Musica

FloReMus 2019: Concerts à boire

Concerts à boire e Concerti finali dei corsi
Questi concerti, di breve durata, si svolgeranno durante tutto l’arco del Festival nel tardo pomeriggio, in vari luoghi della città, con particolare attenzione ai luoghi di aggregazione giovanile, purché dotati di adeguate condizioni acustica al tipo di musica che verrà eseguiti. Saranno affidati a giovani gruppi vocali o strumentali che si saranno segnalati durante le varie attività didattiche organizzate da L’Homme Armé, contribuendo a far conoscere e a stimolare i giovani esecutori di musica antica.
Tutti i concerts à boire saranno a ingresso libero.

Martedì 27 agosto, ore 19,30, PAC, Le Murate, Firenze
Stranarmoniae, dir. R.Bertini
musiche di Monteverdi

Venerdì 30, ore 18,30, Caffè del Verone
Marco Saccardin, voce e liuto
musiche di Josquin, Cara, Tromboncino

Domenica 1 settembre, ore 18.30
Palazzo Medici Riccardi, Firenze
PRIMO Concerto
del III corso internazionale di musica rinascimentale
allievi dei corsi e docenti de L’Homme Armé
in collaborazione con il Comitato Cosimo e Caterina

Domenica 8 settembre, ore 18.30
Palazzo Medici Riccardi, Firenze
SECONDO Concerto
del III corso internazionale di musica rinascimentale
allievi dei corsi e docenti de L’Homme Armé
in collaborazione con il Comitato Cosimo e Caterina

Martedì 10 settembre, ore 19,30, Altana della Biblioteca delle Oblate, Firenze
Lunaensemble, dir. L. Bonci
musiche di Monteverdi

Venerdì 11 settembre, ore 19,30, PAC, Le Murate, Firenze
Consorzio delle viole della Scuola di Musica di Fiesole
musiche di J. Dowland, J. Jenkins, G. Coperario, T. Lupo, T. Morley

Tutti i Concerts à boire sono a ingresso libero.

 

Floremus 2019, III Edizione

La terza edizione avrà un focus legato a tre importanti o particolari ricorrenze: 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, ma anche dalla nascita di Cosimo I, primo Granduca di Toscana, e di Caterina de’ Medici, diventata regina di Francia come moglie di Enrico II. Il calendario degli appuntamenti, che abbraccio un arco di tempo più ampio di quello delle precedenti edizioni, sarà articolato in diversi momenti e in luoghi con differenti caratteristiche:

  • concerti serali: affidati ad interpreti di livello internazionale, e collocati in luoghi di straordinario interesse culturale;
  • concerts à boire: affidati a giovani gruppi e singoli musicisti emergenti, e collocati, in orario da aperitivo, in contesti più informali e anche conviviali;
  • conversazioni: incontri su temi legati al periodo storico, affidati ad esperti del settore che li affronteranno con un taglio da alta divulgazione;
  • laboratori: un momento didattico divulgativo rivolto anche a chi sa pochissimo del Rinascimento a Firenze;
  • corso internazionale: interamente dedicato al repertorio rinascimentale, oggi il meno studiato anche nei tanti corsi di musica antica che sono nati nei Conservatori italiani. Il corso, realizzato in collaborazione con la Scuola di Musica di Fiesole, sarà rivolto sia ad appassionati e amatori, sia a giovani musicisti di livello avanzato e sarà articolato in tre diversi atelier: il primo per ensembles già costituiti (30/8-1/9, il secondo dedicato al madrigale e alla chanson (5-8/9) e il terzo dedicato al repertorio carnascialesco fiorentino (5-8/9).