Top
Home Eventi Teatro SANGUEMISTO – “CEROTTI SUL CUORE” della compagnia teatrale 

SANGUEMISTO – “CEROTTI SUL CUORE” della compagnia teatrale 

Parco dell’ Anconella MERCOLEDI 31 AGOSTO ore 21,30 

(ingresso libero)

Azioni teatrali, canzoni, danze e una mostra di disegni raccolta in un campo profughi in Grecia.

Si tratta di uno spettacolo contro tutte le guerre!

I migranti che partono da situazioni di violenza, fame, distruzione portano dentro di sé il trauma di quello che hanno visto e subito. L’ unico modo per iniziare a curare quel trauma è operare verso di loro una accoglienza gentile e premurosa. Provate a pensare allora cosa succede se invece di trovare cure e sorrisi si viene recintati dentro un campo profughi.

Intorno alla zona dello spettacolo creeremo un percorso camminato in cui lo spettatore potrà vedere,

prima e dopo la messa in scena, i disegni degli adulti ma soprattutto dei bambini in un campo profughi. Questi disegni sono raccolti nel libro “Cercavo la fine del mare” di Martina Castigliani, edizioni Mimesis. Inoltre saranno presenti tre stand di associazioni affini alla nostra compagnia teatrale: Emergency, Greenpeace e Amnesty International, che renderanno la serata densa di stimoli informativi, culturali, umanitari.

Lo spettacolo sarà un continuo cambio di linguaggio espressivo (da una canzone di Ivano Fossati si passa alla recitazione di una poesia di Brecht, da una danza sul “Girotondo” di De Andrè si passa a una scena che interpreta teatralmente “A hard rain’s a gonna fall” di Bob Dylan).

Saranno presenti anche giovani attori del gruppo teatrale “Gli Aquilegia”, che hanno messo in scena un dialogo tra due personaggi per riflettere sulle conseguenze del consumismo e della mancanza di vera libertà nella nostra società.

Ne consegue un forte coinvolgimento emotivo del pubblico presente, che richiama alla mente gli happening antimilitaristi del secolo scorso.

le testimonianze dei migranti che partivano animati dal desiderio di trovare realtà di accoglienza. Ci siamo ispirati a due libri:

La preghiera del mare di Khaled Hosseini e Cercavo la fine del mare di Martina Castigliani. Durante l’effettuazione degli spettacoli ci siamo accorti di come il pubblico sia rimasto colpito dai disegni (soprattutto di bambini) dei campi profughi e allora stiamo rielaborando quello spettacolo per crearne uno in cui passi il messaggio di quanto sia traumatico per chi parte non solo il Viaggio con la V maiuscola ma la situazione di disagio e di insicurezza sul futuro che si vive nei campi-profughi.

Utilizzeremo ancora le canzoni di Gian Maria Testa tratte dall’album Da questa parte del mare e allestiremo la mostra dei disegni realizzati nei campi-profughi in Grecia.

Data

Ago 31 2022
Expired!

Ora

20:55

Luogo

Q3
Categoria
QR Code

Aggiungi commento