Top

Blog

Anni Hottanta Remix

Firenze torna capitale della creatività dei ruggenti Anni 80 con “Anni Hottanta Remix” uno dei grandi eventi tematici realizzati per l’Estate Fiorentina 2022.
La musica New Wave, i colori, le immagini, i suoni e la tecnologia in continuo sviluppo, sono solo alcuni degli ingredienti che hanno reso iconici gli anni 80. Un decennio di stile che ha ispirato intere generazioni – e continua a farlo tutt’oggi- in cui Firenze è stata al centro di un movimento creativo prolifico, una fucina di idee e un laboratorio per tantissimi giovani artisti dell’epoca.
E, in occasione dell’Estate Fiorentina, da Luglio a Settembre questo periodo tornerà a vivere, protagonista di un revival che guarda al futuro con concerti, performance, mostre, cinema, talk e incontri che coinvolgono molti nomi noti del panorama artistico del tempo.

A inaugurare l’iniziativa, il 21 luglio alle ore 19.00 la mostra “Dark Portraits Clubbing 1981-85 Firenze Roma” del fotografo Dino Ignani nelle sale del Museo Marino Marini, nato proprio negli anni Ottanta, che ha tra gli obiettivi quello di ospitare l’archivio dinamico del decennio. La mostra resterà aperta dal 23 luglio al 22 settembre.

Appuntamento poi il 27 Luglio alle ore 19.00 alla Casa del popolo di Settignano con “Rokkoteca Brighton” con Nicola Vannini, Checco Calamai, Giacomo Aloigi, Bruno Casini, Andrea Scami che ripercorreranno la storia del locale fiorentino che battezzò i Litfiba, seguito alle ore 21.30 dal concerto dei Cricket’s Lullaby band fiorentina nata da un’idea di Giacomo Aloigi e Stefano Magnaschi tra psichedelia, il kraut rock e l’ambient music arricchita dalla voce della cantante Sara Modesti, che si fonde perfettamente con le atmosfere rarefatte e oniriche delle composizioni.

Il 23 Agosto alle ore 18.00 al Museo Marino Marini si parla invece di “Le radio degli anni 80” un talk sulla storia delle due radio storiche fiorentine: Controradio e Radio Cento Fiori attraverso gli eventi speciali che hanno firmato in questo decennio. Con ospiti d’eccezione come Stefano Fabbri, Roberto Nistri, Andrea Sbandati, Gianni Pini, Benedetto Ferrara e Sara Maggi.

Dal 25 al 26 agosto, invece, al Cinema La Compagnia due giornate speciali dedicate ai documentari sulla Firenze degli anni 80. Dalle 19.00 spazio alla proiezione di “Scintille. Generazione Trend” per la regia di Carlo Gardenti con interviste, tra gli altri, a Samuele Mazza, Sandro Pestelli, Loretta Mugnai, Luca Ghibaudo e, alle 21.00 a “Ciao, Libertini – Gli anni ottanta secondo Pier Vittorio Tondelli” prodotto da Sky Arte e realizzato da Darallouche, dove viene data un’interpretazione critica al decennio tramite lo sguardo attento e le parole del noto cronista di cui ricorre quest’anno il 30esimo anniversario della morte, e che ritroviamo anche in “Un weekend postmoderno” di Ernesto De Pascale e Paolo Donati: un documentario sulla creatività a Firenze negli anni 80, ispirato al celebre diario del cronista, abituale frequentatore della città. A chiudere la rassegna cinematografica: “Crollo Nervoso. Firenze Sogna” di Pierpaolo De Iulis e Raveup Produzioni, dedicato al Rinascimento Musicale in Italia sulle origini di band iconiche come Litfiba, Diaframma, Neon e Pankow.

Il 2 Settembre 2022 alle ore 19.00 gli eventi tornano al Museo Marino Marini con “Sandro Lombardi legge Pier Vittorio Tondelli” in una performance in cui l’attore – tra i più importanti della scena teatrale italiana- si confronta con lo scrittore e cronista leggendo alcuni testi significativi che raccontano gli eventi giovanili nella Firenze del tempo. Il 4 settembre alle ore 12.00 in occasione di BAMM, “Editoria. Anni di Carta.” Sara Maggi, Leonardo Tozzi, Patrizia Asproni e Gianni Sinni approfondiranno la storia di riviste ed esperienze editoriali a Firenze come “Westuff”, trimestrale bilingue su moda, arte, musica e costume; “Harno” rivista sulle culture underground e “Firenze Spettacolo”: il “Time Out” fiorentino su cultura e intrattenimento, che esce ininterrottamente dal 1980. A seguire, alle 18.00 “Il Casablanca a Firenze – Culture Giovanili nelle Case del Popolo”
Dedicato all’esperienza del club ospitato all’Sms di Rifredi con Andrea Sbandati, Vincenzo Striano, Silvano Panichi, Marzia Frediani, presidente Arci Firenze.

Lo stesso giorno, alle ore 19.30 proprio dal Museo partirà “80’s Tour Firenze Notturno, Firenze Anni ‘80” : una passeggiata postmoderna in bicicletta negli spazi storici della New Wave fiorentina, dalla musica alla moda, dal clubbing alla storia del rock fiorentino. Ogni stazione avrà un piccolo report affidato alla voce narrante dell’attrice Daniela Morozzi.

Il 14 Settembre, invece, alle ore 19.00 il gruppo dei Giovanotti Mondani Meccanici racconteranno la loro storia attraverso immagini e parole che ripercorrono i momenti più vitali che gli anni 80 fiorentini abbiano mai avuto, seguito il 16 settembre alle ore 18.00 da Ghigo Renzulli che ci racconta “40 anni da Litfiba” insieme ad Alberto Pirelli. La storia e la vita di uno dei musicisti importanti della città attraverso i decenni, dagli anni 70 alla cantina di via de’ Bardi a Firenze, dall’esplosione rock fino al grande successo e poi la carriera da solista.

Il 17 Settembre alle ore 20.30 da “Mephisto Ballad” dedicato a uno degli eventi più importanti della New Wave fiorentina: la Mephistofesta del Litfiba che si tenne al Casablanca a Rifredi il 16 Febbraio 1982. A 40 anni esatti, il progetto curato e rivisitato da Gianni Maroccolo e Antonio Aiazzi, che presenteranno dal vivo questo nuovo percorso con la collaborazione di altri musicisti tra cui Flavio Ferri, Mariano De Tassi, Beppe Brotto e l’ambientazione sonora di Vladimir Jagod.

Sempre al Museo Marino Marini, il 19 settembre alle ore 18.00, arriva anche Piero Pelù che presenta il suo libro “Spacca l’infinito” in cui ripercorre tra parole e musica la vita del cantante toscano dall’infanzia fino alla scelta rock e la nascita dei Litfiba. Un talk con la presenza di numerosi ospiti che ripercorreranno insieme al pubblico le tappe più importanti della carriera di Pelù.

Il 21 settembre alle ore 21.30 l’evento si conclude tra musica dance e balli scatenati alla discoteca Tenax con “Cabaret Futura 2” sulle note della band fiorentina Pankow, veri e propri precursori delle sonorità elettroniche e techno, e i Soul’s Hunters featuring Nicola Vannini che, dopo decenni, torna sul palco per un’unica e speciale apparizione, con la sua musica tra atmosfere dark e nuova psichedelia. A chiudere la serata la performance di Larry Dj, uno dei protagonisti assoluti delle notti fiorentine.

Tutte le manifestazioni in programma sono a ingresso libero su prenotazione.

Anni Hottanta Remix è un progetto speciale di Confservizi Cispel Toscana in collaborazione con il Museo Marino Marini di Firenze ed è curato da Bruno Casini.

Aggiungi commento