Cara Signora

In un’epoca di grandi e rapidissime trasformazioni, caratterizzata dal melting-pot etnico-linguistico e da un aumento della distanza tra le classi agiate e quelle popolari, la “Lettera a una professoressa” della scuola di Barbiana e del suo fondatore, Don Lorenzo Milani, torna ad essere uno spunto di riflessione di grande interesse su educazione e istruzione

  • 21.07.2021
  • 23.07.2021
  • 27.07.2021
  • 28.07.2021
a cura di Teatro dell’Elce

Cara Signora

da “Lettera a una professoressa” di Don Lorenzo Milani

 

Si dice che la scuola sia il più importante antidoto alle derive populiste, razziste e xenofobe, che la scuola sia l’ingrediente principale per formare una cittadinanza consapevole e partecipativa, che la cultura veicolata dalla scuola alle nuove generazioni sia la base costitutiva della società che esse vivranno. Ma quale scuola? E per quale società?

Quali obiettivi la scuola dovrebbe perseguire, a quali alti scopi dovrebbe tendere? E con quali metodologie, quali presupposti?

E se davvero la scuola è la sorgente del futuro sociale, a quale società mira? In un’epoca di grandi e rapidissime trasformazioni, caratterizzata dal melting-pot etnico-linguistico e da un aumento della distanza tra le classi agiate e quelle popolari, la “Lettera a una professoressa” della scuola di Barbiana e del suo fondatore, Don Lorenzo Milani, torna ad essere uno spunto di riflessione di grande interesse su educazione e istruzione.

 

In occasione dell’Estate Fiorentina 2021, saranno realizzati quattro reading, in programma negli spazi del MAD Murate Art District , Biblioteca Pietro Thouar, BiblioteCaNova Isolotto e Biblioteca Filippo Buonarroti.

I reading sono allestiti con un tavolo centrale al quale siedono gli attori e il fonico, con il pubblico disposto intorno o su due lati.

La circolarità dello spazio e il carattere avvolgente del suono favoriscono una forte intimità dell’ascolto.

La lettura non è impartita da attori con il leggio dall’alto verso il basso, ma al contrario è condivisa, partecipata. Attori e ascoltatori vi sono immersi.

Quando

21, 23, 27, 28 luglio 2021

Dove

MAD Murate Art District, Biblioteca Pietro Thouar, BiblioteCaNova Isolotto, Biblioteca Filippo Buonarroti. Vedi programma

Come

Eventi a ingresso gratuito, prenotazione necessaria su Eventbrite. Vedi link sotto

programma

21 LUGLIO

MAD Murate Art District

ore 21.00

 

23 LUGLIO

Biblioteca Pietro Thouar

ore 20.00

 

27 LUGLIO

BiblioteCaNova Isolotto

ore 17.30

 

28 LUGLIO

Biblioteca Filippo Buonarroti

ore 21.00

Informazioni e contatti

Teatro dell’Elce, via dell’Agnolo 76, Firenze

Telefono: 055 245723

E-mail: info@teatrodellelce.it

Sito web: www.teatrodellelce.it

Facebook: @teatrodellelce

Instagram: @teatrodellelce

dove trovarci

21 luglio, MAD Murate Art District, Piazza delle Murate, 50122 Firenze FI

23 luglio, Biblioteca Pietro Thouar, Piazza Torquato Tasso, 3, 50125 Firenze FI

27 luglio, BiblioteCaNova Isolotto, Via Chiusi, 50142 Firenze FI

28 luglio, Biblioteca Filippo Buonarroti, Viale Alessandro Guidoni, 188, 50127 Firenze FI

21 luglio, MAD Murate Art District, Piazza delle Murate, 50122 Firenze FI

Piazza delle Murate, 50122 Firenze FI, Italia

23 luglio, Biblioteca Pietro Thouar, Piazza Torquato Tasso, 3, 50125 Firenze FI

Piazza Torquato Tasso, 3, 50124 Firenze FI, Italia

27 luglio, BiblioteCaNova Isolotto, Via Chiusi, 50142 Firenze FI

Via Chiusi, 50142 Firenze, FI, Italia

28 luglio, Biblioteca Filippo Buonarroti, Viale Alessandro Guidoni, 188, 50127 Firenze FI

Viale Alessandro Guidoni, 188, 50127 Firenze, Firenze FI, Italia