L’edizione 2021

4 mesi invece dei consueti 6, ma altrettanto ricca di eventi, per dare un segnale di ripartenza e rinascita culturale dopo i mesi dalla pandemia. È l’edizione 2021 dell’Estate Fiorentina

Sono 146 le associazioni vincitrici del contributo che animeranno con vari eventi l’estate in città, dal centro alle periferie. A questi, si aggiungono 15 grandi festival e un progetto speciale volto a rivalorizzare Piazza del Carmine, nuovo ingresso tra gli spazi estivi assegnati, che va ad affiancarsi alle proroghe di alcuni spazi che lo scorso anno, causa Covid, sono rimasti chiusi: Parterre, piazza Tasso, spiaggia sull’Arno e piazzetta Tre Re.

L’investimento economico, per l’edizione 2021, sfiora il milione di euro.

L’organizzazione è stata affidata a Mus.e.

“Sarà un’Estate sicuramente diversa, giocoforza senza grandi numeri per ragioni di sicurezza sanitaria e che abbiamo cercato di diffondere il più possibile per non creare disagi in limitate porzioni di città – annuncia l’assessore Sacchi – ma non per questo meno ambiziosa: sono 15 i festival confermati e oltre 140 i progetti vincitore del bando, con un programma estremamente variegato, per lo più a ingresso libero, capace di coinvolgere i pubblici più diversi”.

“Un sentito ringraziamento – aggiunge – agli sponsor che hanno scelto di sostenerci in questa iniziativa culturale diffusa e a tutte le associazioni ed enti che hanno contributo a riempirla di contenuti, idee, progetti e che si confermano una delle ricchezze e fertile humus della nostra città”.

L’estate

Il bando dell’Estate, aperto lo scorso marzo, ha raccolto oltre 200 domande. Sono stati premiati i progetti che hanno privilegiato la capacità di rivitalizzare i quartieri periferici della città, di animare gli spazi culturali cittadini o le biblioteche anche decentrate e le attività legate al settimo centenario dalla morte di Dante Alighieri.

I progetti accolti vanno dal teatro alla danza, dalle arti performative ai concerti di musica classica, jazz, rock, elettronica e cantautoriale, con ospiti di livello nazionale e internazionale.

E ancora reading e festival di poesia, cinema all’aperto e itinerante, festival letterari, multimediali e multidisciplinari, passeggiate culturali, installazioni video, incontri dedicati a Dante, eventi di rivalorizzazione delle piazze di periferia, e molto altro ancora.

Sono stati premiati i progetti che hanno privilegiato la capacità di rivitalizzare i quartieri periferici della città, e di animare gli spazi culturali cittadini o le biblioteche anche decentrate.

Le risorse

In totale l’Estate prevede un investimento di quasi un milione di euro, in linea con gli scorsi anni, grazie anche al supporto del main sponsor Toscana Energia e dello sponsor Gucci.

Toscana Energia è da sempre impegnata a valorizzare la cultura e l’arte dei territori in cui opera. È nella tradizione della Società credere nell’importanza di promuovere iniziative come quella che ormai da anni accompagna Firenze durante il periodo estivo. Oggi più che mai sostenere questi eventi è importante: per iniziare a rivivere anche grazie ad appuntamenti legati a cultura, musica e creatività.

Nell’anno del proprio centenario, Gucci rinnova il proprio legame con la città di Firenze, supportando la rassegna dell’Estate Fiorentina 2021, kermesse estiva che celebra la cultura e la creatività: musica, teatro, cinema, arti performative, letteratura. Una collaborazione che, a cento anni dalla fondazione della Maison, conferma il ruolo di Firenze nella storia di Gucci, marchio globale con solide radici fiorentine.

L’identità visiva

La grafica dell’Estate è stata curata da IED, Istituto europeo di design. L’Istituto, diretto da Igor Zanti, ad inizio anno ha espresso il desiderio di poter contribuire alla ripartenza della città a fianco del Comune.

L’occasione è stata riprogettare l’immagine grafica dell’Estate Fiorentina che il Comune di Firenze ha rivolto agli studenti del terzo anno di Comunicazione Pubblicitaria con l’obiettivo di dare coerenza a tutti gli eventi del Festival e riuscire a comunicare, in maniera innovativa e unitaria, concetti di rinascita, festosità, calorosa partecipazione.

Ventuno studenti, suddivisi in gruppi e coordinati da Alessandra Foschi responsabile del corso, hanno presentato al Comune 7 progetti tra i quali è risultato vincitore “PUBBLICO PROTAGONISTA – Da destinatario passivo a protagonista assoluto” realizzato da Edoardo Bartoli, Emilia Giubasso, Matilda Giusti, Ludovica Steffanon.

 

Le figure geometriche circolari del pittogramma rappresentano il pubblico dall’alto.

Il font è ispirato alle insegne storiche fiorentine, per rafforzare l’identità con la città.

I ritratti rappresentano i volti del pubblico dell’Estate Fiorentina.