Materia Prima 2021

Rassegna di teatro contemporaneo a Firenze in tre spettacoli

  • 14.07.2021
  • 14.09.2021
  • 15.09.2021
  • 16.09.2021
  • 17.09.2021
  • 18.09.2021
a cura di Murmuris

Rassegna di teatro contemporaneo a Firenze

 

14 Luglio 2021, h 21.15

Svergognata

di Antonello Questa

ITT Marco Polo, Firenze, via San Bartolo a Cintoia, 19

Evento Gratuito. Prenotazione obbligatoria su: Eventbrite

Porta a galla le trappole in cui spesso inconsapevolmente cadiamo, ovvero il bisogno di approvazione, la schiavitù dell’immagine e della desiderabilità sociale che ci distraggono da ciò che realmente desideriamo e da ciò che siamo.

Questo sistema al quale la protagonista ha aderito perfettamente fin dalla nascita, viene messo in crisi quando scopre una serie di messaggi sul cellulare del marito con decine di “svergognate”. Cosa fare quindi per non perdere l’immagine costruita negli anni? Per recuperare lo sguardo del marito su di lei? Inaspettatamente sarà proprio l’incontro con una vera “svergognata” ad aiutarla a ribaltare il punto di vista e a farle recuperare l’unico sguardo che conta: quello su se stessa, restituendole così una nuova e preziosa dignità.

 

Festival di teatro e arti della scena,

Chiostro Grande di Santa Maria Novella, P.za di Santa Maria Novella, 18, Firenze

 

14 Settembre 2021, h 21.15

Il Colloquio

di Collettivo Lunazione

Biglietti disponibili su circuito Ticketone.it

Prende ispirazione dal sistema di ammissione ai colloqui periodici con i detenuti presso il carcere di Poggioreale, Napoli.

Tre donne, tra tanti altri in coda, attendono stancamente l’inizio degli incontri con i detenuti. Portano oggetti da recapitare all’interno, una di loro è incinta: in maniera differente desiderano l’accesso al luogo che per ognuna custodisce un legame.

Il colloquio di Collettivo Lunazione, spettacolo vincitore dell’edizione 2021 del Premio Inbox, il premio che fa emergere le realtà di qualità in Italia: 564 video pervenuti, 77 partners nella giuria che diventa circuito nazionale di distribuzione.

 

15 settembre dalle 21.00

COMPAGNIA LOMBARDI TIEZZI

Venere e Adone (siamo della stessa mancanza di cui son fatti i sogni)

di e con Roberto Latini, musica e suono Gianluca Misiti

Alle ore 21.00 verrà inaugurato Family Affair, una videoinstallazione che presenta un progetto di teatro documentario e partecipativo, a cura di Zimmerfrei, che ritrae in modo originale lo “stato dell’arte” della famiglia contemporanea, adottando ogni volta un punto di vista diverso.

Alle ore 21.30 Venere e Adone, prodotto dalla Compagnia Lombardi-Tiezzi, di e con Roberto Latini, da Shakespeare a Tiziano, Rubens, Canova, Carracci, Ovidio, attraversano il mito nell’arte, declinando forme e sostanze: in tutti, una sospensione, un respiro-fotogramma, solo, fermato, definito, come a impedire che il racconto si possa compiere nel finale che già sappiamo. L’amore terrestre e quello divino nel disarmo di un destino ineluttabile. Per questo Roberto Latini decide di declinarlo in una performance sul senso del teatro e dell’arte.

 

16 settembre

ORE 18

Olga Campofreda, Luca Starita

Dalla generazione all’individuo. Omaggio a Pier Vittorio Tondelli (1955-1991)

Incontro di presentazione e performance. Ingresso gratuito

Per il trentesimo anniversario della morte di Pier Vittorio Tondelli, Olga Campofreda e Luca Starita mettono in scena una performance ispirata ad alcuni scritti inediti dello scrittore emiliano sulla giovinezza. Campofreda e Starita, partendo dai loro saggi “Dalla generazione all’individuo” e “Canone ambiguo”, propongono una lettura di Tondelli con la confluenza dei loro pensieri, stimolando una riflessione sulle somiglianze di diverse generazioni che cercano nella letteratura e nell’arte il proprio senso individuale.

ORE 21

Fausto Paravidino

Something stupid

Una cosa di Daniele Natali e Fausto Paravidino

Questa volta con Fausto Paravidino e basta.

Something Stupid è un esperimento, vorremmo che continuasse ad esserlo svicolando da quella formalizzazione che spesso rende morte le cose che prima erano vive. Visto che per il momento è stato fatto una volta e mezza speriamo non ci sia ancora troppo pericolo. Something Stupid è una cosa fieramente non provata e non scritta. È un tentativo (non ancora disperato) di acchiappare la vita e di ficcarla nel teatro. La vita la cerchiamo in questo caso nel prsente, nell’improvvisazione, nel pubblico, nella situazione, a volte persino in quella cosa vecchia che è l’attualità. È un esperimento legato al nostro presente, al bisogno molto cocente di usare il teatro – now più che mai – per capire chi siamo e costruire comunità, insomma, per fare quella cosa quasi illegale di trovarci insieme in un posto e parlarci. Non è stand up, non è prosa, non è monologo (l’ultima volta eravamo in due) e non è un’assemblea. È Something Stupid. Spesso fa ridere perché parlarsi è spesso una cosa buffa. Ogni tanto – involontariamente! – fa pensare perché nessuno può impedire all’essere umano di farlo. Non possiamo dire di più, vi racconteremmo di cos’era l’ultima volta ma era un’altra volta. Non vediamo l’ora.

 

 

17 settembre ore 21.15

COMPAGNIA GLI SCARTI

Sergio

di e con Francesca Sarteanesi

Sarteanesi, un progetto che ha preso vita durante una residenza ad agosto 2020 presso il Teatro Cantiere Florida, è un interessante sguardo drammaturgico al femminile: un colloquio/monologo, sottilmente ironico, moderatamente brillante con qualche piccola impurità tendente all’opaco. L’esistenza della protagonista è un rimpianto soffuso, a malapena accennato. Di lei non sappiamo il nome, si è accontentata di avere un marito, Sergio.

 

18 settembre

ore 16.00

Astor Piazzolla

con Luigi Attademo

Chiostro Grande di Santa Maria Novella, P.za di Santa Maria Novella, 18, Firenze

Biglietti disponibili su circuito Ticketone.it

Un viaggio nel centenario della nascita del grande musicista argentino di origine italiana, presentiamo uno studio di musica e teatro, una riconciliazione tra le due anime di questo immenso musicista. Attorno all’opera e alla vita di Piazzolla si aprono temi cruciali del nostro presente: l’emigrazione, l’incontro di culture differenti, la contaminazione tra musica colta e popolare, il viaggio.

Un momento di incontro, un dialogo con il pubblico, un racconto condiviso e aperto alla cittadinanza.

 

ore 21.15

BABILONIA TEATRI

Calci in culo

di e con Enrico Castellani e Valeria Raimondi

e con Luca Scotton

musiche Lorenzo Scuda

Così descritto dagli autori: “è uno spettacolo dove le parole prendono la forma della musica. Dove la musica prende la forma delle parole. Uno spettacolo in cui musica e teatro si contaminano e dialogano in modo incessante e vertiginoso. Calcinculo è uno spettacolo che vuole fotografare il nostro oggi. Le sue perversioni e le sue fughe da se stesso. La sua incapacità di immaginare un futuro, di sognarlo, di tendere verso un’ideale, di credere. Con questo spettacolo intendiamo raccontare il mondo che ci circonda con il nostro sguardo tagliente, dolente ed ironico”.

Quando

14 luglio; 15 e 18 settembre 2021

Dove

Chiostro Grande di Santa Maria Novella (settembre) e ITT Marco Polo Firenze (luglio)

Come

Grautiti e a pagamento. Vedi programma

Murmuris, Teatro Cantiere Florida, c/o Via Pisana, 111r, Firenze

info@murmuris.it

Sito web: www.murmuris.it

Fb: @murmurismurmuris

IG: @murmurismurmuris

DOVE TROVARCI

Materia Prima 2021, ITT Marco Polo, Firenze, via San Bartolo a Cintoia, 19, Firenze

Materia Prima 2021, ITT Marco Polo, Chiostro Grande di Santa Maria Novella, P.za di Santa Maria Novella, 18, Firenze

Materia Prima 2021, ITT Marco Polo, Firenze, via San Bartolo a Cintoia, 19, Firenze

Via San Bartolo a Cintoia, 19, Firenze, FI, Italia

Materia Prima 2021, ITT Marco Polo, Chiostro Grande di Santa Maria Novella, P.za di Santa Maria Novella, 18, Firenze

P.za di Santa Maria Novella, 18, Firenze, FI, Italia