Puccini Garden in Manifattura

Cinema d’autore, teatro dei burattini ed eventi per famiglie: entra nel vivo “Puccini Garden”, la rassegna culturale che quest’anno si svolge presso la Manifattura Tabacchi, neonato polo culturale della città di Firenze (via delle Cascine, 33), a cura di Teatro Puccini, Centrale dell’Arte e Pupi di Stac. La ricchezza narrativa del vicino Teatro Puccini si trasforma in un programma estivo che si rivolge ad un pubblico di ogni età. 12 appuntamenti di cinema, tra film e documentari, suddivisi in quattro ambiti tematici: Storie Stravaganti, Storie di Musica, Storie di visionari e Storie d’Islanda, oltre agli appuntamenti per i più piccoli.

Lunedì 8 luglio in prima toscana uno degli appuntamenti più significativi, la proiezione – nei nuovi spazi appositamente adibiti nel Cortile della Ciminiera – del documentario “Spettacolo” di Jeff Malmberg e Chris Shellen che narra la straordinaria storia del teatro povero di Monticchiello, borgo toscano che, dagli anni Sessanta, ogni estate mette in scena la vita dell’intero paese attraverso gli abitanti-attori. Il docu-film sarà proiettato alla presenza del direttore artistico Andrea Cresti, e degli abitanti-attori della Compagnia Denis Rappuoli e Marco Del Ciondolo (già sindaco di Pienza) L’appuntamento fa parte della programmazione “Il cinema del Puccini”, a cura di Michele Crocchiola e Carlo Pellegrini, che spazia tra film e documentari (indipendenti e invisibili alla distribuzione classica).

L’itinerario cinematografico prosegue con la proiezione de “Il ragazzo più felice del mondo”, opera seconda del famoso fumettista e regista GIPI (9 luglio): un insolito viaggio alla ricerca della trama di un film che diventa una riflessione sulla propria notorietà. A seguire un altro appuntamento di rilievo, “Il flauto magico di Piazza Vittorio” sull’opera di Mozart reinterpretata da tutte le culture musicali dell’Orchestra di Piazza Vittorio (10 luglio) alla presenza dei registi Mario Tronco e Gianfranco Cabiddu (l’evento è organizzato da  Festival au Desert).

 

Si prosegue con “Storie di cavalli e di uomini” di Benedikt Erlingsson (11 luglio) – una commedia atipica e beffarda sul rapporto atavico tra uomini e animali, in salsa islandese e con “Il refettorio. Miracolo a Milano” di Peter Svatek che racconta della storia vera e straordinaria del refettorio ambrosiano, quando per l’EXPO2015 lo chef Massimo Bottura invitò 60 suoi colleghi internazionali a unirsi a lui e trasformare il cibo ritirato dai mercati e dalle mense in deliziosi piatti per i senzatetto e i rifugiati (15 luglio). In programma anche “L’albero del vicino” di Hafsteinn Gunnar Sigurðsson, commedia nera che diventa apologo sui conflitti in agguato nella società contemporanea quando nella periferia residenziale di Reykjavík un enorme albero diventa la scintilla che scatena lo scontro tra due coppie vicine di casa (16 luglio). Ancora storie stravaganti con il folle mockumentary dal titolo “Joaquin Phoenix. Io sono qui!” di Casey Affleck che racconta la vita dell’attore Joaquin Phoenix, dall’annuncio dell’abbandono della sua carriera cinematografica a una carriera come artista hip hop (17 luglio).

Ad arricchire il ventaglio di proposte culturali in programma anche spettacoli per bambini con i burattini dell’associazione culturale Pupi di Stac con “Il giardino del Re” (14 luglio); “La storia di Prezzemolina” (21 luglio); “La bella addormentata” (28 luglio). E inoltre “Racconti sotto la tenda” a cura di Centrale dell’Arte, che racconterà storie da tutto il mondo, con echi di musiche lontane e momenti di gioco. Tra gli appuntamenti “Salima”, la Cenerentola Araba (9 luglio) e “Ye Xia” la Cenerentola Cinese (16 luglio).

Tutti gli spettacoli iniziano alle 18.00.

Ecco l’elenco completo del programma:

Lunedì 1 luglio – Storie stravaganti – cineforum
Bronson di Nicolas Winding Refn (92′)
Ostinatamente devoto alla violenza, Michael Peterson, in “arte” Charles Bronson, non riesce a tenere sotto controllo il suo egocentrismo. Interpretato da un “monumentale” Tom Hardy, Bronson è un film spiazzante ed affascinante che miscela magistralmente umorismo grottesco, violenza, estetica con una fantastica colonna sonora.

Martedì 2 luglio – Storie di musica
Leningrad Cowboys go America di Aki Kaurismaki (78′)
Un gruppo sovietico di musica rock chiamato “Leningrad cowboys” decide di sfondare in America. Il mito del sogno americano secondo il grande regista finlandese Aki Kaurismaki.

Mercoledì 3 luglio – Storie di visionari
Visages Villages di Agnes Varda e JR (90′)
Un film tenero e commovente che racconta l'incontro e il progetto dei due artisti nella Francia dei
villaggi. Due personaggi agli antipodi solo all'anagrafe, che celebrano in modo unico l’importanza
dell’Umanità.

Giovedì 4 luglio – Storie d’Islanda
Rams di Grímur Hákonarson (92′)
In una sperduta valle islandese, Gummi e Kiddi, due attempati fratelli, entrambi allevatori di montoni, non si parlano da quarant’anni pur vivendo a quattro passi l’uno dall’altro. L’arrivo di un’epidemia ovina li costringerà a ritrovarsi…

Lunedì 8 luglio – Storie di visionari
Spettacolo. Il teatro povero di Monticchiello di Jeff Malmberg e Chris Shellen (91′)
A Monticchiello, un piccolo borgo toscano, dagli anni Sessanta ogni estate va in scena la vita dell’intero paese. Un docu-film che segue la preparazione dello spettacolo teatrale più longevo del mondo.

Martedì 9 luglio – Storie stravaganti – cineforum
Il ragazzo più felice del mondo di Gipi (90′)
Dalla lettera di un ammiratore alla voglia di capire chi sia effettivamente questo fan che scrive le
medesime cose, da vent’anni, a più destinatari. Un film divertente e strampalato, tra
metadocumentario e commedia autoriflessiva sul senso della fama.

Mercoledì 10 luglio – Storie di musica
Il flauto magico di Piazza Vittorio (83′)
L’opera di Mozart reinterpretata da tutte le culture musicali dell’Orchestra di Piazza Vittorio, in cui le vicende e i personaggi si trasformano arricchendosi e sintetizzando tradizioni distanti.

Giovedì 11 luglio – Storie d’Islanda
Storie di cavalli e di uomini di Benedikt Erlingsson (81′)
Dal regista della Donna elettrica, una commedia atipica e beffarda sul rapporto atavico tra uomini e animali. Un film costruito, tassello dopo tassello, come un mosaico di racconti sull’autolesionismo umano in salsa islandese.

Lunedì 15 luglio – Storie di visionari
Il refettorio. Miracolo a Milano. Un progetto di Massimo Bottura di Peter Svatek (94′)
La storia vera e straordinaria del refettorio ambrosiano. Per l’EXPO2015 lo chef Massimo Bottura ha invitato 60 dei suoi colleghi internazionali a unirsi a lui e trasformare il cibo destinato ai cassonetti in piatti nutrienti e deliziosi per i senzatetto e i rifugiati.

Martedì 16 luglio – Storie d’Islanda
L’albero del vicino di Hafsteinn Gunnar Sigurðsson (89′)
Nella periferia residenziale di Reykjavík un enorme albero non potato diventa la scintilla che scatena lo scontro tra due coppie vicine di casa. Una commedia nera che diventa apologo sui conflitti in agguato nella società contemporanea, pronti a scatenarsi per un nonnulla.

Mercoledì 17 luglio – Storie stravaganti – cineforum 
Joaquin Phoenix. Io sono qui! di Casey Affleck (106′)
Un folle mockumentary che racconta la vita dell’attore Joaquin Phoenix, dall’annuncio dell’abbandono della sua carriera cinematografica a una carriera come artista hip hop. Una storia talmente assurda da poter essere vera!

Giovedì 18 luglio – Storie di musica
Fyre Fraud di Jenner Furst e Julia Willoughby Nason (96′)
Quando il senso di onnipotenza e la cialtroneria fraudolenta si uniscono per organizzare un lussuoso Festival musicale alle Bahamas il risultato non può che essere un enorme e disastroso fallimento. La storia vera e incredibile del più grande Festival che non c’è mai stato!

Inizio proiezioni ore 21.30 – Ingresso libero.
In caso di maltempo il programma verrà annullato e non recuperato.
Programma a cura di Michele Crocchiola e Carlo Pellegrini, eccetto programma del 10 luglio a
cura di Maurizio Busia.
Info: www.teatropuccini.it

Inoltre…
TEATRO DEI BURATTINI
A cura di Pupi di Stac

Domenica 14 luglio
Il giardino del Re

Domenica 21 luglio
La storia di Prezzemolina

Domenica 28 luglio
La bella addormentata

RACCONTI SOTTO LA TENDA
A cura di Centrale dell’ Arte

Martedì 2 luglio
“Vento Forte” la Cenerentola dei Nativi Americani

Martedì 9 luglio
“Salima “ la Cenerentola Araba

Martedì 16 luglio
“Ye Xian” la Cenerentola Cinese

Tutti gli spettacoli iniziano alle 18:00

I nuovi spazi aperti della Manifattura Tabacchi

Posted on

Con l’approvazione del Piano di Recupero e la firma della convenzione urbana, avvenuti ad aprile e maggio, sono partiti i lavori di trasformazione di Manifattura Tabacchi ed entro l’anno sarà ultimato l’edificio che accoglierà la terza sede cittadina di Polimoda, portando in Manifattura circa 800 studenti internazionali.

In questo contesto e con l’estensione dell’utilizzo temporaneo al cortile della Ciminiera e all’edificio 9, il vecchio deposito vendita sigarette accessibile dal civico 33 di via delle Cascine , si rinnova l’impegno di Manifattura Tabacchi rivolto all’attivazione dei suoi spazi attraverso un fitto calendario di progetti e iniziative rivolte al quartiere e alla città che li rendano fruibili in attesa della loro destinazione finale. “Il progetto B9 è il prototipo della Manifattura di domani: ce lo siamo immaginato come un luogo aperto a tutti, complementare al centro storico, contemporaneo: un polo culturale e artistico dove l’arte del fare è protagonista” dichiara Giovanni Manfredi, Managing Director Aermont Capital LLP.

Il progetto B9 (da Building 9) si articola su circa 3000 mq di superficie tra spazi interni ed esterni e propone una visione realistica della Manifattura di domani : aperta alla città, connessa con il mondo, sostenibile e creativa; un incubatore di innovazione per la città e una nuova eccellenza internazionale, dove quotidiano e straordinario convivono; un centro contemporaneo per Firenze, che sia polo culturale e artistico di giorno e palcoscenico della scena musicale di notte. Il progetto di allestimento di B9 è stato curato da Q-bic, studio di progettazione fiorentino, che ha voluto valorizzare l’architettura originale preoccupandosi di preservare il fascino industriale e il carattere unico della Manifattura mediante la conservazione delle superfici esistenti, il riutilizzo di elementi di recupero e la configurazione di spazi idonei a ospitare una comunità stabile di creativi e maker contemporanei che si insedieranno in atelier e laboratori a partire dal 21 giugno: Baba Ceramics, Canificio, Duccio Maria Gambi, Mani del Sud, Superduper Hats, Mono, Birrificio Valdarno Superiore, Bulli&Balene e Soul Kitchen.

Gli spazi che apriranno al pubblico contano quattro atelier e quattro laboratori allestiti ad hoc, uno spazio eventi multifunzionale/club, una caffetteria, un bistrot, uno spazio degustazione di birra artigianale e il cortile esterno attrezzato con palco per spettacoli e area verde con orto biodinamico e children’s garden.

B9 integra inoltre l’installazione site specific ideata dal neurobiologo Stefano Mancuso e a cura di PNAT: la prima Fabbrica dell’Aria , dispositivo sperimentale che riduce l’inquinamento indoor sfruttando la capacità delle piante di assorbire e degradare gli inquinanti atmosferici.

Il progetto B9 aprirà al pubblico venerdì 21 giugno in occasione di una Open Night realizzata in collaborazione con Boiler Room & 4:3 (Four by Three), leader internazionale della club culture che presenta un inedito progetto di contaminazione tra musica e arte: Plastic Dreams, percorso di nove video installazioni studiato appositamente per gli spazi espositivi di Manifattura Tabacchi. L’evento inaugura ufficialmente la stagione estiva, aperta tutti i giorni dalle 10:00 alle 02:00.

Il programma, in collaborazione con Estate Fiorentina, conta 200 eventi per 85 giorni consecutivi di programmazione culturale: 30 festival e main event, 50 film, 40 dj set, 30 concerti, 25 installazioni artistiche, 10 live performance, 10 talk, 10 reading, 5 mostre e 9 bike tour. Anche l’ arte contemporanea è presente nel cortile della Ciminiera con TOAST Project Space, un micro-spazio indipendente curato dall’artista Stefano Giuri dove giovani artisti di provenienza internazionale sono invitati a produrre opere site specific a cadenza bimestrale.

Many Possible Cities alla Manifattura Tabacchi

Senza barriere, iperconnesse e sostenibili: sono le città del futuro, al centro di Many Possible Cities, l’edizione estiva del festival ideato e organizzato da Manifattura Tabacchi, che il 6 e il 7 luglio animerà gli spazi rinnovati dell’ex complesso storico alle porte del Parco delle Cascine di Firenze con talk, laboratori e concerti nel segno della rigenerazione urbana (accesso da via delle Cascine, 33). Tante le novità e i modelli virtuosi che saranno presentati nel corso della “summer edition”, dopo una promettente prima edizione del novembre 2018: dalle stazioni portatili per l’autocostruzione di dispositivi di assistenza per disabili, alle tavole rotonde con i giovani architetti fiorentini; dalle piste da ballo per bambini, ai concerti con le nuove leve del rap italiano di seconda generazione, un programma fitto con makers, designer e creativi per ripensare gli spazi e raccontare città ipertecnologiche, inclusive e in dialogo col mondo. Tutti gli eventi sono gratuiti, ad eccezione dei concerti della domenica (biglietti a 15 euro + dp, disponibili su TicketOne). Negli spazi allestiti per il festival, sarà possibile degustare l’originale proposta gastronomica di Bulli e Balene.

Si parte sabato mattina con la presentazione in anteprima di PortaLab, un vero e proprio laboratorio portatile che mette le nuove tecnologie al servizio dell’accessibilità, con scanner, stampanti 3d e taglio laser. Progettato da FabLab Contea, PortaLab consente di fabbricare autonomamente strumenti di assistenza e dispositivi di ausilio per disabili (Spazio eventi, ore 10). In contemporanea si aprono gli spazi dedicati ai bambini, i cittadini di domani, con La città ideale, laboratorio dedicato ai piccoli dai 6 ai 12 anni, a cura dell’associazione La città bambina.

Sempre alle 10, inaugurerà la mostra per i tre anni di StreetBook Magazine, progetto editoriale a cura di Three Faces che racconta le comunità urbane attraverso la street art e che, proprio in occasione del terzo compleanno, esporrà le sue copertine.

Chiude la mattinata alle 11.30 la presentazione del numero 02 di “Scarto”, rivista trimestrale a cura di Filoferro Architetti, con una speciale tavola rotonda sull’architettura contemporanea e gli interventi dei giovani designer fiorentini che hanno contribuito alla pubblicazione (abp architetti, AFSa, Ecòl, Fernweh Architettura, Filoferro Architetti, OKS Architetti, OPPS Architettura, Studio Totale, OpenLetter / Adolfo Natalini). Un dialogo a più voci con la città, per leggere la contemporaneità e raccontare i propri approcci operativi e creativi, in occasione del centenario di Leonardo Ricci, talentuoso e visionario esponente della scuola architettonica fiorentina del secolo scorso.

La giornata prosegue con la dimostrazione pratica di autocostruzione di PortaLab nel FabLab, il laboratorio artigiano 4.0 allestito negli spazi di Manifattura (ore 15) mentre alle 17 si apre DanceFloor Kids, la pista da ballo dove bambini dai 5 ai 9 anni e genitori possono sperimentare insieme le potenzialità espressive della danza e del gioco.

In serata, riflettori puntati sulle nuove leve del rap italiano in concerto. I live saranno anticipati dal talk organizzato in collaborazione con l’etichetta e incubatore di talenti emergenti Futurissima, che propone lo show del rapper italo-etiope AVEX. Insieme a lui, Ekowave, Jathson, Babatunde, Il Male e Apple B, giovani musicisti italiani di seconda generazione, selezionati per l’occasione, che racconteranno le loro esperienze e parleranno del potere della musica di abbattere confini e barriere (ore 19). Seguirà il concerto del rapper emiliano Murubutu (ore 22), mentre la serata si chiuderà con l’after show a cura di Support Your Local (Progeas Family): in consolle Teo Naddi B2B Hertz Collision, Sight, GALATTICA.

La giornata di domenica 7 luglio sarà all’insegna della musica con un lungo showcase di formazioni provenienti dal territorio fiorentino e dal background artistico differente, selezionate da Fiore sul Vulcano. A partire dalle 18 i musicisti saranno ospiti nel salotto allestito per l’occasione da Edera Rivista, per incontri e talk con il pubblico.

Sempre alle 18 avranno inizio i concerti e sul twin stage si esibiranno i Frigo, con il loro frizzante pop cantautorale, i Loren, nuovo fenomeno targato Garrincha, il trio indie pop Lupineri. E ancora, il quartetto Tonno, con le loro sfumature lo fi; il duo pratese classe 1990 Tutte Le Cose Inutili; le sonorità ruvide e viscerali del trio Addio Proust. La serata culminerà con l’atteso concerto live dei Bowland, trio iraniano-fiorentino esploso nell’ultima edizione di X Factor.

SABATO 6 LUGLIO
ingresso gratuito

Mattina
• h 10:00 StreetBook Magazine 3years exhibition a cura di Three Faces
• h 10:00 Laboratorio per bambini (6-12 anni) “La città ideale” a cura dell’associazione La Città Bambina. Info e iscrizioni > https://www.manifatturatabacchi.com/eventi/la-citta-ideale/
• h 10:00 Presentazione di PortaLab. Un progetto per l’autocostruzione di dispositivi per favorire l’accessibilità dei disabili, a cura di Fablab Toscana-Contea.
• h 11:30 Presentazione del numero 02 della rivista “Scarto” con talk e dibattito tra gli autori, a cura di filoferro architetti

Pomeriggio
• h 15:00 Mostra e dimostra PortaLab: visita al FabLab allestito negli spazi di Manifattura per capire le potenzialità dell’autocostruzione
• h 17:00 DanceFloor Kids (5-9 anni): laboratorio di gioco-danza per genitori e figli. Info e iscrizioni > https://www.manifatturatabacchi.com/eventi/dancefloor-kids/

Sera
• h 19:00 Futurissima Spotlight: talk e live con: AVEX, Ekowave, Jathson, Babatunde, Il Male, Apple B, Maryam. Dopo aver raccontato le loro esperienze di ragazzi e artisti italiani di seconda generazione, si alterneranno sul palco del Cortile della Ciminiera in uno show che spazierà fra i generi musicali, senza confini o barriere.
•• h 22:00 Murubutu concerto [gratuito]
• h 00:00 After show a cura di Support Your Local (Progeas Family) w/ Teo Naddi B2B Hertz Collision, Sight, GALATTICA
Evento: SupportYourLocal @ManifatturaTabacchi

DOMENICA 7 LUGLIO

a partire dalle 18:00

• h 18:00 StreetBook Magazine: 3years exhibition a cura di Three Faces
• h 10:00 Edera corner: talk, riviste e interviste
• h 18:00 Twin stage live a cura di Fiore Sul Vulcano: FRIGO | LOREN band | Lupineri | Tonno | Tutte Le Cose Inutili | Addio Proust

•• h 22:00 BowLand + Fiore sul Vulcano | Many Possible Cities

Qui i biglietti per il 07/07 https://www.ticketone.it/bowland-firenze-biglietti.html?affiliate=IGA&doc=artistPages%2Ftickets&fun=artist&action=tickets&key=2383190%2411985567

Biglietto ridotto per i soci Fiore Sul Vulcano, Three Faces e gli abbonati a Edera.

• h 19:00 Grand Tour | Pedalare nelle storie del quartiere: https://www.facebook.com/events/504534790112098/
Partenza di fronte alla Manifattura Tabacchi, partecipazione libera