Festival
Musica

LATTEXPLUS FESTIVAL 2019 – Music and arts for an ecological revolution

Dopo il successo della prima e della seconda edizione al Parco di Villa Solaria di Sesto Fiorentino, sabato 7 e domenica 8 settembre 2019 il Lattexplus Festival si trasferisce al Parco delle Cascine di Firenze nella nuova Q1 Arena: un “teatro modulare” altamente innovativo in grado di contenere più di 2000 persone in uno spazio al coperto immerso nel verde. Tantissimi gli ospiti internazionali che si alterneranno in consolle nella due giorni dedicata alla musica elettronica e alle arti digitali, fra cui: Peggy Gou, Laurent Garnier, Avalon Emerson, Job Jobse, DJ Tennis,Louise Chen, Mount Kimbie, Ross From Friends, Samuele Pagliai, Speaking Minds. Il festival è curato dall’organizzazione di eventi Lattexplus e gode del sostegno dell’Estate Fiorentina 2019 del Comune di Firenze. Sono Main Sponsor dell’evento: ABSOLUT, San Miguel e Red Bull.

La nuova location

La Q1 Arena sorgerà intorno al prato del Quercione del Parco delle Cascine di Firenze. Uno spazio polivalente  mobile nato per ospitare eventi culturali e di intrattenimento, ideato e realizzato dallo studio fiorentino ND Creative. L’arena, che riqualificherà ulteriormente il più grande polmone verde della città di Firenze, sarà suddivisa in due aree principali: quella interna, in grado di ospitare 2000 persone al coperto e che darà riparo anche a palco, area tecnica e backstage, e quella esterna, con tutti i servizi che si possono trovare all’interno di un festival come l’area relax e l’area ristoro. I due spazi saranno collegati da un percorso esperienziale tra architettura sostenibile e materiali hi-tech.
Un altro cambiamento riguarda la sostenibilità ambientale e la riduzione della plastica mono uso, come l’utilizzo di bicchieri riutilizzabili per i cocktail e posate e contenitori per il cibo biodegradabili. Tre le altre iniziative intraprese anche l’installazione dell’isola ecologica PAANDAA per la raccolta di bottiglie e bicchieri di plastica: consegnando i propri vuoti presso questo spazio gli spettatori saranno premiati con dei Token che potranno essere spendibili in cibo e bevande. Un’operazione virtuosa che consentirà di ridurre in tempo reale l’impatto ambientale della manifestazione.

Gli ospiti del Lattexplus Festival 
Il piatto forte della manifestazione saranno come sempre i suoi ospiti musicali. Tra questi spicca sicuramente Laurent Garnier, ormai considerato uno dei più grandi dj e produttori europei a livello internazionale. Questo grazie alla sua residency all’iconico Hacienda di Manchester dove fu uno dei primi a contaminare ritmi rock con l’house e vice versa. A Parigi affina la sua tecnica nel missaggio e si muove nell’underground, intessendo una serie di collaborazioni con altri artisti della scena come Cassius, i Daft Punk, St Germain e DJ DEEP. Con i suoi progetti discografici, tra cui l’etichetta F-Communication, e set di un eclettismo che non ha eguali è arrivato ad essere apprezzato sia dal pubblico della dance che da quello più intellettuale. Da poco è uscito il progetto su piattaforma kickstarter dell’ultimo capitolo del documentario autobiografico “Laurent Garnier: Off The Record” del regista emergente Gabin Rivoire.

Ad appena 28 anni, la dj coreana Peggy Gou sta cavalcando un successo inarrestabile, figlio anche delle sue ultime release, addirittura quattro nel solo 2018 tra cui la hit “It Makes You Forget”. Producer coreana stanziata a Berlino, guidato da uno spiccato senso del groove, attualmente tra le dj più richieste al mondo.

La dj Avalon Emerson, direttamente dal deserto dell’Arizona, si è invece fatta le ossa nei leggendari warehouse di San Francisco prima e in quelli di Berlino poi. Capace di trascinare l’ascoltatore in una narrativa che riflette la sua passione per la new wave, il futurismo della techno, il lato soul dell’house americana e l’esuberanza delle tracce più rave.
Job Jobse, dj di Amsterdam, coinvolto nel Trouw e resident del De School si è imposto sulla scena elettronica solo per i suoi set in cui si può trovare tutta l’elettronica più rassicurante per il dancefloor: house, electro, pop, deep, techno, synth-pop, new wave.

DJ Tennis al secolo Manfredi Romano, è il fondatore e l’A&R dell’etichetta Life And Death, un’entità in continua evoluzione fatta di un insieme variegato di stili, attitudini e sensibilità che rispecchia a pieno la visione musicale di Manfredi che vanta all’attivo un’uscita per Dj-Kicks, un Essential MIX per BBC, collaborazioni con Tricky e Fink insieme ad anni di esperienza dietro le quinte nel mondo del club culture.

Louise Chen è la dj francese, dal background taiwanese, che ha fondato il party parigino “Girls, Girls, Girls” nel 2012. Adesso si è focalizzata nel promuovere il suo radio show su varie piattaforme indipendenti (tra cui NTS e RINSE France) come Chentertainment su soul, jazz e disco tra Parigi e New York e seguire artisti nei loro show internazionali come Kelela, Mykki Blanco, Kingdomm e Method Man.

Dominic Maker e Kai Campos formano il duo britannico Mount Kimbie nel 2008 in uno studio nel quartiere di Peckham a Londra. Da lì il loro successo – fatto di esibizioni live con sonorità post-dubstep, campionamenti e tracce ambient – è tutto in discesa e arriva a collaborazioni con The XX e James Blake.

Attesissimo inoltre il live di Ross From Friends, nickname e progetto del produttore DJ Felix Clary Weatherall, arricchito in studio e live da altri due membri della sua band (Jed Hampson alla chitarra elettrica e John Dunk synth tastiera e sassofono), e dal sud di Londra ha inciso sulla Brainfeeder di Flying Lotus e pubblicato il suo primo album “Family Portrait” nel 2018, esibendosi accanto a band del calibro di Little Dragon.

Samuele Pagliai 
è attivo come DJ a Firenze dal 2009 sotto lo pseudonimo di Bakerboy, nel 2014 diventa resident del party Lattexplus dove affianca regolarmente artisti del calibro di Joe Claussell, Moodymann, Maurice Fulton, Amp Fiddler e Tama Sumo per citarne alcuni. Sotto l’influenza del sound proveniente da città come Detroit, Chicago e Londra, matura negli anni uno stile sui giradischi che non passa inosservato in Italia e neanche all’estero.  Nel 2017 il debutto sul mercato discografico con la creazione di Angis Music, etichetta che riflette a pieno il suo gusto personale.
Speaking Minds è Simone Sinatti un produttore e dj italiano, che oltre a curare il suo progetto come solista è anche fondatore del trio AEON (insieme a Alex Niggerman e Denis Horvat). Nel 2019 l’uscita “Jupiter Express” in collaborazione con Amarcord e Correspondant, viene subito supportata da Job Jobse, Marvin & Guy e Moscoman. Ha prodotto anche tracce per compilation, tra cui la Watergate26 a cura di WhoMadeWho riscuotendo ampio successo da artisti come Dixon, Laurent Garnier e Mano Le Tough.

LATTEXPLUS FESTIVAL | 7-8 SETTEMBRE 2019 | ARENA Q1, PARCO DELLE CASCINE | FIRENZE

Apertura cancelli ore 15:00
Sabato 7 settembre
Peggy Gou, Mount Kimbie (dj set), Louise Chen, Ross From Friends (live), Samuele Pagliai
Domenica 8 settembre 
Laurent Garnier, Avalon Emerson, Dj Tennis, Job Jobse, Speaking Minds
Con il sostegno dell’Estate Fiorentina 2019 del Comune di Firenze 
Ticketing: Resident Advisor, Xceed e Festicket – TicketOne: da 23€ a 65€ + d.p.
Media Partner: Resident Advisor, Zero

#LPF19 sui social:
FB: @lattexplusfirenze | IG: @lattexplus | TW: @LattexPlus

About Lattexplus:

Lattexplus è un progetto di organizzazione d’eventi innovativo nato nel 2010 a Firenze e teso alla valorizzazione delle tendenze musicali più interessanti. Riscuotendo l’interesse di un pubblico in cerca di divertimento fuori dall’ordinario, Lattexplus è un organizzazione che aspira a creare molto più di semplici eventi: dal 2017 è tra i principali attori che hanno contribuito al ‘Rinascimento elettronico’ del capoluogo toscano con due festival – MEFF, fiera di sintetizzatori e Lattexplus Festival dedicato alla musica elettronica e alle arti digitali. Una visione creativa e senza compromessi che spingerà Lattexplus ancora più oltre nel sempre più stimolante panorama sonoro nazionale ed europeo.