L’Affratellamento al Parco dell’Anconella

13 Eventi da Giugno a Settembre di letteratura, arte teatro, musica performances e poesia c/o Parco dell’Anconella  VIA DI VILLAMAGNA N. 39/D – Firenze

La Società Ricreativa L’AFFRATELLAMENTO di Ricorboli dalla sua fondazione nel 1876 agisce e partecipa alla vita culturale e sociale della sua città e del suo quartiere, continua la propria attività culturale e sociale anche nel periodo estivo nell’area verde del Parco dell’Anconella.

PROGRAMMA

13 GIUGNO – ORE 21:30
LA SCIENZA È BELLEZZA
DONNE E SCIENZA DA MARIE CURIE A MARGHERITA HACK
Testo e voce narrante Elisabetta Mari
Pianoforte Giulia Vitali
Violoncello Wolfango Dami

20 GIUGNO – ORE 21:30
OTTONE ROSAI IN VIA VILLAMAGNA
Letture di scritti di e su Rosai, proiezione di immagini di opere del pittore e di suoi allievi.
L’evento è dedicato all’esperienza artistica di Rosai negli anni ’30 nello studio di via
Villamagna (ex casotto del Dazio), punto di incontro di pittori e scrittori, e si ricollega alle
iniziative dell’Estate fiorentina ‘18, per valorizzare un momento significativo nella storia della
vita culturale del quartiere e della città.
Interventi di esperti, tra cui:
Sonia Salsi, Luciana Somigli, Fabio Norcini (dir. artistico dello Studio Rosai di via Toscanella)

27 GiUGNO – ORE 21:30
Lettura scenica da
IL MINOTAURO di Friedrich Dürrenmatt
a cura di Roberto Mazzi
con le voci delle Donne senza tempo

5 LUGLIO – ORE 21:30
IL BANCHIERE ANARCHICO di Fernando Pessoa
Lettura scenica, a cura di Fabio Guidi e Paolo Lelli
in collaborazione con Farmalibreria

11 LUGLIO – ORE 21:30
LE DONNE E LA CANZONE POPOLARE: CATERINA, ROSA E DAISY
OMAGGIO A CATERINA BUENO, ROSA BALISTRERI, DAISY LUMINI.
Percorso narrativo
Elena Giannarelli (Università di Firenze)
Percorso musicale M° Luigi Gagliardi (Tuscan Institute of Music and Art)

14 LUGLIO – ORE 21:30
GRAMMATA
Spettacolo multimediale, ideato da Sara Moran, con ausilio di immagini e musica a tema,
ispirato alla poetessa greca Margherita Dalmati (1921-2009). La lettura scenica di testi –
accompagnata dalla performer e cantante Dimitra Marina Kouliaki – metterà in luce l’attività
di traduzione (Kavafis, Luzi, Montale), evocando il clima culturale della Firenze del secondo
dopoguerra.

13 AGOSTO – ORE 21:15
L’ALLUVIONE
Teatro a tema a cura di Alessio Martinoli
con la collaborazione di Anna Maria Ferrigno
La scelta delle date non è casuale, ma evocativa di alluvioni che in passato hanno funestato
Firenze.

12 SETTEMBRE – ORE 21:15

In collaborazione con l’Associazione musicale Fiorentina                                                                                                                      MUSICA INSIEME IN CONCERTO
Dir. M° Gianni Pantaleo

13 SETTEMBRE – ORE 21:15
L’ALLUVIONE
Teatro a tema a cura di Alessio Martinoli
con la collaborazione di Anna Maria Ferrigno
La scelta delle date non è casuale, ma evocativa di alluvioni che in passato hanno funestato
Firenze.

19 SETTEMBRE – ORE 21:15
In collaborazione con l’Associazione musicale Fiorentina
CONCERTO DEL COMPLESSO BANDISTICO
Dir. M° Alessandro Giusti

Nel Chiostro delle Geometrie – Concerto “Sprechengesang” con Monica Benvenuti

“Nel Chiostro delle Geometrie” accoglierà 16 eventi della rassegna, tutti ad ingresso gratuito, che animeranno gli spazi dell’ex convento di Santa Verdiana – collocati nel cuore del centro storico – che diverranno le scenografie magiche e spettacolari, palcoscenici d’eccezione, in cui dialogheranno i diversi linguaggi della contemporaneità in un incessante rapporto tra arte e città.


Giovedì 3 ottobreWorkshop e concerto “Sprechgesangdi Monica Benvenuti

Monica Benvenuti condurrà il workshop Il Bauhaus e la musica – Dodecafonia e Sprechgesang ed il 3 ottobre andrà in scena il concerto Sprechgesang.
Nella Germania di Weimar convivevano espressionismo in arte e letteratura, architettura della Bauhaus, la fisica della relatività, la psicanalisi e la musica atonale e dodecafonica. Nel laboratorio la cantante lirica svolgerà una indagine sul percorso che porterà Schönberg a definire un nuovo rapporto voce-testo, con la tecnica dello sprechgesang, che traeva origine dai cabaret berlinesi di inizio secolo e si sviluppava soprattutto attraverso la canzone teatrale di Brecht/Weill.


“Nel Chiostro delle Geometrie”, il progetto-laboratorio di teatro-architettura (TEARC) nato nel 2014 dall’intesa tra la Compagnia Teatro Studio Krypton e il DIDA-Dipartimento di Architettura dell’Università di Firenze, giunge quest’anno alla sua sesta edizione. Un consolidato format di collaborazione tra un’istituzione universitaria e una compagnia che opera nei territori dell’arte scenica e architettonica. Pensato in forma aperta, il programma “Nel Chiostro delle Geometrie” con il suo calendario ricco di eventi, si rivolge ad un pubblico variegato, attento ai linguaggi contemporanei, ma principali destinatari sono i giovani, studenti e artisti, chiamati in prima linea sia come spettatori sia come protagonisti di un percorso di alta formazione interdisciplinare sui linguaggi artistici e performativi.

“Nel Chiostro delle Geometrie”, con la direzione artistica di Giancarlo Cauteruccio e la direzione scientifica del prof. Carlo Terpolilli, offre ai giovani partecipanti della Facoltà di Architettura e dell’Accademia di Belle Arti, un percorso di apprendimento sperimentale.
Il programma si avvale della competenza di importanti artisti e professionisti coinvolti nelle attività per approfondire le tecniche e le tecnologie innovative dei linguaggi scenici, e non solo, del contemporaneo. La partecipazione degli studenti di Architettura garantisce loro 12 crediti formativi, che equivalgono al superamento di un esame fondamentale del loro piano di studi.
Per Giancarlo Cauteruccio è fondamentale “mettere in primo piano le giovani generazioni in una relazione diretta con le varie fasi di messa in opera e in contatto con artisti e pensatori, oltre che con tecnici. In molti anni di esperienza formativa con i giovani ho verificato il valore e il profitto della possibilità di misurarsi in maniera concreta con la creazione, accrescendo così le loro capacità”. L’approccio formativo si basa sul learning by doing e impegna gli studenti in un coinvolgimento attivo per la creazione degli eventi pubblici, oltre a percorsi seminari e percorsi di approfondimento.
Il sottotitolo della rassegna, SOMMER BAUHAUS, è un riferimento chiaro alla scuola tedesca a 100 anni dalla fondazione: il primo aprile del 1919. Un istituto che ha mutato il mondo dell’arte, del teatro, dell’architettura ed il modo di insegnare queste discipline. Walter Gropius forgiò uomini moderni affiancato da Oskar Schlemmer e dai maestri più talentuosi del Novecento ,da Klee a Kandinsky, da Albers , M. Nagy a Feininger, a Breur e Mies Van der Rohe.

Torna Flower al Piazzale

Posted on

Apre Flower al Piazzale, terrazza culturale con vista, musica, incontri e ristorazione a km zero fino a settembre, un allestimento a basso impatto ambientale e una fitta programmazione.

La quarta stagione parte in anticipo sotto al David di Michelangelo: food & music fino ai primi di giugno, poi uno stop per fare spazio a concerti e Fochi di San Giovanni. Da luglio tornano le rassegne  a cura di Controradio, Nottola di Minerva e Collettivo per l’Arte del Suono

L’Estate Fiorentina arriva prima al piazzale Michelangelo: al via il prossimo fine settimana la quarta stagione del Flower al Piazzale, terrazza culturale con vista sulla città. Fino ai primi di giugno il chiosco a impatto zero, caratterizzato da un allestimento che privilegia legno e materiale di recupero, ospiterà ogni sera intrattenimento musicale e ristorazione di qualità. Le attività riprenderanno poi a luglio, con incontri, dibattiti, performance live, grandi ospiti e musica, dopo uno stop di circa un mese necessario a lasciare il campo libero a concerti e Fochi di San Giovanni. Al timone del Flower si conferma l’associazione Art in Progress, in collaborazione con Controradio, La Nottola di Minerva e Collettivo per l’Arte del Suono.

Saranno queste affermate realtà fiorentine ad assicurare una programmazione di livello: fino ad ottobre ogni sera il Flower ospiterà ogni sera un appuntamento diverso, con ospiti di fama nazionale e giovani artisti emergenti.

IL CALENDARIO.

Si comincia sabato 18 maggio alle ore 19 con la performance live di Giovanni Cifariello, per il ciclo Piazzale Jazz, rassegna che porterà insieme sul palco alcuni tra i musicisti fiorentini più inclini all’improvvisazione e li vedrà talvolta interagire con un gruppo di pittori. Nato a Firenze nel 1967, Cifariello inizia da giovanissimo a studiare musica, diplomandosi poi al Conservatorio. La passione per la chitarra lo porta a confrontarsi con svariati artisti e generi musicali, dal blues al jazz alla musica classica. Ha suonato in tutto il mondo, con artisti come Maurizio Solieri, Tullio De Piscopo, Alan Sorrenti, Riccardo Fogli e molti altri. Nel 2000 ha fondato un suo trio con cui tuttora si esibisce in live jazz e progetti musicali originali. Dal 2007 detiene la cattedra di chitarra in una scuola secondaria a indirizzo musicale di Scandicci. Domenica 19 alle ore 19, invece, largo alle danze con la milonga organizzata dall’associazione Liberandotango, serata a favore dell’associazione Amici della Terra: gradito un particolare verde nell’outfit.

La prossima settimana – meteo permettendo – vedrà un concerto al giorno: Dr Jobby (martedì 21), Ausbluvio Duo (giovedì 23), Jazztronic (venerdì 24), Jazz Parking f. Pantusa (sabato 25). Gli spettacoli iniziano tutti alle ore 19 e sono tutti a ingresso libero.

LA RISTORAZIONE. Solo materie prime di alta qualità e rigorosamente a km zero: Flower al Piazzale offrirà per tutta la stagione un menu 100% toscano, sia sul fronte del food che su quello di vino e liquori, anche ad uso mixology, privilegiando prodotti Dop e Igp rappresentativi delle eccellenze toscane. Sul menu: crostoni, taglieri di salumi e formaggi, maxi insalate, centrifughe rinfrescanti e – per la prima volta – pizza, con impasto a lunga levitazione.

ART in progress è un’Associazione che ha tra i suoi obiettivi la creazione di progetti per il tempo libero e per l’intrattenimento, ideati di volta in volta tenendo conto delle realtà sociali e culturali dei territori con i quali intende interagire.

Flower è l’acronimo del motto che abbiamo scelto per il progetto: For living on a wonderful ecological resource. L’idea è di poter vivere un’esperienza in un ambiente che tiene conto delle sue potenzialità naturali nel rispetto dell’ambiente stesso. Ecologia intesa non solo in riferimento alla natura, ma anche al modo di viverla, partecipando insieme delle sue possibilità nel rispetto delle diversità sociali e culturali.

Firenze Suona 2019

Firenze Suona, un’associazione culturale che si occupa di promuovere la musica e la cultura sul territorio,  per la primavera – estate  2019 ha messo a punto un fitto calendario di imperdibili concerti live. Si tratta di un festival di musica originale ad ingresso libero.

Il format di quest’anno prevede 15/20 eventi che si svolgeranno a partire da inizio maggio fino al mese di ottobre. Il festival coprirà varie zone di Firenze, da nord (piazza Dalmazia) a sud (parco dell’Anconella, Rovezzano),  concentrando numerose date nel centro storico. L’edizione 2019 sarà all’insegna di concerti e feste di quartiere nelle piazze, esibizioni live di cantautori toscani nei locali del centro, come il Michael Collins pub in Piazza della Signoria e il One Eyed Jack in Piazza Nazario Sauro, e feste di etichette discografiche nel parco. Canzone d’autore, musica blues, etnica, popolare, rock, indie, artisti giovani ed emergenti e veterani con un unico denominatore comune: la qualità.

Ecco il programma del Firenze Suona 2019 :

  • 24 maggio Fish Bones – Michael Collins pub
  • 31 maggio Sinedades – Michael Collins pub
  • 8 giugno Radici in Festa – Parco Anconella
  • 20 giugno Solstizio in Serragli – apertura prolungata di tutte le attività di via de’ Serragli
  • 22 giugno Steven Tadros with Leo Ricotti – Brew Pub
  • 29 giugno Festa con Fred Gramigna dj – Piazzetta Bongo
  • 2 luglio Festa con Tarabaralla – Piazza Dalmazia
  • 12 luglio Freddie Maguire Duo – One Eyed Jack pub
  • 16 luglio Festa con Rick Hutton Band – Piazza Dalmazia
  • 19 luglio Il Lato Ironico Altomare & Masoni – Parco Anconella
  • 13 settembre Secondo Appartamento – One Eyed Jack pub
  • 11 ottobre Sara Rados – One Eyed Jack pub
  • 18 ottobre Eleviole? – Michael Collins pub
  • 25 ottobre Hibou Moyen – Michael Collins Pub