Top
Home Eventi Rassegne multidisciplinari Teatro Catalyst – Pleased to meet you – Decaneurone

Catalyst – Pleased to meet you – Decaneurone

Catalyst Associazione Culturale

Pleased to meet you

La Compagnia Catalyst presenta “Pleased to meet you”, una serie di iniziative gratuite, in programma dal 22 giugno al 28 settembre, in luoghi simbolici della città, per manifestare il piacere di incontrarsi e di incontrare il pubblico in una modalità originale e partecipata attraverso performance teatrali e musicali capaci di intercettare differenti generazioni e differenti culture.

L’esperienza pluriennale del coro CONfusion si trasforma in un’attività performativa che si svolgerà in forma di incontri all’aperto nei parchi e nelle piazze della città.  

Decaneurone

27 Settembre, ore 19.30 – Mad

E se i sorrisi che trattiamo con diffidenza, gli stranieri che temiamo, gli odori che rifuggiamo, altro non fossero che nostre paure alle quali non riusciamo a dare un nome?

E se la nostra esistenza non fosse altro che un viaggio, avventuroso e folle, verso un paradisiaco regno di Cuccagna e i nostri compagni altro non fossero che mercanti, prostitute, apostoli, guerrieri, papi e creature mostruose?

Forse, oggi, come durante l’imperversare della peste nel 1347, i meccanismi che regolano le nostre relazioni sociali, ci appaiono aridi e disumani e cercheremmo allora conforto nel potere consolatorio dei sogni, nel tentativo di tracciare un tragitto, una via di salvezza, sulla mappa della nostra immaginazione.

Decaneurone è un viaggio comico e sensuale, sorprendente e musicale, un canto propiziatorio, che trova nelle musiche etniche che lo accompagnano, la via per liberarci, attraverso il teatro, dalle nostre più profonde paure. Di e con Riccardo Rombi. Musica dal vivo Gabriele Savarese.

Per ulteriori informazioni su ingresso e modalità di partecipazione visitare il sito https://www.catalyst.it/rassegne/ 

  • 00

    giorni

  • 00

    ore

  • 00

    minuti

  • 00

    secondi

Data

Set 27 2022

Ora

19:30
QR Code

Aggiungi commento