Progetti Strategici

Musart Festival – Francesco De Gregori

Martedì 16 luglio ore 21.15  De Gregori e Orchestra al Musart Festival

La sera De Gregori e Orchestra, nell tardo pomeriggio Jimmy Villotti in concerto, foto e testimonianze inedite su Woodstock, docu-film su Conte e Guccini, foyer live, visite a luoghi d’arte, mostra fotografica sui grandi concerti del passato…

Programma ricchissimo e con tanti eventi a ingresso libero quello proposto martedì 16 luglio da Musart Festival Firenze.

Dopo il grande successo delle prime date, il tour di Francesco De Gregori nei luoghi storici e artistici più belli d’Italia, “DE GREGORI & ORCHESTRA – GREATEST HITS LIVE”, approda martedì 16 luglio in piazza della Santissima Annunziata a Firenze (ore 21,15).

I biglietti – posti numerati da 40,25 a 80,50 euro compresi diritti di prevendita – sono disponibili nei punti vendita di Box Office Toscana (www.boxofficetoscana.it/punti-vendita tel. 055.210804) e online su www.ticketone.it.
Biglietti in vendita anche la sera del concerto, dalle ore 19, alla cassa del festival in piazza Brunelleschi.
Per chi lo desidera è disponibile il Gold Package (140 euro), che al biglietto di primo settore abbina ingresso dedicato, visita guidata ai luoghi d’arte della piazza, area hospitality, servizio catering, riduzioni per mostre e attività culturali.

Con “DE GREGORI & ORCHESTRA – GREATEST HITS LIVE”, il cantautore presenta i suoi grandi successi in un contesto sinfonico, accompagnato sul palco dalla Gaga Symphony Orchestra, diretta da Simone Tonin e composta da 40 elementi, dal quartetto degli Gnu Quartet e dalla band che accompagna De Gregori da tempo. Gli arrangiamenti orchestrali sono di Stefano Cabrera.
Dopo l’intro strumentale (“Oh Venezia”) della Gaga Symphony Orchestra con gli Gnu Quartet, il concerto prosegue con l’ingresso in scena di Francesco De Gregori, in scaletta brani come “Generale”, “La Storia” “Pablo”, “La leva calcistica della classe ‘68”, “La valigia dell’attore”, “Un Guanto”, “Sempre e per sempre”, “Santa Lucia”, “Alice”, “La donna cannone”, “L’abbigliamento di un fuochista”, “Titanic”, “Buonanotte fiorellino”, “Rimmel” e altri…

Ad aprire il concerto sarà Tricarico, altro nome illustre del cantautorato italiano.
“DE GREGORI & ORCHESTRA – GREATEST HITS LIVE” è prodotto e organizzato da Friends & Partners con Caravan.

PROGRAMMA MARTEDÍ 16
Come detto, martedì 16 luglio sono tanti gli appuntamenti Musart Festival a ingresso libero: JIMMY VILLOTTI in concerto alle ore 18, nell’ex tipografia dell’Istituto Geografico Militare (prenotazione obbligatoria sul sito musartfestival it).
Alle 18,30 nel Chiostro di Levante dell’Università degli Studi di Firenze (piazza Brunelleschi) “Tre giorni di pace, amore e musica”: il festival WOODSTOCK raccontato da Mario Lovergine, che vi partecipò, e dalle foto, in gran parte inedite, di Amalie R. Rothschild. Conducono Stefano Senardi e Marco Ferri (prenotazione obbligatoria sul sito musartfestival it).
Sempre nel  Chiostro di Levante, alle 20 e alle 21 proiezione dei docu-film “PAOLO CONTE – PARIS MILONGA” e “FRANCESCO GUCCINI RADICI” tratti dalla serie “33 Giri – Italian Masters”, in collaborazione con Sky Arte. Ingresso libero senza prenotazione. E ancora, dalle 10 alle 19 (e per gli spettatori di De Gregori dalle 20 alle 21) nella sala Bookshop dell’Istituto degli Innocenti, i grandi concerti fiorentini degli anni 2000/2009 rivivono nella mostra BECAUSE THE NIGHT, ingresso libero senza prenotazione). Last but not least alle ore 20 in piazza Brunelleschi TAHARMA in concerto: Spagna, flamenco e oltre. Ingresso libero senza prenotazione.

Ricordiamo che prima dei live dalle ore 20 gli spettatori di Musart possono visitare gratuitamente giardini, luoghi di culto e palazzi monumentali adiacenti a piazza della Santissima Annunziata. Tra questi l’Istituto degli Innocenti, l’Istituto Geografico Militare, la Biblioteca Umanistica dell’Università di Firenze, la Chiesa di Santa Maria degli Innocenti, la Chiesa di San Francesco Poverino, il Giardino del Museo Archeologico, la Basilica di Santissima Annunziata e, novità di quest’anno, l’Accademia di Belle Arti di Firenze.

www.musartfestival.