Da Marie Curie al jazz: la settimana di Anconella Garden

Posted on

Concerti e performance live in mezzo al verde ogni sera, da martedì 11 a domenica 16 giugno, e un punto ristoro sostenibile immerso nel polmone di Firenze sud

Concerti jazz, performance live e relax in mezzo al verde: è il programma di Anconella Garden, nuovo spazio dell’Estate Fiorentina che fino a settembre anima i pomeriggi e le serate del parco di Firenze sud (accesso da via di Villamagna 39/d).

 

Ogni sera, da martedì 11 a domenica 16 giugno, un evento diverso, sempre a ingresso libero.
Si comincia domani, martedì 11 giugno, con il concerto Assolo: loopguitar di Giovanni Cifariello (primo set ore 18.45, secondo set ore 21.15). Nato a Firenze nel 1967, Cifariello inizia giovanissimo lo studio della musica, si diploma al Conservatorio e segue poi corsi con E. Fisk e L. Brouwer e studia Jazz con G. Sicuteri e T. Lama a ‘Siena Jazz’. La sua passione per la chitarra e l’interesse per i diversi approcci lo hanno portato a confrontarsi con svariati artisti e generi musicali: dalla musica antica a quella colta contemporanea, da quella etnica fino al blues, al jazz e alla musica commerciale. Ha tenuto concerti di musica classica come solista, in gruppi cameristici o con orchestra, suonando tra gli altri con V. Bugli, A. Baracchi, il Ricercare Strumentale Italiano, il Millennium Guitar Quartet e l’ensemble ‘Lucidarium’. Dagli anni ’90 ha collaborato in qualità di strumentista, arrangiatore e/o compositore con artisti italiani e stranieri quali poeti, attori, ballerini, cantanti e formazioni di musica etnica, pop e jazz esibendosi in tutto il mondo con Antonella Ruggiero, i Milk & Coffe, gli UrbanFunk, l’Indoeuropean Ensemble, Archea String Quartet, Jamal Ouassini, Amit Arieli, Maurizio Solieri, Tullio De Piscopo, Alan Sorrenti, Riccardo Fogli, Walter Paoli, Franco Santarnecchi, Stefano ‘Cocco’ Cantini e tantissimi altri. Nel 2000 ha formato un proprio trio col quale tuttora si esibisce suonando jazz e presentando progetti musicali originali. Dal 2007 detiene la cattedra di chitarra presso una scuola secondaria ad indirizzo musicale di Scandicci.

Giovedì 13 giugno alle ore 21.30 appuntamento con “La scienza è bellezza”, narrazione sulla vita di Madame Curie e sul contributo alla ricerca scientifica delle donne. Testo e performance a cura di Elisabetta Mari, serata organizzata in collaborazione con L’Affratellamento.

Venerdì 14 giugno torna il jazz con il concerto NOW, primo set ore 18.45, secondo set ore 21.15. Il live, a cura di Roberto Cagnoli, spazia tra jazz sperimentale, elettro-acustico e d’ambiente, con una performance di musica elettronica accompagnata dalla proiezione di video astratti modulati dal beat.

Sabato 15 giugno sarà la volta di Andrea Mucciarelli Trio, per una serata di jazz d’autore (primo set ore 18.45, secondo set ore 21.15). Chiude la settimana, domenica 16 giugno, il concerto Jazz Garden, con Max Calderai, uno dei più affermati pianisti jazz toscani, pronto a esplorare sonorità afroamericane e linguaggi più innovativi (primo set ore 18.45, secondo set ore 21.15).

La programmazione culturale di Anconella Garden è a cura del festival Diramazioni, che ha attivato una serie di prolifiche collaborazioni con le associazioni attive nel quartiere. Un cartellone in grado di crescere nel corso dei mesi, proprio grazie a queste sinergie, nel rispetto dei residenti e dell’ambiente del parco.

Nato nel 2000 come festival itinerante, pensato per gli spazi pubblici fiorentini da artisti, studenti e associazioni riunite, dal 2008 Diramazioni, a cura dell’associazione culturaleCambiamusica! Firenze, ha trovato una casa base nel Parco dell’Anconella, grazie alla collaborazione con l’Estate Fiorentina.

Ogni giorno, dalle 16 fino a tarda serata, sarà inoltre possibile fare una sosta all’Anconella Garden per gustare una merenda, un aperitivo, una cena o un drink in mezzo al verde. Sul menu burger di manzo e di tonno, alette di pollo, frittura di mare con verdure, ma anche pizze, calzoni, covaccini e alternative vegetariane a prezzi pop. Per accontentare i gusti di tutta la grande famiglia Anconella.

Percorsi di jazz: Alkaline Trio

Martedì 18 giugno alle 21:30, al Teatro del Cielo di Arcetri, un nuovo concerto con Alkaline Trio. A vent’anni dall’uscita del primo album Alkaline da di nuovo vita a quel particolare sound imbevuto di soul, bebop, blues e mainstream. Al loro fianco, lo straordinario sassofonista Scott Hamilton. Ingresso a pagamento dai 10 ai 12 euro.

Gli altri appuntamenti:
Mercoledì 12 giugno alle 21:30, al Teatro del Cielo dell’Osservatorio Astrofisico di Arcetri, Gianluca Petrella e Pasquale Mirra saranno protagonisti del primo appuntamento di “Percorsi di Jazz”. Il vibrafonista fra i più attivi del jazz italiano e internazionale e uno dei più talentuosi trombonisti al mondo si incontrano in un gioco di equilibri fra melodia, ritmo, armonia ed elettronica. Ingresso a pagamento: da 13 a 15 euro.
Sabato 15 giugno, un pomeriggio in musica alla Casa Museo Rodolfo Siviero: dalle 17:00 è in programma una visita guidata; dalle 17:30, la presentazione del libro “Tutto è ritmo, tutto è swing. Il Jazz, il fascismo e la società italiana” di Camilla Poesio; dalle 18:30 il trio della cantante Sara Battaglini presenta in concerto il nuovo progetto, “Dalia”.

 

Percorsi di jazz: il trio di Sara Battaglini

Sabato 15 giugno, un pomeriggio in musica alla Casa Museo Rodolfo Siviero: dalle 17:00 è in programma una visita guidata; dalle 17:30, la presentazione del libro “Tutto è ritmo, tutto è swing. Il Jazz, il fascismo e la società italiana” di Camilla Poesio; dalle 18:30 il trio della cantante Sara Battaglini presenta in concerto il nuovo progetto, “Dalia”. L’ingresso è libero.

Gli altri appuntamenti:
Mercoledì 12 giugno alle 21:30, al Teatro del Cielo dell’Osservatorio Astrofisico di Arcetri, Gianluca
Petrella e Pasquale Mirra saranno protagonisti del primo appuntamento di “Percorsi di Jazz”. Il vibrafonista fra i più attivi del jazz italiano e internazionale e uno dei più talentuosi trombonisti al mondo si incontrano in un gioco di equilibri fra melodia, ritmo, armonia ed elettronica. Martedì 18  giugno alle 21:30, al Teatro del Cielo di Arcetri, un nuovo concerto con Alkaline Trio. A vent’anni dall’uscita del primo album Alkaline da di nuovo vita a quel particolare sound imbevuto di soul, bebop, blues e mainstream. Al loro fianco, lo straordinario sassofonista Scott Hamilton.

 

 

Percorsi di jazz: Gianluca Petrella e Pasquale Mirra

Mercoledì 12 giugno alle 21:30, al Teatro del Cielo dell’Osservatorio Astrofisico di Arcetri, Gianluca Petrella e Pasquale Mirra saranno protagonisti del primo appuntamento di “Percorsi di Jazz”. Il vibrafonista fra i più attivi del jazz italiano e internazionale e uno dei più talentuosi trombonisti al mondo si incontrano in un gioco di equilibri fra melodia, ritmo, armonia ed elettronica.
Ingresso a pagamento: da 13 a 15 euro.

Gli altri appuntamenti:
Sabato 15 giugno, un pomeriggio in musica alla Casa Museo Rodolfo Siviero: dalle 17:00 è in programma una visita guidata; dalle 17:30, la presentazione del libro “Tutto è ritmo, tutto è swing. Il Jazz, il fascismo e la società italiana” di Camilla Poesio; dalle 18:30 il trio della cantante Sara Battaglini presenta in concerto il nuovo progetto, “Dalia”. Martedì 18 giugno alle 21:30, al Teatro del Cielo di Arcetri, un nuovo concerto con Alkaline Trio. A vent’anni dall’uscita del primo album Alkaline da di nuovo vita a quel particolare sound imbevuto di soul, bebop, blues e mainstream. Al loro fianco, lo straordinario sassofonista Scott Hamilton.