Festival

Sonic Somatic V edizione

SONIC SOMATIC è un festival che si muove tra le arti visive e la ricerca sonora contemporanea. Arrivato alla sua V edizione, presenta un programma di camminate d’ascolto, percorsi sonori site-specific e performance all’interno del Parco delle Cascine, e uno sleeping concert negli spazi del PARC. Performing Art Center, in collaborazione con Fondazione Fabbrica Europa e Radio Papesse.

Tutti gli eventi sono a ingresso libero fino a esaurimento posti. Alcune performance sono su prenotazione.

Nelle giornate del festival per raggiungere il Parco delle Cascine consigliamo a tutti di prendere la tramvia dove, dal 3 al 6 ottobre, Radio Papesse cura Benjamin, un festival diffuso di sound art alle pensiline del tram: 12 le fermate interessate, oltre 40 gli artisti sonori coinvolti.

 

 

VENERDì 4 OTTOBRE

ore 17.00

Elisabetta Senesi

Cascine Silent Soundwalk

su prenotazione

La passeggiata sonora guidata dall’artista Elisabetta Senesi si struttura come un percorso a sorpresa all’interno di alcune aree del Parco delle Cascine volto ad esplorare lo spazio circostante nel corso di una normale giornata quotidiana. Ascoltando e camminando in silenzio, i visitatori si lasceranno condurre dallo spazio e dalla propria immaginazione.

 

dalle 17.30 alle 19.00

Annika Kappner

GAIA Rising

site specific soundwalk

Intrecciando elementi sonori dell’eredità culturale e botanica del parco delle Cascine con alcune informazioni sulla storia delle strutture di potere e delle piante del luogo, la soundwalk di Annika Kappner crea una nuova dimensione sperimentale. GAIA Rising è una meditazione guidata che ha lo scopo di facilitare la riconnessione con il proprio corpo, individuale e collettivo, e di entrare in conversazione con il “corpo planetario” e il centro della Terra.

 

 

SABATO 5  – DOMENICA 6 OTTOBRE

 

dalle 15.00 alle 19:30

Annika Kappner

GAIA Rising

Site specific soundwalk

 

ore 15.30

Elisabetta Senesi

Cascine Silent Soundwalk

su prenotazione

 

dalle 15.30 alle 17.00

Donatella Morrone

0: Vacua Forma

Performance site specific

Il corpo si fa mezzo attraverso il quale aprire un’indagine sul silenzio, sul vuoto e sulla forma minima. I visitatori assumono un ruolo attivo diventando parte integrante dello spazio e della scansione temporale in cui si svolge l’azione. Il vuoto ed il silenzio diventano uno spazio per la contemplazione, lontani dall’idea di assenza e negazione.

 

ore 21.30

Invernomuto

Black Med

Listening session

Black Med è una sessione d’ascolto che riflette sull’identità del Mediterraneo, un mare non più percepito come luogo di scambi e comunicazioni, ma come scenario di accesi contrasti geopolitici e di tragiche fini. Prodotta originariamente per Manifesta 12 a Palermo, la performance esplora le traiettorie e le rotte sonore che attraversano oggi il Mediterraneo, a partire dalla reinterpretazione della studiosa Alessandra Di Maio della teoria del Black Atlantic.

 

dalle 22.30 alle 8:00

Sleeping Concert

su prenotazione

Cosa vuol dire dormire cullati dalla musica dalla notte all’alba? Il suono può avvolgere e influenzare i nostri sogni, portandoci in uno stato di maggiore coscienza della nostra dimensione onirica ma anche mettendoci in una connessione più profonda con gli altri corpi, adagiati accanto al nostro.

 

 

Enrique Ramirez

Un Hombre que camina

video, full HD, 2014, 21’30”

lingua: spagnolo: sottotitoli: inglese

Girato nella più grande salina del mondo a Uyuni in Bolivia, a quasi quattromila metri di altezza sul livello del mare, il film di Enrique Ramirez è una riflessione poetica sulla perdita dell’identità regionale e sul desiderio di riconciliare la separazione storica e culturale in bilico tra tradizione e modernità. Come uno sciamano moderno, il protagonista del film intraprende un viaggio onirico e surreale di congedo dalla vita con il volto coperto da una maschera della diablada, la tradizionale danza boliviana che, nata a seguito della dominazione spagnola, incarna il sincretismo religioso del Paese.

La colonna sonora del film è uscito nel 2018 sotto l’etichetta Hueso Records, fondata da Iván Navarro.

 

 

Chirstian Naujoks

Wave

Live performance

Artista attualmente in residenza a Villa Romana, Christian Naujoks porta il suo ultimo album Wave, all’incrocio tra musica elettronica e musica da camera, un lavoro malinconico, dalle atmosfere rarefatte e delicate, un bell’esempio di ambient romance.

 

Biodiversità Records (FossaDelRumore a.k.a Pietro Michi e USER FROM PT a.k.a Massimiliano Fortunati)

Logos Terapia
Dj set

L’esibizione indaga sulla digitalizzazione delle interferenze frequenziali che intercorrono tra la natura e l’essere umano dormiente – ambedue fonti energetiche.

Un lavoro di elettroacustica ed effettistica digitale che si intrecciano con field recording processati.

 

 

Hagai Hizenberg

Radio Concrete

Listening session

Radio Concrete è un programma radiofonico sperimentale in cui l’artista sonoro Hagai Izenberg mixa e manipola field recording, trasmissioni radio e suoni concreti: suoni ambientali e campionamenti tv, mescolati con fonti live – stazioni FM e AM e altre fonti di streaming online – e oggetti sonori come giocattoli hackerati e ampilificati.

 

Alpin Folks

Da orizzonte a orizzonte un unico silenzio sospeso

Listening session

Una pila di dischi e una pila di libri sul tavolo della console. Alpin Folks compone l’immagine di una natura familiare ed esotica, accostando fonti sonore alla citazione letteraria e scientifica. La lettura, da rituale serale che precede il sonno, qui si accompagna all’alba e si mescola al sogno prima del risveglio. Alpin Folks ringrazia Piano B Edizioni.

 

Annika Kappner

Cosmic Earth Yoga
Yoga session
Non fa bene dormire con le piante. Durante la notte si interrompe la fotosintesi clorofilliana e l’anidride carbonica fuoriesce. Eppure solo grazie a questo riposo dell’espirazione notturna, oggi giorno al nostro risveglio le piante tornano a farci respirare una nuova vita e i nostri corpi possono entrare in sintonia con l’ambiente che ci circonda.

 

 

DA VENERDì A DOMENICA

 

Benjamin a cura di Radio Papesse

Benjamin è un festival di sound art alle pensiline del tram: 12 fermate, oltre 40 sound artist coinvolti, 4 giorni per viaggiare altrove e trasformare il tempo dell’attesa in un viaggio immaginario.