Festival

Tutto il programma del Wired Next Fest Firenze 2019

INGRESSO GRATUITO CON REGISTRAZIONE
Ecco dove registrarsi: https://nextfest.wired.it
[È necessaria la registrazione al festival e si entra fino ad esaurimento posti in sala: conviene arrivare presto]

#WNF19

Dal 27 al 29 settembre a Palazzo Vecchio torna il Wired Next Fest, il più importante festival italiano che celebra e racconta la scienza, la tecnologia, il business, la rete, la ricerca, l’innovazione sociale, la voglia di cambiamento e l’evoluzione. Un evento a ingresso gratuito in collaborazione con il Comune di Firenze e Audi, con il patrocinio dell’Università degli Studi di Firenze, promosso dalla casa editrice Condé Nast e organizzato da Wired Italia, che proprio nel 2019 festeggia il decimo anno di vita.

Il focus dell’edizione di quest’anno è PERSONE. Se da una parte il nostro presente è illuminato dal contributo di alcune personalità uniche che, per storia ed esperienza professionale, sono diventate un punto di riferimento per la collettività; dall’altra la nostra realtà è fatta anche di individui che si adattano ai cambiamenti lavorativi, culturali e sociali che stanno investendo la nostra comunità liquida e frammentata. A Firenze Wired vuole celebrare il fattore umano: perché dietro ad ogni invenzione, scoperta, successo, fallimento, tecnologia, cambiamento, idea o opera d’arte ci sono, appunto, le persone.

 

“Viviamo in un’epoca dove esiste un grande paradosso. Le tecnologie digitali automatizzano una serie di processi e di gesti sia sul lavoro che nella vita privata”, dice Federico Ferrazza, direttore di Wired Italia: “Proprio per questo il fattore umano – in un momento di grande innovazione – diventa ancor più importante. Nessuna macchina o algoritmo può essere intelligente e creativo come un essere umano dotato del suo strumento più importante: il cervello. Per questo il tema del festival sarà Persone e sarà dedicato alle loro storie e al loro lavoro: gli elementi fondamentali – più di qualsiasi tecnologia – per la costruzione di un futuro migliore”.

 

“Per il quarto anno consecutivo – ha dichiarato il Sindaco di Firenze Dario Nardella – Firenze e il suo cuore civico, Palazzo Vecchio, sono diventati la casa dell’innovazione e della voglia, della passione per il futuro. Il Wired Next Fest è un appuntamento molto atteso e che noi abbiamo scelto di mantenere ad ingresso gratuito, un evento che richiama ogni anno migliaia di persone e centinaia di migliaia di interazioni su internet e sui social media. Il tema scelto per questa edizione ci sembra particolarmente adatto alla nostra città: Firenze è da sempre patria dell’umanesimo e può ancora oggi essere motore di un nuovo modello di rapporti umani e di pensiero forte anche alla luce dei frenetici cambiamenti sociali e digitali in atto”.

L’edizione fiorentina del Wired Next Fest si apre con una speciale serata inaugurale tra parole e musica. Nel corso delle dieci edizioni precedenti infatti il WNF ha ospitato alcuni dei più importanti musicisti italiani e internazionali, e anche a Firenze la musica sarà protagonista. 

Venerdì 27 dalle ore 21:00 si alterneranno sul palco il cantautore Vinicio Capossela, fresco del suo nuovo album “Ballate per uomini e bestie”, il musicista e produttore musicale Dardust, tra i principali autori dei successi commerciali degli ultimi anni (dal brano di Mahmood vincitore del festival di Sanremo ai TheGiornalisti), i Selton, band folk-rock brasiliana che ha conquistato le radio italiane e Malika Ayane, musicista, cantautrice e neo giudice della trasmissione X-Factor in onda in queste settimane su Sky Uno.

 

La giornata di sabato 28 prevede un programma ricchissimo di incontri. Saliranno sul palco: Brunello Cucinelli, imprenditore, stilista e filantropo, il senatore e neo fondatore del movimento Italia Viva Matteo Renzi, James Williams, filosofo e teorico dei nuovi media, il regista Ferzan Ozpetek, Fabrizio Salini, amministratore delegato RAI, Luigi De Siervo, amministratore delegato Lega Serie A, Giuseppe De Bellis, direttore di SkyTg24, Lorenzo Bini Smaghi, economista ed editorialista per il Financial Times e il Corriere della Sera, Marco Gay, Presidente di Anitec-Assinform, l’associazione italiana di IT di Confindustria, Riccardo Puglisi, economista, editorialista del Corriere della Sera e Linkiesta, la regista Francesca Archibugi, Beatrice Venezi che, oltre  ad essere la prima giovane donna italiana a salire sul podio come direttore d’orchestra di musica internazionale, ha recentemente diretto Andrea Bocelli al Teatro del Silenzio nel programma Ali di libertà, e ancora Marco Canestrari, ex collaboratore della Casaleggio Associati, Nicola Biondo, ex capo della comunicazione M5S, Tito Stagno, il giornalista che durante la prima maratona televisiva della storia ha annunciato lo sbarco dell’uomo sulla Luna, il comico Herbert Ballerina, Karim Bartoletti, Managing Director di Indiana Production, Marianna Ghirlanda, CEO di DLV DDBO, Davide Boscacci, Executive Creative Director di Publicis Italia, la scrittrice e regina del fantasy italiano Licia Troisi, Fabio Cannavale, imprenditore, CEO di Lastminute.com e fondatore di B Heroes, il programma di accelerazione che vale alcuni milioni di euro e che punta a rafforzare l’ecosistema delle startup nel nostro Paese, Massimo Canducci, Chief Innovation Officer del Gruppo Engineering, Isabella Lazzini, Marketing & retail director Cbg Huawei Italia, Elena Luisa Silvestro, Responsabile programma DigI&N Italy E-Distribuzione, Gianluca Paquali, Direttore Commercial Operations Vodafone Italia, Valter Tucci, psicologo, genetista e direttore del laboratorio di genetica ed epigenetica del comportamento dell’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova, Piero Poccianti, informatico e Presidente dell’Associazione Italiana per l’Intelligenza Artificiale, Anna Pettini, professoressa di Economia Politica all’Università di Firenze, Gianmarco Negri, il primo sindaco transgender in Italia, l’attore Giorgio Mastrota e il cast della serie Tv Romolo + Giuly Alessandro D’Ambrosi, Lidia Vitale, Niccolò Senni e Beatrice Arnera, e ancora, la YouTuber e Instagrammer Angelica Massera, Fast Animal Slow Kids, band di punta della scena indipendente italiana, Le Coliche, attori e autori, tra i principali protagonisti della comicità sul web,  l’attore Ninni Bruschetta, il comico Roberto Lipari e il regista Gianni Costantino protagonisti della commedia di successo ora nei cinema “Tuttapposto”, la band Eugenio in Via Di Gioia, giovane collettivo piemontese che ha scalato le classifiche con il suo ironico e intelligente pop in chiave nu-folk, e Daniela Collu, conduttrice televisiva e speaker radiofonica. 

Chiuderanno la giornata: lo showcase dei Subsonica con un viaggio a bordo di alcune delle loro canzoni più belle che hanno segnato la storia del rock elettronico italiano. A seguire un imperdibile live serale che vedrà protagonisti: il duo composto da Francesco Mandelli e Federico Russo, gli Shazami, l’indie ricercato e originale dei Coma Cose, Willie Peyote che ha appena pubblicato il suo nuovo singolo La tua futura ex moglie che anticipa album e tour e, dopo la positiva esperienza di Sanremo, il rock potente e intenso degli Zen Circus.

 

Domenica 29 spazio a Mark O’Connell, biogerontologo e giornalista irlandese vincitore del Wellcome Book Prize 2018 per il libro inchiesta Essere una macchina (Adelphi) sul transumanesimo, un movimento culturale-filosofico molto diffuso tra i guru di Silicon Valley che si pone come obiettivo il superamento dei limiti biologici del corpo umano attraverso la tecnologia; interverranno anche Francesca Rossi, tra le massime esperte mondiali di AI, Jonathan Symmonds, animatore 3D e responsabile Visual Effects della serie TV culto Game of Thrones, il musicista e scrittore Cristiano Godano, il conduttore televisivo Carlo Conti che, con la web creator e influencer Camihawke, parleranno di come si racconta il cancro in un incontro organizzato con Airc, l’attore Silvio Orlando, tra i protagonisti della seconda stagione della serie culto di Paolo Sorrentino The New Pope, Domenico Barillà, psicologo e analista, autore di Superconnessi. Come la tecnologia influenza le menti dei nostri ragazzi e il nostro rapporto con loro (Feltrinelli), il cantautore WrongOnYou, Barbara Mazzolai, la donna che ha realizzato il primo robot della storia ispirato al mondo delle piante, Nenna Nwakanma, Policy Director della World Wide Web Foundation, Stephanie Brancaforte, Direttrice di Change.org Italia ed esperta di campagne e mobilitazione civica online e offline, Eleonora Marangoni, scrittrice e autrice di Lux (Neri Pozza), finalista del Premio Strega; inoltre, il deejay e producer internazionale Alex Neri, lo chef stellato Andrea Berton, Gianluigi Paragone, politico, giornalista e scrittore, Mike Lennon, designer, grafico, produttore, rappresentante di punta dell’asian rap, Tommy Kuti, rapper e produttore bresciano di 28 anni di origini nigeriane e autore del libro Ci rido sopra. Crescere con la pelle nera nell’Italia di Salvini (Rizzoli), Sofia Viscardi, web creator e scrittrice che interverrà in un panel sul tema del possesso e della condivisione in collaborazione con Audi, il musicista Achille Lauro, Giovanni Tizian e Stefano Vergine, i giornalisti autori dello scoop sul caso Moscopoli e i rapporti Russia-Lega, gli attori Giuseppe Battiston e Valentina Bellè, la direttrice di Rai Fiction Eleonora Andreatta, Lidia Carew, danzatrice e fondatrice dell’associazione Lidia dice… per supportare i talenti “improbabili”, Mariafelicia De Laurentis, astrofisica e membro del team internazionale che ha fotografato per la prima volta un buco nero, gli Assessori alla Cultura delle città di Firenze, Milano e Roma: Tommaso Sacchi, Filippo Del Corno e Luca Bergamo, Andrea Bertalot, Vice direttore generale Reale Mutua Assicurazioni, Matteo Fedeli, Direttore divisione musica di SIAE, Matt&Bise, web creator, intrattenitori e scrittori con 2,3 Mln di iscritti al proprio canale YouTube, Greta Menchi, una delle youtuber più importanti in Italia, Mattia Giovanardi, Label business development & Partnership director di Newtopia, etichetta discografica e agenzia creativa guidata da Fedez, Daniele Zovi, scrittore, divulgatore e tra i massimi esperti italiani di foreste, Siberia, band di punta della scena rock indipendente italiana, i trapper Lele Blade, Mambolosco, Gianni Bismark, Boro Boro, l’astronauta ESA, Roberto Vittori addetto politiche spaziali per ASI negli USA, Giorgio Saccoccia, Presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana, le attrici Serena Rossi e Silvia D’Amico, protagoniste del nuovo film della regista Michela Andreozzi  Brave ragazze, ora nei cinema; infine, Luigi Di Capua, sceneggiatore e attore, fondatore del collettivo The Pills e Nicola Guaglianone, sceneggiatore di cinema e televisione. L’ultima giornata del Wired Next Fest a Firenze si chiude con lo spettacolo, in collaborazione con ASI, “Apollo 11 reloaded” del dj e produttore Martux_M, icona indiscussa della musica elettronica italiana.

 

Come da tradizione, spazio anche per workshop e attività: nelle giornate di sabato e domenica Madlab, start up di robotica, porterà al WNF la sua gamma di robot umanoidi, dai più sofisticati Pepper e NAO ai più empatici e divertenti Aelos e Pando; Gold, azienda specializzata in VR, proporrà al pubblico documentari e giochi in realtà virtuale; e Space Dive vi farà volare nello spazio grazie al più sofisticato simulatore VR attualmente disponibile, Vitruvian, e al più famoso e completo software di esplorazione spaziale, Space Engine: sarà un’esperienza immersiva e adrenalinica, con un nuovo volo ogni 7 minuti.

 

Negli anni il Wired Next Fest è diventato un appuntamento di riferimento imperdibile per pubblico e partecipanti, al punto da far quintuplicare le presenze solamente negli ultimi 5 anni: nel 2018 l’edizione milanese ha contato oltre 150 mila partecipanti, più di 850 mila utenti hanno preso parte al WNF via streaming e migliaia di studenti milanesi hanno seguito con curiosità e attenzione gli oltre 200 relatori che sono intervenuti.

Per non parlare delle interazioni social che hanno visto il WNF in trend topic durante tutte le giornate del festival, le oltre 200k visualizzazioni su Instagram stories e le migliaia di contatti quotidiani sul profilo Facebook ufficiale del festival, dati che confermano l’interesse da parte degli italiani a voler approfondire nuovi temi confrontandosi su passato, presente e futuro.

 

Programma completo sul sito www.wired.it