Top
Home Eventi Musica Festival Au Désert- BAB L’BLUZ

Festival Au Désert- BAB L’BLUZ

Il Festival au Désert Firenze nasce nel 2010 dalla collaborazione tra Festival au Désert del Mali e Fondazione Fabbrica Europa, e lavora per ospitare i grandi nomi della musica del mondo e far conoscere il meglio della world music attuale, in particolare da Mali, Nord Africa, Mediterraneo e Medio Oriente, in dialogo aperto con gli ambasciatori del “nomadismo” artistico internazionale.

L’edizione 2022 è caratterizzata dalla presenza di uno dei grandi nomi della costellazione musicale del Mali, la straordinaria Oumou Sangaré, per un’immersione nelle profondità solari della sua voce e della sua musica. Una musica antica e attuale, che porta in sé un messaggio di libertà e di speranza per tutti i popoli e le culture della propria terra, che oggi diventano un canto per tutte le donne, i bambini e gli uomini di qualsiasi provenienza.

Il festival, come ogni anno, sarà caratterizzato dalla presenza di incontri e workshop per conoscere non solo la musica ma anche l’attuale condizione del Mali, in un percorso che unirà il Parco delle Cascine e il Parco del Mensola grazie alla collaborazione con il Lumen in cui saranno realizzate varie iniziative e il concerto del gruppo franco-marocchino prodotto dalla Real World di Peter Gabriel: Bab L’Bluz.

  • Gio 22 settembre h 21.00 

LUMEN

BAB L’BLUZ Live

Bab L’Bluz (letteralmente “La porta del blues”) è un gruppo franco-marocchino formatosi nel 2018 a Marrakech. La band si ispira alla musica tradizionale Gnawa e Hassani a cui combina rock, suoni psichedelici e blues.

Il progetto nasce dall’incontro della carismatica Yousra Mansour (voce, awisha, percussioni e guembri), cresciuta nella città di El Jadida sulla costa atlantica del Marcocco ascoltando la diva libanese Fairouz, la musica gnawa della vicina Essaouira, ma anche Janis Joplin, Oumou Sangaré ed Erykah Badu, e il francese Brice Bottin (guembri, chitarra, percussioni e cori) a Marrakech all’inizio del 2017.
Entrambi appassionati di musica Gnawa, hanno deciso di imparare insieme a suonare il guembri, uno strumento a corde pizzicate della tradizione musicale di quei popoli, storicamente riservato agli uomini. Hanno voluto combinare le loro influenze rispettando il mondo analogico emerso negli anni ’60 e ’70, dando così vita alla composizione di un nuovo repertorio di dieci canzoni.
Yousra imbraccia il guembri, prende così vita la composizione di un nuovo repertorio di canzoni, intitolato Nayda! (RealWorld), che in Darija, dialetto marocchino, significa “sollevati” ma anche “divertiti” ed è il termine utilizzato per identificare il nuovo movimento artistico e culturale giovanile emerso in Marocco.
Nel 2020 esce il loro album “Nayda!” e vincono il premio Songlines miglior band e si esibiscono al Womex.

BIGLIETTI 5€

MAGGIORI INFOwww.fabbricaeuropa.net | 055 2638480 – 055 365707 | comunicazione@fabbricaeuropa.net

Data

Set 22 2022
Expired!

Ora

21:00 - 23:00

Luogo

Q2
Categoria
QR Code

Aggiungi commento