Secret Florence: Fabbrica Europa presenta “A Peaceful, Peaceful Place”

Il progetto strategico dell’Estate Fiorentina, Secret Florence, presenta la sua quarta edizione, che si svolgerà dal 10 al 15 giugno. La rassegna si conferma come un evento di qualità artistica innovativa, dedicata ad un pubblico internazionale, interessato al confronto tra i linguaggi del contemporaneo e lo straordinario patrimonio storico e architettonico della città. Inaugurato nel 2016 grazie al sostegno di Comune di Firenze e Pitti Immagine, Secret Florence comprende eventi, performance, proiezioni e concerti innovativi specificatamente concepiti e realizzati per l’occasione in luoghi inediti o esplorati in maniera sorprendente, all’insegna dell’impronta artistica dei nostri giorni. Secret Florence è così uno spazio aperto alla città, una mappa di percezione in grado di proporre in maniera organizzata, un’offerta culturale concentrata nel tempo, distribuita nello spazio e articolata. Tutte le iniziative hanno ingresso gratuito o un biglietto fortemente agevolato con un’appendice a Settembre assolutamente inedita.

Le proposte di Fabbrica Europa per la nuova edizione di Secret Florence sono due nuove produzioni:

“A Peaceful, Peaceful Place” nasce dall’incontro tra Davide Valrosso e i danzatori indiani della compagnia Attakkalari di Bangalore grazie al sostegno di “Crossing the sea”, progetto di internazionalizzazione allo scopo di creare e consolidare collaborazioni di lungo termine tra Italia e Paesi asiatici e del Medio Oriente. Il lavoro si basa su una serie di azioni coreografiche nate dal dialogo e dall’incontro con diversi linguaggi: dal Kalari Payat, arte da combattimento tra le più antiche esistenti, ed elementi di yoga (Asana e Pranayama) e gestualità tratte da antiche danze tradizionali indiane, scomposte e ibridate all’interno di una danza a tratti materica a tratti formale.

L’evento avrà luogo nel Chiostro del Vecchio Conventino Officina Creativa, venerdì 14 giugno, alle ore 19. L’ingresso è libero.

 

SECRET FLORENCE CONTINUA…

Secret Florence è realizzato con la partecipazione di cinque partner della cultura fiorentina: Fondazione Fabbrica EuropaLo schermo dell’arte film festivalMusicus ConcentusVirgilio Sieni/Centro di produzione nazionale sui linguaggi del corpo e della danza, Tempo Reale / Centro di ricerca produzione e didattica musicale, che è coordinatore generale del progetto.

Molteplici anche le collaborazioni con gli enti istituzionali e le organizzazioni artistiche e socio-culturali, tra le quali si annoverano Regione Toscana, Polo Museale della Toscana, Crossing the sea, Network sonoro, Comunità Padri Carmelitani del Convento di Piazza del Carmine, Fondazione Giovanni Michelucci, Chiesa di S. Giovanni Battista all’Autostrada, Fondazione Scienza e Tecnica, FST-Mediateca Toscana Film Commission, Musei Civici Fiorentini e TRK. Sound Club.

I luoghi coinvolti saranno il Cenacolo di Sant’Apollonia, il Cenacolo di San Salvi, la Chiesa di San Giovanni Battista all’Autostrada, il Chiostro del Convento del Carmine, Chiostro del Vecchio Conventino Officina Creativa, il Cinema La Compagnia, il Planetario della Fondazione Scienza e Tecnica, lo Stadio Artemio Franchi.

Arriva la quarta edizione di Secret Florence

Posted on

Secret Florence, il progetto strategico dell’Estate Fiorentina 2019 dedicato al confronto tra i linguaggi del contemporaneo e il patrimonio storico-architettonico della città – inaugurato nel 2016 grazie al sostegno di Comune di Firenze e Pitti Immagine – torna nella sua IV edizione dal 10 al 15 giugno con eventi, performance site-specific, proiezioni e concerti originali in luoghi meno conosciuti per farli vivere dal pubblico in modo nuovo e inconsueto.

Cinque partner (Lo schermo dell’arte Film Festival, Musicus Concentus, Virgilio Sieni Centro nazionale di produzione, Tempo Reale, Fabbrica Europa) per sette luoghi esclusivi e uno segreto reinterpretati da azioni artistiche contemporanee: il Cenacolo di Sant’Apollonia, il Cenacolo di San Salvi, la Chiesa di San Giovanni Battista all’Autostrada, il Chiostro del Convento del Carmine, il Chiostro del Vecchio Conventino Officina Creativa, il Cinema La Compagnia, il Planetario / Fondazione Scienza e Tecnica.

Quando quattro anni fa abbiamo lanciato questo progetto sperimentale – dichiara il sindaco Dario Nardella – eravamo un po’ titubanti sul risultato ma estremamente ottimisti sull’idea di fondo: mettere insieme, nella settimana dedicata alla moda, alcune delle principali realtà culturali cittadine per far loro reinterpretare luoghi nascosti e poco conosciuti dal grande pubblico. Oggi possiamo senza dubbio lasciarci alle spalle ogni cautela: Secret Florence si conferma un progetto strategico della nostra Estate Fiorentina e un evento di grande successo. Ringrazio i partner che da subito vi hanno creduto e il sostegno mai mancato di Pitti Immagine che sottolinea come il binomio moda-cultura sia un percorso consolidato e di valore”.

Anche quest’anno – afferma Tommaso Sacchi, assessore Cultura Moda e Design del Comune di Firenze – andremo a scoprire luoghi inediti della città grazie alle performance contemporanee di alcune delle più vivaci e poliedriche realtà culturali fiorentine che operano anche a livello internazionale. Questo appuntamento ormai consolidato fornirà al pubblico una diversa narrazione di Firenze che, partendo dal sistema moda, sconfinerà nella danza, nella musica, nelle installazioni multimediali, e ci consegnerà una visione di città rinnovata e piena di creatività”.

 

Di seguito tutte le iniziative:

1) FONDAZIONE FABBRICA EUROPA

Le proposte di Fabbrica Europa per la nuova edizione di Secret Florence sono due nuove produzioni:

“A Peaceful, Peaceful Place” nasce dall’incontro tra Davide Valrosso e i danzatori indiani della compagnia Attakkalari di Bangalore grazie al sostegno di “Crossing the sea”, progetto di internazionalizzazione allo scopo di creare e consolidare collaborazioni di lungo termine tra Italia e Paesi asiatici e del Medio Oriente. Il lavoro si basa su una serie di azioni coreografiche nate dal dialogo e dall’incontro con diversi linguaggi: dal Kalari Payat, arte da combattimento tra le più antiche esistenti, ed elementi di yoga (Asana e Pranayama) e gestualità tratte da antiche danze tradizionali indiane, scomposte e ibridate all’interno di una danza a tratti materica a tratti formale. L’evento avrà luogo nel Chiostro del Vecchio Conventino Officina Creativa, venerdì 14 giugno, alle ore 19. 

“Perpetuo” presenta l’incontro inedito tra la musica di Gianni Maroccolo (C.S.I., Litfiba, Deproducers) e la danza della coreografa indiana Hema Bharathi Palani. Un intreccio tra flussi creativi che uniscono movimento e suono e si sviluppano in quadri di senso inusuali e ipnotici. La danza moltiplica le suggestioni evocate dalla musica delle ultime esperienze produttive di Maroccolo – e in particolare dell’ultimo progetto “Alone” – attraverso i gesti disegnati sulla scena da Hema Bharathi Palani che reinventa la tradizione con giochi di stile che ne restituiscono un’essenza contemporanea. L’evento avverrà venerdì 14 giugno, alle ore 20: il luogo sarà segreto e verrà comunicato alla conferma della prenotazione (da effettuare per telefono 055 351599 o via email a teatrodanza@fabbricaeuropa.net).

2) LO SCHERMO DELL’ARTE FILM FESTIVAL

Per Secret Florence Lo Schermo dell’Arte Film Festival presenta DIAMANTINO – IL CALCIATORE PIÙ FORTE DEL MONDO di Gabriel Abrantes e Daniel Schmidt (Brasile, Francia, Portogallo, 2018, 92′) anteprima del film vincitore della Settimana della critica a Cannes 2018: una commedia ironica e surreale sui temi attualissimi dell’immigrazione e delle politiche nazionaliste, con al centro un calciatore di fama mondiale, ma poco sveglio, le due ciniche sorelle, esperimenti scientifici, servizi segreti, una storia d’amore.

Il film in uscita ad agosto distribuito da I Wonder Pictures ha come protagonista un campione di calcio portoghese di nome Diamantino che conclude la sua brillante carriera dopo un rigore sbagliato nella finale dei mondiali. Per reagire a questa crisi, Diamantino si lancia in una movimentata odissea personale che lo porterà a confrontarsi con il nazionalismo, l’immigrazione e la manipolazione genetica. Il film affronta così, non senza un chiaro spirito critico, alcuni dei temi centrali dell’Europa dei nostri giorni, sviluppandosi tra atmosfere contrastanti, a tratti fantasiose e comiche, poi cupe e dispotiche.

Al Cinema La Compagnia, lunedì 10 giugno, alle ore 21: ingresso libero su prenotazione fino a esaurimento posti (prenotazione: info@cinemalacompagnia.it)

 

3) MUSICUS CONCENTUS

Per Secret Florence 2019 Musicus Concentus propone il concerto “Dialogues”, nuovissimo progetto di tre grandi musicisti: Stefano Maurizi, Luciano Biondini e Mirco Mariottini. Un progetto che nasce dal comune desiderio di tre artisti di voler valorizzare il dialogo creativo fra le sonorità e le culture diverse dell’area mediterranea, attraverso la rivisitazione di composizioni di grandi artisti mediorientali unite a melodie originali scritte dal trio stesso. “Dialogues” nasce a luglio 2018: dopo un primo – e per ora unico – concerto, durante il quale il feeling sul palco è stato così naturale e così forte, che i tre artisti hanno deciso di sviluppare il progetto. Grazie anche alla particolarità degli apporti strumentali – pianoforte, fisarmonica e clarinetto – in “Dialogues” il grande potenziale espressivo della tradizione ritmica mediorientale si unisce alla forza melodica delle sonorità italiane ed europee, creando un contrasto affascinante dietro il quale si rivela la forza espressiva dei tre musicisti.

Il concerto si terrà al Chiostro del Convento del Carmine, martedì 11 giugno, alle ore 19.

 

4) VIRGILIO SIENI/CENTRO DI PRODUZIONE NAZIONALE SUI LINGUAGGI DEL CORPO E DELLA DANZA

CENACOLI FIORENTINI_GRANDE ADAGIO POPOLARE #9

Il respiro dell’immagine / Insegnamento

Virgilio Sieni costruisce due danze che seguono, come una partitura, le tredici figure dell’Ultima Cena. Danze orizzontali che scorrono parallele all’affresco come su una linea di pentagramma. Le posture dipinte da Andrea del Castagno (Cenacolo di Sant’Apollonia) e Andrea del Sarto (Cenacolo di San Salvi) costituiscono la fonte primaria per tessere un’azione coreografica irrorata da quei gesti assunti nella loro umanissima e umile chiarezza storica: un corpo del passato che si sovrappone a quello del presente, entrambi capaci di donarsi alla coincidenza. A seguire un momento di insegnamento con Giulia Mureddu dove i cittadini sono chiamati a interpretare, le figure insieme ai coreografi.

Al Cenacolo di Sant’Apollonia e al Cenacolo di San San Salvi, martedì 11 e mercoledì 12 giugno, ore 20.00 / 20.45 / 21.30

 

5) TEMPO REALE/CENTRO DI RICERCA PRODUZIONE E DIDATTICA MUSICALE

Tempo Reale propone per Secret Florence due azioni distinte all’insegna della musica e del suono.

Tempo Reale 1/ PAESAGGIO NOTTE

Dopo il successo dello scorso anno Tempo Reale ripropone un format al Planetario di Firenze PAESAGGIO NOTTE: set di musica sperimentale in un contesto anticonvenzionale e normalmente dedicato alla fruizione scientifica del cielo stellato. La musica del musicista elettronico berlinese Warner Dafeldecker viene ascoltata in modalità immersiva creando una relazione con le immagini in movimento del planetario. Un luogo originale di Firenze e con una precisa identità viene fruito e vissuto in maniera innovativa, sfruttando una proposta musicale che esprime logiche creative diverse e varietà stilistica ed estetica.

Al Planetario / Fondazione Scienza e Tecnica, Giovedì 13 giugno, alle ore 18-19.

Tempo Reale 2/ TEMPO REALE ELECTROACOUSTIC ENSEMBLE + MOTUS + SANDRO CAROTTI / MONOTONE – SILENCE

Sabato 15 giugno, una nuova opera di scoperta musicale di un luogo straordinario, in collaborazione con la Chiesa S. Giovanni Battista all’Autostrada: un vero e proprio viaggio che si articola in una visita guidata a cura della Fondazione Michelucci e a seguire un concerto dal taglio spiccatamente concettuale. Per l’occasione i musicisti del Tempo Reale Electroacoustic Ensemble insieme a Minus presentano una versione per dieci sintetizzatori, mai realizzata fino ad ora della famosa opera Symphonie Monoton-Silence di Yves Klein, a questa sarà affiancata l’esecuzione di un’altra opera elettroacustica collettiva in cui la musica insieme alla voce narrante di Sandro Carotti che leggerà brani di eremiti sul tema del silenzio, sarà in grado di creare un legame molto forte con lo spazio.

Tempo Reale propone una breve ed eclatante appendice per Secret Florence.

A seconda degli impegni dello Stadio Artemio Franchi di Firenze solamente nel mese di Settembre si potrà offrire al pubblico un’occasione unica per vivere lo stadio in maniera sorprendente in tema con la ricerca più attuale del centro sul rapporto suono – silenzio.

TEMPO REALE 3 / PERCORSO SILENZIO |STADIO

Piccoli gruppi di persone saranno guidati all’esplorazione di uno dei luoghi più popolari e vissuti della città, il luogo dove nasce la tifoseria, il luogo della concentrazione più alta del popolo musicale: lo stadio Artemio Franchi, ma in totale assenza dei suoi abituali ospiti, solo per un gruppo limitato di persone, per una riappropriazione personale degli spazi, delle architetture e delle suggestioni sonore. Attraverso il silenzio l’immersione in un’esperienza sensoriale tanto potente quanto inedita.