Teatro e Danza

The ballet of the Nations

Villa Il Palmerino diventa la scenografia ideale di uno spettacolo itinerante che unisce danza aerea e coinvolgimento del pubblico, per la prima volta in scena, l’opera pacifista della scrittrice Vernon Lee.
Nell’anno del terzo congresso internazionale ospitato dalla città e dedicato all’eclettica figura della scrittrice e intellettuale inglese Vernon Lee, che si terrà al British Institute (30-31 maggio), l’Associazione culturale il Palmerino presenta una mostra con documenti di archivio (29/5 Accademia delle Arti del Disegno, h. 15,30 – 17,30) e mette in scena per la prima volta in assoluto – nell’ambito dell’Estate Fiorentina – “Il Balletto delle Nazioni”, venerdì 31 maggio e sabato 1 giugno, h. 19.30 presso Villa Il Palmerino, una satira allegorica sulla Prima Guerra Mondiale, un’opera pubblicata nel 1915 a Londra e dedicata allo scrittore pacifista e futuro Premio Nobel Romain Rolland.
venerdì 31 Maggio e sabato 1 Giugno 2019, h. 19.30
Prima assoluta
THE BALLET OF THE NATIONS
BY Vernon Lee
regia e drammaturgia Angeliki Papoulia,
con Alessio Montagnani ed Elisa Barucchieri
I danzatori della compagnia di danza verticale Resextensa

Vernon Lee pseudinimo di Violet Paget visse a Firenze dal 1873 al 1935 anno della sua morte e sono oltre settanta le pubblicazione che ha dato alle stampe, tra romanzi, racconti e saggi critici su svariate discipline. Scrisse Il Balletto delle Nazioninel primo anno del conflitto mondiale, angosciata dal dilagare ‘dell’odio e del sadismo’.

Il Balletto inizia con la formazione dell’orchestra da parte di Satana e composta dalle figure allegoriche delle Passioni, tra cui Peccato, Paura, Sospetto, Idealismo, Eroismo, a cui si aggiungono Scienza e Organizzazione. Non un’allegoria senza tempo dunque, la danza che Morte mette in scena è una ridda moderna, una guerra tecnologica, orchestrata dagli organi di stampa, dal mondo dell’industria, della scienza e da tutti gli apparati dello stato.

Un testo sempre attuale che l’associazione il Palmerino mette in scena in doppia lingua con un cast cosmopolita in modo non convenzionale e rendendo Villa Il Palmerino, dove la scrittrice ha vissuto 40 anni, la scenografia ideale dei 4 quadri itineranti che si svolgono nel giardino. I muri e alcune piante di alto fusto diventano palcoscenico di una danza acrobatica verticale, e le finestre si animano con gli attori coinvolti nel dialogo con il pubblico. Nel cast Satana e Morte sono interpretati dal giovane attore fiorentino Alessio Montagnani e dalla celebre danzatrice e attrice Elisa Barucchieri, che ha collaborato con grandi nomi quali Carolyn Carlson a Peter Greenaway e fondatrice della compagnia di danza contemporanea Resextensa. Legata a Firenze perché sorella dell’attrice Elena Sofia Ricci; in scena con lei 4 danzatrici della sua compagnia di danza aerea, interpretano le Nazioni. Angeliki Papoulia, attrice e regista, figura di spicco del cinema e teatro contemporaneo europeo, interprete coraggiosa per registi come Syllas Tzoumerkas e Yorgos Lanthimos, ne cura la regia e la drammaturgia.


INFO: Lo spettacolo itinerante e in doppia lingua si terrà all’aperto, per cui si consiglia un abbigliamento comodo. Prenotazione obbligatoria associazione@palmerino.it

INGRESSO + pubblicazione con il testo bilingue del balletto + drink – euro 25,00

PREVENDITE fino al 28 maggio presso la sede dell’Associazione Il Palmerino in via del Palmerino 6, per diverse modalità scrivere aassociazione@palmerino.it