Letteratura
Musica

Flower al Piazzale: tutto il programma di Settembre

Il Flower al Piazzale, gli eventi dell’estate 2019

Fino alla fine di settembre il chiosco a impatto zero, caratterizzato da un allestimento che privilegia legno e materiale di recupero, ospiterà ogni sera musica live, incontri, presentazioni non convenzionali di libri, a cura di Controradio, La Nottola di Minerva e Collettivo per l’Arte del Suono, che firmano la programmazione culturale, rigorosamente a ingresso libero. A gestire il punto ristoro sarà direttamente l’associazione Art in Progress, che si conferma alla guida del Flower.

CONTRORADIO TALK (RADIO) SHOW. Ogni lunedì sera la rassegna a cura di Controradio porterà sotto il David di Michelangelo i protagonisti della vita politica, sociale, culturale della città. Gli appuntamenti sono sempre alle ore 21.

BOOK FLOWER. Nove libri per nove mercoledì da luglio a settembre: torna Book Flower, la rassegna a cura dell’associazione La Nottola di Minerva, che intende raccontare attraverso le parole degli autori, accompagnati da musica dal vivo, l’amicizia, l’amore, i rapporti familiari, avvicinando temi d’attualità. “Anche quest’anno presentiamo, con il consueto spirito di ludico rigore, nove reading letterari – dichiara Stefania Costa, presidente dell’associazione La Nottola di Minerva – che prevedono la partecipazione di importanti scrittori e scrittrici del panorama italiano e toscano che con le loro ultime opere hanno dato un importante contributo a esplorare i grandi temi della contemporaneità con rara sensibilità, intelligenza e ironia”.

JAZZ AL PIAZZALE. Il martedì e il venerdì sarà la musica dal vivo la protagonista, con la rassegna Visioni in Jazz, organizzata dal Collettivo per l’Arte del Suono: alcuni dei più importanti solisti del panorama jazz toscano ospitati da ritmiche locali a rotazione per una serie di Caffè Concerto che accompagneranno gli aperitivi e il dopocena al piazzale Michelangelo. I concerti avranno inizio alle 19.15, per poi riprendere dopo una pausa tra le 20.30 e le 21.30, con una jam session in grado di coinvolgere anche il pubblico presente che abbia voglia di suonare insieme ai musicisti.

LA RISTORAZIONE. Per tutta la stagione Flower al Piazzale offrirà un menu 100% toscano, sia sul fronte del food che su quello di vino e liquori, anche ad uso mixology, privilegiando prodotti Dop e Igp rappresentativi delle eccellenze toscane. Sul menu: crostoni, taglieri di salumi e formaggi, maxi insalate, centrifughe rinfrescanti e – per la prima volta – pizza, con impasto a lunga levitazione.

Programma Settembre:

Lunedì 2 Settembre ore 21.30

CONTRORADIO TALK (RADIO) SHOW
“SLASHER”, incontro con Marco Greganti + Mutzhi Mambo live. Conduce Giustina Terenzi.

Marco Greganti, classe 1976, è sceneggiatore televisivo e cinematografico. Ha lavorato per la lunga serialità in Rai firmando 400 episodi della soap opera Incantesimo, e ha scritto la sceneggiatura di Youtopia, film per il cinema con Matilda De Angelis. Ha pubblicato un romanzo young/adult, L’ultimo diario, con la Cut-up edizioni, fumetti con la Edizioni Inkiostro, e Slasher, un saggio sul cinema horror, con la Edizioni NPE. Attualmente scrive cartoni animati per la Rainbow di Iginio Straffi: 44 Gatti e Winx Club.

Mutzhi Mambo, attivi dal 1998, hanno negli anni catalizzato l’attenzione del pubblico e della critica grazie ad alcuni album che ne hanno rivelato la straordinaria originalità nel mescolare rockabilly, surf, punk e blues acido con la loro grande passione per i b movie . Del 2002 l’esordio discografico con “La Terra Brucia” (Nicotine Records) recensito dalle più importanti riviste di settore. Nel 2006 il disco che li ha definitivamente consacrati nell’olimpo del rock indipendente italiano: “Storie Nere” (Billy’s Bones Records), realizzato insieme ai Bone Machine e definito da RockSound come un vero e proprio “must”. Dal giugno 2016 pubblicano, sulla loro pagina Facebook, “L’Almanacco Pulp”, una rubrica quotidiana con cui omaggiano di volta in volta personaggi legati all’immaginario pulp e rock’n’roll.

 

Mercoledì 4 settembre ore 19.30

BOOK FLOWER
Ester Viola Gli spaiati

L’autrice dialoga con Chiara Dino. Letture dal vivo a cura di Gaia Nanni. Con uno stile conciso, derivato probabilmente dalle sue esperienze in tribunale, “Un avvocato deve avere ragione e fare in fretta ad avere ragione. Più il rigo è corto, più sarà efficace”, l’autrice racconta problemi e insicurezze di chi ama ai tempi della modernità.

 

Lunedì 9 Settembre ore 21.30

CONTRORADIO TALK (RADIO) SHOW
“DYLAN 1962-1966 Letture e canzoni sulle tracce di una rivoluzione”, incontro con Massimiliano Larocca, Stefano Solventi, Ivo Grande. Conduce Giustina Terenzi.

L’incontro, dal titolo “Bob Dylan 1962-1966. Letture e canzoni sulle tracce di una rivoluzione”, sarà una occasione per affrontare la rivoluzione e i misteri di ‘sua maestà’ Bob Dylan nel periodo ’62-’66. Imprevedibile, schivo, misterioso, sempre geniale, Bob Dylan ha cambiato il nostro modo di intendere la canzone, gli album, il folk e il rock, arrivando a mettere in discussione persino il concetto di poesia (il premio Nobel sta lì a dimostrarlo). Al Dylan più rivoluzionario, quello che lo vide arrampicarsi fino alle vette di un successo planetario dal 1962 al 1966, è dedicata la serata condotta attraverso letture, proiezioni di immagini e – soprattutto – canzoni, interpretate dal cantautore (nonché dylaniano DOC) Massimiliano Larocca.

 

Mercoledì 11 settembre ore 19.30

BOOKFLOWER
Teresa Cinque Metodi anti age e altri rimedi

Reading musicato con Teresa Cinque e Nicola Perfetti

L’affiancamento con i temi, femminili, ma sempre piuttosto vicini al quotidiano sentire dei monologhi di Teresa Cinque, e la disponibilità all’umorismo e al taglio ironico con cui leggere le nostre piccole e grandi tragedie di umani nei testi di Raffaello Baldini, poeta romagnolo morto nel 2005.

 

Domenica 15 settembre ore 18.30, Piazzale Michelangelo La Viandanza selvatica

BOOKFLOWER
Luigi Nacci presenta Viandanza, e l’ultima uscita 2019 Trieste selvatica (Laterza)

L’autore dialoga con Simona Baldanzi e Alessandro Raveggi. Musica balcanica dal vivo a cura di Modestino Musico (fisarmonica) e Michele Staino (contrabbasso) della Baro Drom Orkestar . Viandanza è un libro sul tema del viaggio e sul cammino come educazione sentimentale. Un viaggio in cui emergono con forza inaudita i sentimenti più profondi: paura, spaesamento, nostalgia, disillusione, stupore e allegria; uno straordinario modo per conoscere anche se stessi. Trieste selvatica Una Trieste di vicoli, di personaggi al limite tra genio e follia. Ci sono boschi e foreste sterminate, luoghi in cui si è combattuto, ci si è vendicati spietatamente, si sono nascoste prove di stragi feroci, e allo stesso tempo rifugi per vagabondi pacifici, viandanti senza bandiera che non conoscono l’odio. Il selvatico batte alle porte del centro. È una forza selvaggia e liberatoria.

Luigi Nacci Nato nel 1978 a Trieste. Laureato in Lettere, insegna, ha pubblicato dei libri in versi e in prosa, è diventato giornalista, e in seguito guida naturalistica. Nel 2006 sul Cammino di Santiago ha scoperto che la poesia e il cammino non sono così distanti tra di loro, anzi, sono vicinissimi: entrambi hanno alla base il ritmo, il raccoglimento, la ricerca di un senso profondo nelle nostre vite. Ha messo su The Rolling Claps, un gruppo che si occupa di riscoprire le antiche vie, ha fondato assieme ad altri l’associazione Il Movimento Lento per promuovere la cultura della lentezza, ha ideato una festa, il Festival della Viandanza. Questa parola bellissima è al centro della sua ricerca di uomo e di autore.

 

Mercoledì 18 settembre ore 19.30

BOOKFLOWER
Flaminia Cruciani Tacevamo nella stessa lingua e Silvia Bre La fine di quest’arte. Letture dal vivo e musica dal vivo a cura di Letizia Fuochi.

Incontro sulla poesia sul tema del tempo e della memoria. Flaminia Cruciani presenta un testo pubblicato a New York, insieme a Silvia Bre, che presenta la raccolta di poesie pubblicata da Einaudi.

 

Mercoledì 25 settembre ore 19.30

BOOKFLOWER
Paola Barbato presenta Zoo

L’autrice dialoga con Stefano Miniati. Letture dal vivo di Federica Miniati e sonorizzazioni dal vivo a cura di Reanato Cantini

Un viaggio nel terrore di una donna che si risveglia prigioniera in una gabbia, nel thriller  della sceneggiatrice milanese edito da Piemme. Paola Barbato, come solo i più grandi, sa far nascere la paura anche dal più innocente battito d’ali. E si conferma una maestra del thriller.