fancy Red”, a metà strada tra thriller e storia d’amore (ingresso libero, ore 19).


Mercoledì 5 settembre nuovo concerto per la rassegna “Ed io tra voi”, che porta i protagonisti della scena cantautoriale fiorentina sul palco del Flower in una atmosfera intimistica. Protagonista della nuova data Liana Marino, voce limpida e pulita, accompagnata dal suono di una chitarra acustica. Nata a Campobasso, ma fiorentina d’adozione, Liana Marino ha spaziato tra vari generi musicali, prima di delineare la propria linea stilistica ed essere premiata in diversi concorsi nazionali. La sua è una musica elegante e delicata, che spazia tra canzone d’autore e musica popolare, intrecciando in modo naturale ritmi rock e folk a sonorità jazz e sudamericane (ingresso libero, ore 21).

Giovedì 6 settembre incontro con i protagonisti del progetto di Controradio “MAI IN SILENZIO: la musica contro la violenza di genere”, con il sostegno di Regione Toscana e SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori e con la sponsorizzazione di Unipol, per un nuovo Talk (Radio) Show trasmesso in diretta radiofonica su Controradio e in web Tv sul sito e sulla pagina Facebook dell’emittente fiorentina. Conduce Giustina Terenzi, intervengono Lorenzo Cipriani (tra i curatori e tutor del progetto) con FrigoDiari della Fine e Gio Mannucci, band vincitrici del concorso che proporranno “live” i brani presentati (ore 21, ingresso libero).

Il weekend del Flower al Piazzale è tutto all’insegna del jazz. Si comincia venerdì 7 settembre con il Cifa’s Combo Duo, composto da Giovanni Cifariello alla chitarra ed Emiliano Deglinnocenti al contrabbasso (ore 19.30, ingresso libero). Il duo si esprime con un interplay accattivante e mai scontato, i due strumenti si inseguono, dialogano, a volte “combattono”, ma sempre col gusto della scoperta e con un effetto sempre soft, dalla bossanova al funk, dallo swing alla world music. Sabato 8 settembre è la volta di Francesco Gabrielli Quartet, con Gabrielli alla chitarra, Daniele Innocenti al sax, Nicola Del Lungo al contrabbasso e Marco Mazzoni alla batteria, per un concerto tra brani standard jazz rivisitati e inediti in grado di sovvertire i canoni classici (ore 20, ingresso libero). Infine domenica 9 settembre per il ciclo “Sunday Night Jazz” si esibisce un quintetto composto da quattro giovani talenti (Daniele Innocenti al sax tenore, Giovanni Matticari al pianoforte, Antonello Giacomi alla chitarra, Nicola Del Lungo al contrabbasso, Marco Mazzoni alla batteria) più il big Nicola Cellai alla tromba (ore 21, ingresso libero).

Anche la settimana successiva si aprirà nel segno del jazz, lunedì 10 con Bruno e Ciolli combo chitarre duo per un concerto a base di brani originali nel segno della tradizione swing bob & latin (ore 19.30, ingresso libero).

 

La settimana del River Urban Beach dal 3 al 9 settembre

Posted on

FLUIDAMENTE, PROGRAMMA 3-9 SETTEMBRE

Musica, Teatro, cinema, arte, letteratura, dj set… il RIVER URBAN BEACH compie il giro di boa di questo 2018 targato FLUIDAMENTE, con numerosi eventi a cura del CENTRO DI TEATRO INTERNAZIONALE di Olga Melnik in collaborazione con l’Estate Fiorentina.

Da segnalare il ritorno di Luca Giannelli con la rassegna Raccont’Arno e la special night musicale, sabato 8 Settembre con il FRINGE FESTIVAL. Inoltre ampio spazio allo sport con il Summer Sunset – Arno Beach Rugby, evento speciale organizzato dalla squadra Old Rugby Ribolliti Firenze, senza dimenticare gli appuntamenti fissi con il Beach volley (tutti i giorni) lo Yoga (mercoledì alle 18) e i Pony Games (tutte le domeniche). Venerdì e domenica ampio spazio al dj set e la dance party rispettivamente con Tenax Beach e il party brasiliano.

Lunedì 3 settembre ore 20.00 A PORTRAIT IN FOUR COLORS (Giulio Ottanelli – alto sax, Sergio Aloisio Rizzo – chitarra, Marco Benedetti – contrabbasso, Simone Brilli – batteria) Tributo al “Barone” Charles Mingus”. Il quartetto esplora le composizioni più e meno note del leggendario contrabbassista, con la sfida di reinterpretarle in una formazione atipica e di filtrarle attraverso la propria musicalità ed il proprio sentire.

Martedì 4 settembre ore 20.00 “Solo Per Voice” il coro vocale diretto da Lucia Sergenti e Federico Piras che sulla scia di famosi gruppi vocali come King’s Singers e Pentatonix, eseguono un repertorio pop/rock dai Beatles ai Daft Punk, passando per Supertramp e Britney Spears, senza disdegnare qualche incursione nell’improvvisazione corale (le cosiddette “circle song”). L’esecuzione dei brani è affidata ad un affiatato coro di una ventina di elementi.

Mercoledì 5 settembre grande giornata di sport e cultura, con la V edizione del Summer Sunset – Arno Beach Rugby, con la partita a cui parteciperanno le Medicee, squadra femminile del Rugby Club ed “I Medicei”, per una dimostrazione di beach rugby giovanile la Under 14 e la Under 12 del Firenze Rugby 1931. Alle ore 19.00 in Terrazza Luca Giannelli ci racconta i segreti dell’Arno con l’evento “L’Arno dipinto”, subito dopo dj set

Giovedì 6 Settembre ancora una puntata di Raccont’Arno con le Edizioni Medice Fiorentina, per la presentazione del libro illustrato “Le Acque del chianti” con Fabrizio Nucci.

Venerdi 7 settembre consueto appuntamento con il Tenax Beach, Sabato 8 la special night fiorentina, per la quarta tappa del FRINGE FESTIVAL. Dall’alto delle Night Towers, tre palcoscenici a otto metri di altezza, che affondano i piedi nella sabbia della spiaggetta in piazza Poggi, scenderà la performance 2.0 Vertical Stage Session, un omaggio al Messico. Un progetto in cui arte, socialità, cultura, spettacolarità e riqualificazione urbana convivono. Dalle Night Towers il rapper e cantante torinese Willie Peyote che si esibirà in un live show tutto Modern Mexican. Vertical Stage Session è un format ideato e diretto da Stefano Pesca e dalla factory creativa Eggers 2.0.

Domenica 9 settembre PARTY BRASILIANO